venerdì 12 febbraio 2016

La prima barba



Ieri sera per UnBipedinone è stata una delle sere "prima volta". Mi ha chiesto di aiutarlo a... farsi la barba. Sì, la prima volta. Per Natale gli avevo regalato rasolio e lamette e... ha voluto inaugurarli da me.
Sorridevo. Mi ha fatto piacere che sia avvenuto da me.
Sorrido anche per averla indicata come barba: un  po' di peli-baffi e poco altro. Ma è vero - mi ha detto la mamma - che se la tagli allora cresce di più!? e poi altre domande.
Abbiamo questa buona intesa e, spesso, ne trovo conferma. Ieri si è un po' sfogato dicendo che col marito della madre sono... come cane e gatto. Ancora una volta gli ho detto che è normale in quella età: stai diventando un maschio adulto, vuoi distinguerti, inizi ad avere tue posizioni. Succede proprio così, se tu vivessi con me saremmo noi due cane e gatto.
Ho detto: questo è un evento importante: il mio bipede che si fa la barba per la prima volta. Zio cotica, il tempo veramente fugge. Così, un po' in ritardo, caro diario, ma sono riuscito a scriverlo oggi.
Ah, dmenticavo. Mio figlio ha una sua busta con alcuni oggetti per igiene e cura personali. Deodorante, profumo, etc. Devo dire che io alla sua età non vivevo tra due case di genitori divorziati: avevo le mie cose in un cassettino del bagno e il problema di averli in altri luoghi semplicemente non si poneva.
Alla fine mi ha chiesto se avesse dovuto mettersi il dopobarba. Mmh, diciamo che ha una base alcolica e io non lo tengo. Gli ho dato un po' di crema ai sali del Mar Morto che a me fa molto bene, impedisce irritazioni e altro. Siamo diventati fighetti oppure è intelligente prendersi cura della pelle in modo da non avere irritazioni?

40 commenti:

  1. Si, siete diventati fighetti. Io vado di acqua fredda e via. Però guarda al lato positivo, sei ammesso nello spogliatoio di Francesco.

    RispondiElimina
  2. ...ma che cosa tenerissima questa...
    cioè è bello davvero che un figlio chieda al padre di farlo transitare in età adulta, o almeno in uno dei suoi aspetti...
    e questo è ancestrale, non troppo fighetto direi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. > non troppo fighetto direi...

      Ti lovo!
      Grazie Patalice.
      Mi sento un po' piu' sollevato ora.
      :)

      Scherzi a parte, in effetti sì, un transitare verso l'eta' adulta.

      Elimina
  3. È intelligente prendersi cura della pelle. La rasatura non è naturale praticarla merita cure.la faccia è spesso il primo biglietto da visita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per anni sono andato avanti "alla Lorenzo", solo acqua e via. Pero' mi venivano, non di rado, tanti ticcoli brufolini vescichette fastidiosi allo risbucare dei peli.
      Così da tempo uso un po' di semplice crema mani (Glysolid): problema sparito. _rio, mio caro amico (milanese, non quello del GAS) al ritorno da uno dei suoi viaggi di affari in Israele mi porto' una confezione di cosmetici per uomo fatti coi sali del mar morto, tra cui anche una crema mani. Beh, da alcuni anni uso quella ma ormai e'quasi finita.
      Tornero' alla Glysolid.
      Biglietto da visita sì!

      Elimina
  4. È intelligente prendersi cura della pelle. La rasatura non è naturale praticarla merita cure.la faccia è spesso il primo biglietto da visita.

    RispondiElimina
  5. Anche la barba si ostina a crescere, e proprio non ne vuol sapere di decrescere.


    Un grande insegnamento, Man.


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sai, vero, che poi si muore?

      Elimina
    2. Non solo: unghie e barba, dopo la morte, continuano a crescere per qualche ora.

      Un monito!

      Elimina
    3. Peccato che non sia vero. Non sono le unghie che crescono ma è la pelle delle dita che si ritrae.

      Elimina
    4. Non è vero, una volta son morto e poi mi son dovuto fare la barba.

      Elimina
    5. Cambia il nickname in Nosferatu.

      Elimina
    6. Vale anche per la barba dopo morti? Nel senso che la pelle si ritira e fa sembrare i peli più ispidi? :) Io ricordo che al mio ex suocero crebbe della barba nei due giorni successivi e lo dovettero rasare prima dei funerali.

      Elimina
    7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    8. Cioé. .lui morí al mattino per un infarto poco dopo essersi rasato, e due giorni dopo ce l`aveva di nuovo.

      Elimina
    9. Internet offre la possibilità di informarsi, cito:

      "A volte viene riportata la leggenda metropolitana che i capelli, come altri annessi cutanei, crescano dopo la morte; in realtà si tratta di un'illusione dovuta alla retrazione cutanea successiva alla disidratazione post-mortem"

      https://it.wikipedia.org/wiki/Capelli

      Elimina
    10. Cioé. .lui morí al mattino per un infarto poco dopo essersi rasato, e due giorni dopo ce l`aveva di nuovo.

      Elimina
    11. Wikipedia non é la verità. .cmq dai, ora me lo segno tra le cose di vitale importanza da tenere a mente. Cmq ho letto che il cervello non muore subito e continua ad avere una seppur bassissima attività elettrica residua anche dopo la fine. Alcuni collegano questo a certe esperienze di visoni pre morte. Siamo nel campo di cose da studiare ancora. :)

      Elimina
    12. Oh signore che fatica.
      Tocca perdere un altro po' di tempo.

      Il "cervello non muore subito" perché niente altro "muore subito". Infatti si espiantano gli organi ancora vitali per i trapianti da gente che non è ancora morta, altrimenti se gli organi fossero morti, sarebbe inutile.

      Di tutti gli organi del corpo, il cervello è quello che si deteriora più velocemente, infatti dalla maggior parte degli eventi traumatici il resto del corpo sopravvive senza danni ma subentra la famosa "morte celebrale" che appunto significa che il cervello, pur in presenza di certe funzioni residue, cessa di funzionare al punto che non riesce più a comandare il resto del corpo, da cui cessa la respirazione, gli sfinteri non si contraggono, le iridi non si contraggono, eccetera.

      Io mi domando come si fa ad avere il coraggio di scrivere "Wikipedia non è la verità" non in virtù del Dubbio Socratico ma di simpatica e crassa ignoranza.

      Elimina
    13. > Anche la barba si ostina a crescere, e proprio non ne vuol sapere di decrescere.

      > Lo sai, vero, che poi si muore?

      ho letto lo scambio tra nottebuia e Lorenzo.
      Devo dire che il crescitismo, come tutti gli ismi, i pensieri "religiosi" acritici, omette meta' delle verita'.
      Lorenzo ha specificato la meta' mancate.
      La crescita e' solo una delle fasi di ogni sistema sano che poi passa per la maturita' stabile quindi per obsoloescenze e invecchiamento, fase in cui le quantit' aumentate nella fase di crescita diminuiscono.
      Nei sistemi biologici si arriva alla morte, in quelli culturali al collasso.

      Persiono i tumori che sono i sistemi massimamente crescitisti poi arrivano al collasso, per morte dell'ospite.

      Quindi la crescita perenne in sistemi finiti non solo e' una credenza ma e' essa stessa un problema che porta all'effeto Seneca ovvero al crollo repentino, molto veloce dei sistemi (una scialuppa si carica con lentezza ma una volta che inizia a imbarcare acqua per sovraccarico, affonda in tempo brevissimo).

      Elimina
    14. A dire la verità è peggio di cosi, infatti non è che si raggiungono i vent'anni, si rimane uguali e poi un giorno si schiatta, c'è tempo di perdere i capelli, di ingrassare, di perdere la vista, di farsi togliere la prostata, di farsi mettere qualche stent nelle arterie e poi si muore.

      La crescita infinita semplicemente non esiste nel mondo reale.

      Elimina
  6. Siete teneri...

    ma, te lo devo dire:

    Gli ho dato un po' di crema ai sali del Mar Morto

    lo potevo aver sentito solo da mie amiche femmine, dai maschi che conosco, nessuno avrebbe mai parlato cosi'! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I tempi cambiano, forse un giorno UomoCoso ci dirà che suo figlio ha sposato un certo Mario.

      Elimina
    2. bulutn, vedere sopra risposta a Magnolia

      >suo figlio ha sposato un certo Mario
      Diciamo che per il momento il pericolo sembra scampato. UnBipedinone pare avviato bene nelle frequentazioni delle portatricine_di_vagina. =:) :p

      Elimina
  7. Bene, vuol significare che da una perte si prosegue sulla maturazione complessiva verso la maturità; dall'altra la simbiosi naturale: amore filiale: ti tocca!

    Buon fine settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehssi', il "piccolo" sta maturando.
      Proprio sprizzava di gioia nel radersi.
      E proprio mi diceva "Tagliamo tagliamo che cosi'poi me ne vien di piu'". (giovedi' mi cakomollizzai e non lo ripresi sul mancato uso del tempo futuro).

      Buona domenica a te.

      Elimina
  8. io chissà quando me la sono fatta la prima volta..... boh, non ricordo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avrai fatto come tutti, i baffetti attorno ai 14 anni.

      Elimina
  9. Bella queta vistra complicità, Uomo :) Mio figlio ne ha 14 ma si orade ormai da un pochino. ..io gli ho preso la schiuma per pelli sensibili della Nivea e i rasoi usa e getta Lady che uso anche io haha, quelli avevo e quelli gli ho dato. ..il dopobarba non lo usa, per fortuna ha la pell brobusta che non si irrita facilmente, anche da piccolo non gli serviva la crema post pannolino e lo lavavo con il sapone di marsiglia, é uno scorzone :) so comunque che ci sono in ckmmercio dei dopobabrba in formulazione tipo crema fluida per pelli sensibili, senza alcol, oppure un`ottima alternativa é il gel di aloe che va benissimo per queste cose e anche per le scottature e soprattuto si assorbe subito e non unge, miracoloso. Sul discorso del marito della madre. ..chiaramente vivendo prevalentrmente a casa loro di sicuro ne godono piú la presenza ma. ..anche gli scazzi. Onori e oneri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. > i rasoi usa e getta Lady
      Tempo addietro lessi che gli stessi rasoi, per uomo e per donna (i primi spesso in blu, i secondi in rosa) hanno differenze notevoli di prezzo, quelli per donna sono molto piu' cari.

      > ci sono in ckmmercio dei
      Sopra ho gia' indicato la mia soluzione, non proprio zero ma comunque abbastanza semplice.
      Altrimenti poi la notte c'avrei gli incubi che divento un fighetto con un figlio che sposa Mario.

      Ahaha

      Elimina
  10. Magari scrivendo queste cose offro il fianco a qualche presa per i fondelli, però siccome si tratta di un'informazione che potrebbe essere utile a qualcuno in vena di sperimentazioni riporto lo stesso che...

    ...da anni, per la rasatura, ricorro non ai cosiddetti "prodotti specifici" (ne ho provati tanti e nessuno si è rivelato adatto alla mia persona), bensì a generiche creme. Qualsiasi tipo di crema idrosolubile, anche molto economica e di marca sconosciuta, si presta molto bene al compito di lubrificare lo scorrimento della lama, rendendo per di più inutile il ricorso ai prodotti dopo barba. Inoltre, il procedimento è rapidissimo e permette di risparmiare davvero un sacco di tempo.

    Semplicemente, si applica sulla parte da rasare una minima quantità di crema per le mani idrosolubile, meglio se non profumata, quindi ci si bagna il viso massaggiando per una decina di secondi. La crema si "scioglie", creando uno strato parecchio sdrucciolevole, in effetti molto più "viscido" di quello che deriva dall'applicazione di qualsiasi prodotto dedicato ch'io abbia provato. Dal momento che, a differenza di quel che accade con le schiume, non viene generato alcun volume, la rasatura è molto veloce e non "intasa" il rasoio. Trattandosi di crema idratante, a termine rasatura non serve far altro che sciacquarsi in modo non troppo abbondante ed asciugarsi lievemente per ritrovarsi con un viso che non conosce irritazioni di sorta (parola di persona dalla pelle molto portata alle irritazioni ed escoriazioni tipiche della rasatura).

    Particolare non secondario che sottolineo ulteriormente: la crema deve essere idrosolubile -- l'impiego di una crema grassa genera un "impasto" disgustoso e ingestibile che ostacola la rasatura invece che agevolarla. Per verificare se una crema è o non è idrosolubile basta applicarne un poco sulle mani e bagnarle: se si scioglie diventando molto scorrevole e può essere asportata completamente con l'asciugamani è idrosolubile; se provoca un effetto "burroso" e richiede il sapone per la rimozione non è idrosolubile, bensì a base grassa.

    RispondiElimina
  11. Anni fa provai anche l'olio d'oliva. Funziona da re per le prime due o tre passate, poi emulsiona con l'acqua e "intasa" il rasoio con un misto di peli e residui "burrosi" che può essere rimosso solo a fatica e con l'uso di saponi molto aggressivi, rendendolo inservibile. Peccato. L'ho bocciato a malincuore, perché adoro l'olio d'oliva.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uso un terzo di nocciola di una semplice crema per barba. Penso che il mio consumo sia tipo un tubetto in cinque anni. Direi che mi posso permettere questo agio.

      Un principio - me sembra ragionevole - della cosmetica e' che cio' che si puo' mangiare (ED e'sano, si aprirebbe una parentesi sui cibi artificiali, tossici, inquinati etc.) puo' essere un cosmetico eccellente.

      Grazie MKS per le note di "autoproduzione" cosmetica.

      Elimina
    2. UUIC: "Direi che mi posso permettere questo agio."

      Eccome no! La mia prolissa "trattazione tecnica" non voleva assolutamente essere una critica, lo scopo era solo "informativo". Personalmente mi trovo molto bene con il metodo che ho descritto, e lo pratico per comodità, non per risparmio (anche se, per chi mi conosce, può sembrare incredibile). Volessi risparmiare sui cosmetici, la barba la lascerei crescere. Ma, a quel punto, dovrei spendere n volte tanto in ansiolitici, perché la mia compagna comincerebbe a farmi certe incessanti paranoie come solo le donne sanno fare! :)

      Elimina
    3. Lo so, MKS, ci sono cose che non sono fatte per risparmio ma per una passione AUTENTICA per l'autonomia che diventa capacita' di riparare, di inventare metodi e aggeggi, di autoprodurseli, etc. .
      La tua compagna non gradisce un Messer Pigiataasti barbone (si dovrebbe dire hipster che era piu' di moda ma io lo dico all'italiana)?
      Ogni tanto sento i commenti voraci, famelici di alcune tanghere su alcuni tagheri barbuti... :)

      Elimina
  12. @ LORENZO E NOTTEBUIA
    dopo aver letto gli ultimi botta-risposta propongo un blog a due mani.
    siete riusciti a darmi una botta di buon umore in un brutto week end.

    RispondiElimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.