mercoledì 10 agosto 2016

Melting pot

Melting Pot? io penso solo ad un gruppo criminale che sta preparando il collasso e l'implosione sociali d'Europa.
Maaah, esagerato!
Io ebbi l'eccitante occasione di viaggiare in uno dei treni assaltati dai "doni, opportunità, ricchezze, gioiosi fratelli, pagatori di pensione" innestati (anche in Emilia) a milioni dai kompagni utili idioti al servizio di disegni ultracapitalistici e massonici di fratellanze [e sfruttamenti] sociali. Ogni giorno io spero di riuscire ad arrivare al lavoro o di tornare a casa, di attraversare la stazione senza che qualcuno sul treno mi abbia staccato un braccio con un machete, che non sia finito a pezzi sanguinolenti - sento già l'odore dolciastro di sangue -  sui muri del sottopassaggio dopo un esplosione di gioia di un islamico, o che non sia stato arso vivo sull'autobus che prendo per andare da _mlero, di tanto in tanto, da qualche molotov lanciato dai "fratelli" o che non mi sia dovuto sorbire, dopo la catechesi Bella Ciao quella islamica urlata nelle orecchie.

Stranamente, in questi luoghi e mezzi pubblici, non vedo MAI i vertici, gli ideologi di questa industrializzazione sociale per frantumazione come Laura Boldrini e mille altri (in questa pagina si leggono i nomi dei sodali, della manovalanza di medio livello che lavora alla Shoah europea, una cupola criminale che lavora contro la mia vita e la mia incolumità fisica e che considero moralmente e ideologicamente responsabili delle mattanze di migliaia di europei e dei milioni che verranno uccisi in futuro). Non li vedo mai viaggiare, men che meno vivere, nelle fantastiche melting pot che essi hanno creato e creano.


Questa merda se ne sta accuratamente lontana dalla guerra civile implementata guerra tra poracci. Ecco la sirianizzazione europea. La Francia progressista è solo un po' più avanti nel progresso.
La guerriglia è già sui treni, nei teatri, nelle banlieue, parte dalle basi militari come Molenbeek, nel calderone in cui si mescolano, con fantastica solerzia moralisticheggiante e pomposa catechesi immunodepressiva somministrata alla popolazione, i territori a loro spese, glicerina e acido nitrico.
Ecco cosa succede, già ora, per le vie dei melting pot così giulivamente creati.

Ora si tratta di vedere i tempi: se anche in Italia inizieranno le mattanze da parte degli islamici, può essere che qualche lobotomizzato cattolico o sinistro si desti dal torpore dell'oppio panmixista, marxista e che le forze politiche che hanno un qualche carattere sovranista e identitario, per quanto annacquati, possano arrivare al Governo e cercare di arrestare questo piano sostituzionista ed europicida. Per quanto tattico sarebbe uno dei motivi per votare no alla riforma di questa costituzione dei soviet così antidemocratica.

Si noti che sui mezzi di propaganda di massa non 'è alcuna menzione dei fatti di sabato 6 agosto nel Santdenistan parigino o di altri.


140 commenti:

  1. /new world mode on/
    Adesso arriva Francesco e ti dice di pensare alla figa.

    Brutto fascista, populista, xenofobo, razzista, evasore fiscale, piccolo borghese e ignorantone che non sei altro. Che fomenti le paure ingiustificate di quelli come te che vedono una invasione la dove c'è l'arricchimento dell'incontro tra culture.
    /new world mode off/

    Non posso scrivere quello che penso perché sarebbe un reato che le "giuriste" del sito in questione non vedrebbero l'ora di denunciare e i magistrati amici loro di perseguire.


    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'arricchimento dell'incontro tra culture.
      Siiii, siiii^, beddu beddu.
      Evviva evviva
      (applauso educato e sorrisi)
      Ancora di più!
      Siii^ ahhha ahha gooodoo

      Una mattina mi son svegliato
      Allahu akbar Aluh Akbar akbar akbar
      Una mattina mi son svegliato...

      Elimina
    2. Come sei vecchio, Coso. Sei coperto di polvere come un residuato.
      No Borders (song)

      Ah, ho trovato un video d'epoca in cui ci sei tu con un po' di tuoi amici:
      Una cena elegante a casa UomoCoso

      Elimina
    3. > No Borders (song)

      Forsen on esiste miglior video che possa divulgare il vecchio "Le vie dell'inferno sono lastricate di buone intenzioni".
      In altre parole è quella miscela di bigottismo, progressismo, volemosebene, attesa per una terra promessa dovuta a sradicamento e frantumazione sociale, che permea ampi settori della società statunitense che è parecchio più avanti nella frantumazione melting pot.

      Elimina
    4. Pensa alla figa che tra un po sarai un triste vecchio

      Elimina
    5. Francesco, la domanda a questo punto diventa, posto che si presti fede ai racconti di UomoCoso, come è possibile che un fascista populista xenofobo e ignorantone come lui trovi una donna disponibile, magari anche una compagna?

      E' vero che lui si mimetizza, svicola, nasconde la divisa SS sotto la tenuta del tanghero, epperò poi quando ci parlano, come fanno a non ritrarsi schifate davanti a cotale campione di incultura e bassi istinti egoistici?

      In ogni caso ti farei presente che il tuo predecessore Savonarola quando diceva "ricordati che devi morire" intendeva che tu facessi penitenza, carità e che tu ti salvassi l'anima, non che tu corressi a soddisfare la carne.

      Elimina
    6. Ma sai quante balle e omissioni avrà detto e non detto a questa donna....

      E ha fatto benissimo beninteso

      Elimina
    7. Io poi non è che sono per la figa. Io sono per lo stare bene. In questi giorni sono con i miei amici ricchi. Ma ricchi ricchi mica per finta. Già questo è stare bene.

      Elimina
    8. Caspita Francesco, sei un vero compagno. Mi vengono i lucciconi mentre ti saluto col pugno chiuso.

      Quindi la tua teoria è che anche i fascioleghisti come UomoCoso possono trovare la figa, purché siano bravissimi a mentire ed omettere, sviandola con l'immagine del Milanese elettore di Sala. Abbè.

      Elimina
    9. Io mai detto di aver fatto voto pauperista

      Peraltro sono un liberale di sinistra

      Per quanto riguarda uuic e la figa la mia conoscenza è indiretta e raccontata

      Il 98% delle donne apprezzano piu chi ha i soldi di chi non li ha

      Homo sine pecunia imago mortis

      Elimina
    10. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    11. Ah si, io sapevo invece che "sgheo fa oseo". Sulla conoscenza indiretta, l'ho premesso sopra. Noi che siamo cresciuti tra l'asfalto ed il cemento (cit. altro liberale di sinistra con la lisca) tendiamo allo scetticismo.

      Mi correggo allora: sei un vero liberale di sinistra, di quelli che guardano la mega TV a muro con i "No Borders" sdraiati in terrazza nell'attico di City Life ed esclamano, "hanno ragione, cazzo, cittadini del mondo!".

      Elimina
    12. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    13. Believe me, I am anything but confused.

      Elimina
    14. Francesco, spero di non aver capito questi tuoi ultimi interventi, perché in caso contrario sono segno di idee piuttosto inconsistenti nella loro contraddittorietà. Non stai dando di te una bella immagine. Ecco, direi che sembri uno di quei preti del tipo fate quel che dico, non fate quel che faccio, le parole da una parte, le vere intenzioni e i fatti dall'altra. Va be'...

      Elimina
    15. Appunto, Francesco for president.

      Allez enfants,
      Alle primarie! Alle primarie!

      Elimina
    16. > Peraltro sono un liberale di sinistra

      Non sono un politologo né un economista ma... cosa intendi per liberale?
      Una democrazia liberale postula la suddivisione e indipendenza dei poteri e potrebbe essere in parte "di sinistra" (il marxismo, comunque, prevede la dittatura del proletariato [che sarebbe la dittatura dei vertici del parito comunista e non del proletariato], quindi con il potere concentrato, indiviso).
      Dal punto di vista economico, ancora, un approccio liberale è basato su mercato e libera iniziativa privata e, ancora, ciò è incompatibile col fatto che l'attività economica che ne consegue è gestita, organizzata dallo stato e programmata a breve e a medio termine (ad esempio con piani quinquennali o più lunghi).

      Elimina
    17. > Il 98% delle donne apprezzano piu chi ha i soldi di chi non li ha

      Direi proprio di sì.
      E' l'archetipo femminile "maschio alfa" riformulata in termini contemporanei.

      Elimina
    18. Io sono per il libero mercato, la concorrenza e la meritocrazia. La destra italuana è contraria al libero mercato ma soprattutto alla concorrenza e alla meritocrazia. Questo ultimo poi è un concetto di sinistra in quanto progressivo

      Elimina
    19. E di _mlero che mi dici?

      Elimina
    20. Francesco, quello che scrivi è falso e quindi tu sei falso. Godi della proprietà commutativa, infatti tu sei falso quindi quello che scrivi è falso.

      Elimina
    21. Dove per "falso" si intende sia come una cosa che sembra un'altra, sia come sinonimo di ipocrita.

      Elimina
    22. Però il reddito su cui vivi è vero, e lo pago pure io

      Elimina
    23. Però il reddito su cui vivi è vero, e lo pago pure io

      Elimina
    24. Quale reddito?
      Ma di cosa stai farneticando?

      Riattacchiamo con la storiella inventata da quell'altra compagna di S. secondo la quale io percepirei una pensione?

      Non ho voglia stamattina di prendere a schiaffi un minorato, lascia stare.

      Elimina
    25. E di cosa campi di grazia?

      Elimina
    26. Tra parentesi, se una persona percepisce una pensione, le condizioni sono:

      1. ex dipendente che dice "ho lavorato una vita" ma che sa benissimo che la pensione è una regalia pagata con la tassazione ordinaria. Sul meccanismo della "previdenza" ho già scritto e non mi va di ripetermi, per farla breve è un altro imbroglio catastrofico della categoria "diritti", concepito e realizzato dai pazzi criminali della "sinistra".

      2. meridionale al quale deve essere garantito un reddito. Il reddito può pervenire con una scusa qualsiasi, tipo cassa integrazione eterna, lavoro socialmente utile, lavoro in un azienda partecipata, assunzione nella scuola con punteggi e concorsi fasulli, qualsiasi cosa va bene. Incluse le famose "pensioni di invalidità", per cui una persona su tre al Sud è invalida.

      E' ovvia la ragione per cui certi poveretti, condizionati a certe abitudini, proiettino su chiunque e qualsiasi cosa le merda che hanno dentro.

      Ci sarebbe anche il caso 3 (che lo ripeto, NON mi riguarda), ovvero quello di una persona indigente e invalida, a cui lo Stato legittimamente provvede il minimo sostentamento. Allo stato attuale questa è una condizione ipotetica perché lo Stato NON provvede abbastanza, per cui chi si trova nel bisogno o si appoggia alla famiglia o fruga nei cassonetti o entrambe le cose.

      Se io fossi in questa condizione, sarebbe proprio una dimostrazione di "superiorità morale e intellettuale", tipica della persona "di sinistra", rinfacciarmelo.

      Per fortuna non è cosi, quindi non ho neanche bisogno di incazzarmi con S. e con Francesco, li posso tranquillamente compatire per quelle nullità che sono.

      Una marchesa con tre palle, l'altro "liberale di sinistra" meritocratico.

      Elimina
    27. Prego mirare la grandezza di Madre Natura, che a certi fenomeni concede la benedizione di essere inconsapevoli.

      Elimina
    28. come cazzo campi ?

      tu sai quello che faccio, o che fa uuic.

      vuoi degnare questi poveri imbecilli che leggono il blog di uuic di sapere come fai la spesa alla coop? quegli stessi imbecilli che se lavoratori pubblici fregano il contribuente, se lavoratori privati fregano l'azionista, se lavoratori autonomi ti stanno sul cazzo stante la tua sociopatia.

      allora? aspetto con ansia e trepidazione.

      ah, io sono in ferie, ai lavoratori dipendenti è concesso? tu quanti giorni di ferie hai all'anno? più o meno 350 giorni ?

      Elimina
    29. Non solo non so quello che fai (o quello che fa UomoCoso, mai chiesto), non me ne frega una mazza, non ho bisogno di saperlo.

      No, non voglio degnare voi poveri imbecilli, cosa faccio, come lo faccio, dove e quando, sono affari miei. Anche perché è comunque irrilevante.

      I "lavoratori pubblici" non esistono, esistono i dipendenti pubblici, che per definizione sono pagati per non lavorare o per fare finta di lavorare. L'ultima prova provata in ordine di tempo è la rivolta degli insegnanti meridionali per il trasferimento coatto ma è un repertorio senza fine.

      I "lavoratori privati", cioè i dipendenti salariati di terzi, si fregano con le loro mani votando PCI e derivate, in quanto elettori e contribuenti. Basta guardare le trattenute in busta. Poverini, gli fanno il lavaggio del cervello cosi vanno a Mediaworld a compare la TV da tremila euro per guardare le partite di "ciampions" e poi ne parlano alla macchinetta del caffe. I soci, gli azionisti, casomai sono fregati dal management, in particolare dagli amministratori.

      I "lavoratori autonomi" sono per definizione imprenditori, al minimo l'impresa sono loro stessi. Purtroppo nella Italia dei "meritocratici", per fare impresa bisogna necessariamente delinquere a vario titolo, oppure si chiude. Al livello minimo c'è l'idraulico che non rilascia fattura, in alto c'è la Exor.

      Va bene, diciamo che io sono sociopatico. Cambia qualcosa rispetto alle cazzate che scrivi tu? Non è che siccome io sono sociopatico allora sono meno enormi, le tue cazzate, non cambia niente.

      Aspetta, aspetta. Non mi interessa, cosi come non mi interessa dove sei e cosa fai. Ancora, che tu sia in ferie non rende le cazzate meno enormi.

      Elimina
    30. Bene, tanto ormai cosa hai da perdere.

      Elimina
    31. Mi raccomando il semolino con mamma stasera,si cena verso le sette

      Elimina
    32. Pensa che spendi le ferie per dirmi di mangiare il semolino. Te si che sei fenomenale.

      Elimina
    33. se ci metti il formaggino c'è più sostanza

      Elimina
    34. Quindi si continua a fingere e mentire.

      Elimina
    35. dici che la tolgono la reversibilità Lorenzo, che dici? forse lo trovi giusto? occhio alla risposta.....

      Elimina
    36. Tanto lo so che è inutile.
      Le pensioni sono arbitrarie e sono pagate con la fiscalità generale.

      Significa che l'unica ragione concreta per ridurre o aumentare la spesa pensionistica sono le entrate dello Stato, ovvero se lo Stato incassa a sufficienza con le imposte oppure no.

      Allo stato attuale tutti i servizi pubblici sono al collasso perché lo stato incassa MOLTO MENO di quanto spende.

      Ci sono solo due soluzioni reali, aumentare il debito facendosi prestare i soldi, aumentare la pressione fiscale.

      La prima soluzione diventa sempre più impraticabile mano a mano che il debito aumenta in termini assoluti e relativamente al PIL. All'inizio si può ovviare aumentando gli interessi, subito dopo non solo gli interessi sul debito diventano insostenibili ma gli stessi creditori si rifiutano di continuare a prestare soldi.

      La seconda soluzione diventa impraticabile quando la pressione fiscale è cosi elevata da innescare una spirale recessiva, ovvero la gente non consuma perché o non ha abbastanza soldi o quelli che ha li tiene da parte. Ad ogni giro lo Stato incassa sempre meno soldi perché c'è sempre meno "ricchezza circolante" da tassare, quindi aumenta le imposte e la spirale recessiva si avvita.

      Io trovo che QUALSIASI pensione attuale sia una truffa, quindi fosse per me non ne pagherei NESSUNA.

      Le pensioni dovrebbero essere pagate con il capitale accumulato dal beneficiario, più gli interessi maturati, esattamente come una qualsiasi assicurazione "privata".

      Partendo da questo, se è una truffa pagare un vitalizio ad una persona che non ha accantonato il capitale necessario, figurarsi se non è una truffa pagare il vitalizio al coniuge, magari col il "cumulo", cioè in aggiunta ad un'altra pensione.

      Detto questo, per le ragioni esposte all'inizio, a prescindere dalla truffa generalizzata, bisognerebbe conoscere il bilancio dello Stato per sapere quante risorse ci sono e come vengono spese.

      Non si tratta di "togliere e mettere" nel vuoto, si tratta di decidere come spendere i soldi, ammesso che questi soldi ci siano. Siccome non mi risulta che sia nato ancora un comunista capace di creare materia dal nulla, se le pensioni costano 10 e la sanità costa 10 e in cassa c'è 15, significa che o si taglia le pensioni di 5 (e la gente ha meno soldi) o si taglia la sanità di 5 (e la gente non si cura e muore) oppure si taglia entrambi di 2.5 e la gente ha meno soldi e non si cura e muore ma un po' meno.

      Il concetto di "giusto" non lo posso certo discutere con Francesco.

      Elimina
    37. Riguardo la "meritocrazia" della "sinistra", quanto scritto sopra è lapalissiano.

      In particolare vorrei fare notare che in Italia NON ESISTONO "ammortizzatori sociali" universali garantiti dallo Stato. Non esiste sussidio di disoccupazione, non esiste sussidio agli indigenti.

      Da sempre esiste un rapporto parassitario con cui certe associazioni private, leggi "sindacati", ottengono dallo Stato la delega per distribuire regalie una tantum, cioè di ammontare e modalità diverse caso per caso e hanno il mandato per definire i contratti. Sarebbe già assurdo se i sindacati facessero gli interessi dei loro iscritti, diventa ancora più assurdo quando si tratta di emanazione di partiti che legiferano in Parlamento e controllano l'esecutivo, cioè il Governo.

      Lo Stato non ha dignità, è una finzione vuota di contenuti. Si tira in ballo solo quando fa comodo per invocare la centralizzazione della Spesa. Una Spesa effettuata a capocchia e con criteri che non sono nemmeno quelli dei gruppi di interesse ma criteri mafiosi.

      Le pensioni sono un altro giro di questa giostra mafiosa. Voto di scambio, da una parte partiti che promettevano il benessere creato dal nulla, dall'altra elettori falsi e gretti che in cambio di questo benessere vendevano il proprio culo e quello dei propri figli e nipoti.

      Non rendendosi conto che cosi facendo non solo si trasformavano in servi ma che il giochino aveva la scadenza, come uno schema Ponzi.

      L'ironia assoluta è che queste cose non le dovrei scrivere, è come scrivere che il cielo è blu e la pioggia è bagnata. Eppure, sono cent'anni che si recita questa commedia.

      Elimina
    38. Mai visto niente di più comico del demagogo di turno che invoca lo "Tsipras italiano".

      Mmm, ripendandoci forse si, gli insegnati terroni, portati col bus a Roma, che cantano "Bella Ciao".

      La reversibilità. Ah come deve essere bello non capire nulla, non rendersi conto di nulla, vivere come i protozoi fluttuando in un mare di menzogne e paradossi.

      Elimina
    39. Ma tua mamma non campa di pensione reversibile?

      Elimina
    40. Ma tua mamma non campa di pensione reversibile?

      Elimina
    41. Francesco, ormai è chiaro che sei un ritardato. Ti spiacerebbe lasciare fuori almeno le rispettive mamme? Perché mi ci vuole poco a tirare in ballo la tua.

      Comunque no, mia mamma non percepisce nessuna pensione, di nessun tipo. Prego pubblicare la notizia sul Gazzetino del Ritardato, cosi evitiamo di ripetere sempre le stesse cazzate.

      Elimina
    42. E quindi campate di rendita?

      Elimina
    43. Ecco perchè sei contro la tassazione del patrimonio e a favore di quella sul lavoro

      Elimina
    44. e ma se si va avanti chissà che esce fuori su costui.....

      Elimina
    45. di base frega un cazzo. ma costui che mena a dx a sx, che ce l'ha col mondo intero, chissa quanto e come vive alle spalle di chi come me paga migliaia di tasse all'anno.... ah già ma le tasse sono u furto e lo stato non dovrebbe esistere, ma intanto se va all'ospedale di Cinisello lo curano con i soldi miei

      Elimina
    46. Sei un povero ritardato, sei in grado di maneggiare quelle due o tre cosine al tuo livello.

      Lo so che non arrivi a capire che bisogna entrare nel merito delle cose e non buttarla sul personale. Nel tuo piccolo mondo di ritardato quello che dici è perfettamente normale, adeguato.

      Mi piacerebbe sapere sulla base di quali ideine hai concluso che io vivo sulle tue spalle, pagliaccio.

      Mi piacerebbe sapere perché, pur non sapendo e non capendo nulla, credi di essere come la STASI, cioè di potere andare a fare i conti in tasca al prossimo.

      Fai bene a dire "di base frega un cazzo" perché è quello che puoi fare. Siccome oltre a non sapere e non capire nulla, non conti nemmeno nulla.

      Lo ripeto, ciccio, sei nessuno.

      Elimina
    47. Comunque, io non ho scritto che le tasse sono un furto, tecnicamente le tasse dovrebbero essere proporzionali al reddito e in Italia non lo sono, dato che c'è una quota consistente che è uguale per tutti.

      Ho scritto che le pensioni sono una truffa, in quanto vengono pagate con la fiscalità ordinaria e quindi la "contribuzione" è una finzione. Questa truffa, come tante altre, accolla il debito a imprecisate "generazioni future".

      Una cosa che i "meritocratici" hanno sempre saputo e hanno scientificamente applicato, come dimostra l'articolo che ho collegato a fondo pagina.

      Il ritardato, invece di arrovellarsi su come campo io e come campa mia mamma, dovrebbe arrovellarsi su come campano e hanno campato i compagni, dall'operaio di Terni al Caro Leader. Ma se fosse capace di questo tipo di arrovellamento, non sarebbe un ritardato.

      Veramente spassoso il tono da verbale dei Carabinieri del "costui". Abbe, allora si, se scrivi "costui" sei uno che conta.

      Elimina
    48. Una mattina mi sono svegliato, o bella ciao bella ciao ciao ciao, una mattina mi sono svegliato, alla macchinetta del caffee...

      Elimina
    49. Facciamo il riassunto:
      1. io "campo" di pensione di invalidità
      2. mia mamma campa di pensione di reversibilità
      3. io mangio il semolino con mia mamma
      4. mi curano all'ospedale di Cinisello

      Ergo, chiunque può scrivere qualsiasi stupidaggine perché io, pensionato, figlio di pensionata, mangiatore di semolino e paziente del Bassini, non ho i "titoli" per mettere il becco.

      Questo è il mondo fatato del "liberale di sinistra", favorevole al libero mercato e meritocratico. Venuto qui a dirci di pensare alla figa e che per avere la figa servono i dindi.

      Hai capito, Platone, Aristotele, Hegel, dei sempliciotti al confronto.

      Elimina
    50. Per il lettore distratto, prego notare che:

      1. falso, nessuna pensione
      2. falso, nessuna pensione
      3. falso, non mangio con mia mamma di solito e avrò assaggiato il semolino una volta in vita mia
      4. di solito vado al San Gerardo di Monza e fino a questa estate c'ero andato due o tre volte. Ad oggi al Bassini mi hanno tolto una volta il cerume dalle orecchie e mi hanno fatto delle visite oculistiche, sempre pagato il ticket per il quale non sono esente.

      Prego anche notare che tutto questo non sono affari che riguardano altri e sopratutto, SONO COSE IRRILEVANTI.



      Elimina
    51. sei un lavoratore dipendente? godi di una rendita a capitale differito? se faccio una visura in camera di commercio scopro che sei amministratore di una snc? hai una partita iva? lavori in total black?

      non me ne frega un cazzo, ma questo farebbe capire ai frequentatori di questo blog quanto falso sei.....

      Elimina
    52. si che sono rilevanti, hai pontificato e sparato merda su tutto e tutti, certo che è rilevante saperlo.....

      Elimina
    53. che contributo dai alla nazione, al suo prodotto interno loro, che valore aggiunto porti, che compensi quanto meno quello che gli altri ti sottraggono, che so gli insegnanti, i compagni, gli operai di Terni....diccelo un po', caro Lorenzo, diccelo un po'....

      Elimina
    54. Se hai qualcosa da dire, devi entrare nel merito delle cose che ho scritto.

      Non te ne frega un cazzo? Si vede, non scrivi altro da giorni.

      Sei come il vicino di casa demente, di solito ne esiste uno in ogni condominio, che non ha di meglio da fare che farsi i cazzi di tutti gli altri. Il vuoto con qualcosa devi pure riempirlo, no?

      Questo ti dico, sei il nulla fatto persona.

      Elimina
    55. Guarda, ti vengo incontro, prova questo giochino:
      Pigia Qui
      Tranquillo è un servizio di Google, non sono compagno io.

      Come come compito a casa, cerca di valutare che differenza può fare il TUO "valore aggiunto" o quello di chiunque altro.

      Elimina
    56. ad esempio, le tasse, tu le paghi? io si, pago tante e tante migliaia di euro di tasse all'anno, parlo di irpef, imposta sul reddito delle persone fisiche. c'è anche l'addizionale regionale, che come sai serve a pagare in parte la sanità pubblica. ecco, vorrei capire se quando vai al San Gerardo tu il contributo lo dai. se così non fosse, vuol dire che le mie tasse servono sia ad Abdul che a Lorenzo, pensa che caso.....

      Elimina
    57. no no, le cose che scrivi mi fregano zero. voglio sapere come campa uno che spara merda su tutto e tutti.

      Elimina
    58. Ebbe, peccato che l'erba voglio non cresce nemmeno nel giardino dei liberali di sinistra.

      A te non importa quello che scrivo. Bene.

      A me non importa la tua esistenza. Quindi se non mi importa che esisti, non mi importa che paghi le tasse. Ti autorizzo a smettere di pagarle da subito.

      Al contrario dei compagni che vogliono espropriare gli altri dei loro averi per impossessarsene, al contrario di chi ha in testa solo soldi e fica, per me puoi prendere baracca e burattini, tutti i tuoi preziosi soldi e trasferirti accanto al compagno DeBenedetti in Svizzera. Tra l'altro, se ti fai assumere in Svizzera guadagni il triplo o il quadruplo.

      Se tu avessi letto il mio blog sapresti che tutte le ultime visite mediche le ho dovute pagare di tasca mia andando "privatamente" perché il S.S.N., graziosamente finanziato dalle tue tasse, ormai non consente di curarsi, le liste di attesa sono dell'ordine dei sei mesi - un anno.

      Infatti, il tema del giorno, cosi come per le pensioni "integrative", sono le "assicurazioni mediche" che ognuno dovrebbe pagarsi di tasca sua in aggiunta alle imposte.

      Te l'ho detto, sei fortunato ad essere inconsapevole del tuo stato di nulla in persona.

      E con questo, visto che argomentare è inutile, concludo.

      Elimina
    59. Va bene. Abbiamo capito - i lettori hanno capito - che campi di espedienti. Che sei all'atto pratico un peso per la collettivita. Più o meno come un afgano sbarcato a Lampedusa o un lsu di soccavo. I lettori tengano a mente questa cosa quando ti leggeranno sputare graziosamente sentenze. Ciao ciao Lorenzo

      Elimina
    60. Va bene. Abbiamo capito - i lettori hanno capito - che campi di espedienti. Che sei all'atto pratico un peso per la collettivita. Più o meno come un afgano sbarcato a Lampedusa o un lsu di soccavo. I lettori tengano a mente questa cosa quando ti leggeranno sputare graziosamente sentenze. Ciao ciao Lorenzo

      Elimina
    61. Ho letto l'intero confronto.
      Apparentemente fuori tema a tratti.
      La mia posizione è che può e deve esistere una comunità locale che gestisca localmente tutto comprese le forme di sanità, assistenza, previdenza , sostenibili localmente (risorse, energia, rifiuti, demografia).
      La meritoria non può che essere contestuale e anche le forme leggere di attività comunitarie.
      Tutto il resto è un leviatano che allunga la filiera del potere, distrugge legami ed equità, portata oligarchie (come quelle dei Clinton, di Sorso e altri ultra riccastri parassiti massimi) contro base e parte media della piramide sociale, certamente quella capace, abile, previdente.
      La destra che indica Francesco non esiste nel senso che se per destra si intende i socialisti fascisti essi sono socialisti ma non globalisti ma di media scala.
      Ricordo, ad esempio, che esistono furiosamente contrari a pareggio di bilancio e autonomie locali.
      Certamente esistono differenze ma , parte rilevante dell'ideologia coincide. (ad esempio il progressismo crescitista e altro). In ogni caso i socialisti marxisti nei loro deliri uguali hanno fatto scempio e distruzioni peggiori (forse solo la mera stelle e strisce ha fatto peggio, al mondo).
      Mi scuso fin da ora per refusi e distorsioni dovuti allo spippolare dal furono.

      Elimina
    62. Infatti... parole mancanti e altre "cambiate" dal coso ì furbo.

      Elimina
    63. UomoCoso, hai un talento per la politica, dico sul serio.

      Infatti non è da tutti fare una supercazzola di trenta righe senza scrivere niente. Il Conte Mascetti, un maestro del genere, al massimo profferiva tre o quattro frasi. Ecco, una combinazione tra il Conte e Capanna.

      Elenco dei colpi di genio:

      "una comunità locale che gestisca localmente tutto"

      "la meritoria non può che essere contestuale"

      "tutto il resto è un leviatano che allunga la filiera"

      "contro base e parte media della piramide sociale"

      "i socialisti fascisti essi sono socialisti"

      "certamente esistono differenze ma"

      Partiamo da questo, che non è affatto fuori tema, cioè la idea che per esprimere un concetto bisogni 1. postulare la sua infinita complessità, 2. usare un linguaggio involuto per riflettere la postulata complessità del concetto.

      E' un modo di pensare e di essere che ha una origine, come sempre non accidentale e una destinazione, come sempre pianificata, entrambe orrende.

      Una volta esaminate le premesse, veniamo al sodo. Coso, viviamo in un mondo costruito su fondamenta di menzogne e paradossi, elevato con fantastiche proiezioni di menzogne e paradossi.

      In questo contesto non solo chi mente ed è contraddittorio viene premiato, che già sarebbe terrificante. Anche chi non ha niente da dire e si limita a comportamenti robotici (che date le premesse sono sempre origine e fonte di menzogne e paradossi) viene premiato.

      Insomma, viviamo nella ripetizione meccanica e continua di balle e assurdità contraddittorie.

      Tu sai bene che quando metti uno stecco del gelato negli ingranaggi di questa macchina del nulla, le MENTI DEBOLI, che è il pre-requisito per essere compagni, danno di matto.

      Quante volte ti è capitato di scrivere un commento da qualche parte e osservare tutta la trafila meccanica del robot che va in errore catastrofico?

      Io ripeto, la "sinistra", con la premessa che sappiamo sulla FALSITA del termine "sinistra", si compone delle tre categorie:
      - idioti assistiti
      - eterni adolescenti
      - furbetti e furbastri
      Da questo "dato di fatto", per usare una espressione che è diventata di moda, non si esce. Tu puoi fare i salti mortali carpiati ma hai sempre a che fare con degli idioti, degli immaturi e dei furbetti/fubastri.

      Sopra questi fenomeni, ci sono le famose "elite". Quando scrivi "i marxisti", a chi diavolo ti riferisci? Al compagno d'Alema? Al compagno Vendola? Ai predecessori come il Santo Compagno Berlinguer? O ti riferisci ai compagni DeBenedetti e Elkann (fu Agnelli)? O al compagno Soros?

      Perché il compagno d'Alema vende il vino. Il PCI è riuscito a farci pagare il quotidiano l'Unità strafallito più e più volte. Ma non ha il controllo su tutta (e dico tutta) la cosiddetta "informazione". Li ci sono altri sopra che tirano le fila.

      Il "melting pot" è una idea troppo perversa e sofisticata per essere stata partorita da un furbetto/furbastro della nostra "sinistra". Sono solo esecutori.

      Se leggi il mio penultimo post, trovi l'ennesimo esempio di paradosso ridicolo (10 mila euro a migrante solo per fare lo screening) e il fatto che una cosa del genere venga pubblicata sul (defunto - ultimo post) Corriere, ti da la misura di quanto è profonda la tana del Bianconiglio.

      Riguardo il "confronto", quale confronto? Torniamo sempre alla faccenda dei robot con gli slogan e il vuoto dentro.

      Elimina
    64. E lo dico e lo ridico: il fatto che io perda tempo a scrivere queste cose dimostra che sono un cretino o un pazzo.
      Cretino perché mi illudo che qualcuno abbia la voglia e la capacità di leggere.
      Pazzo perché solo un pazzo ripete un gesto all'infinito aspettandosi un risultato diverso ogni volta.

      Elimina
    65. { ma perché non disattivi il completamento automatico delle parole e/o la correzione automatica delle parole ?? }.

      Elimina
    66. @ Uomo : La mia posizione è che può e deve esistere una comunità locale che gestisca localmente tutto [ ... ].

      Sarà un'utopia finché nel Popolo ( la massa, la gente ... chiamalo come vuoi ) non ci sarà una diffusa coscienza individuale della filiera che ci dà i calzini come i tablet-pc ( delle componenti di tale filiera e dei rapporti causa-effetto ), e della deprivazione delle abilità di base che è stata eseguita dal sistema attraverso l'urbanizzazione e la specializzazione professionale.

      Se una comunità umana volesse riconquistare il controllo diretto del proprio segmento di territorio, dovrebbe essere pronta a tutto, e guardando in giro non vedo proprio l'atteggiamento idoneo, prima mentale che fattivo.

      Una buona traccia e valida, resta quella data da Marx circa 150 anni fa : il controllo dei mezzi di produzione.

      Oggi, c'è un trend di pensiero che vede le stampanti 3D ( un mercato in crescita, ma ancora elitario ) come la realizzazione del pensiero marxista sul controllo dei mezzi di produzione.

      ===

      Elimina
    67. Al tempo di Marx i "mezzi di produzione" erano fissi in terra. La premessa delle "lotte operaie" era proprio questa, cioè che il "padrone" non poteva spostare i "mezzi di produzione" per cui si trattava del controllo militare della terra, della zolla, come nel Medioevo.

      Adesso invece la "produzione" non solo è un concetto labile perché ci sono gli automatismi, è anche labile perché alzi la cornetta del telefono e sposti tutto in Guatemala o in Indonesia e anzi, ti conviene farlo a prescindere.

      Io non so quante occupazioni di fabbriche e uffici ho visto nella mia vita, decine. NESSUNA ha avuto successo, per la ragione che dicevo. I "lavoratori" chiudono l'azienda e il "padrone" sposta tutto da un'altra parte il giorno dopo. Quindi i "lavoratori" si guardano l'un l'altro e vanno a casa a iscriversi alle liste di Adecco o Manpower.

      La fanfaluca sulle stampanti 3D la smonto un un nanosecondo: la stampante 3D non basta per fabbricare una stampante 3D (senza contare il software e l'alimentazione), quindi tu controlli un prodotto che qualcuno ha fabbricato e venduto, non controlli nulla. Hai semplicemente IN USO una macchina che è una rotellina dentro un ingranaggio illimitato. Basti dire che per fare la plastica serve il petrolio.

      Elimina
    68. La stampante 3D è come il furbofono. Quando hai in mano il furbofono non controlli niente ne in basso (cosa c'è dentro, come funziona) ne in alto (cosa ci puoi fare). Dipendi in ogni momento da un enorme apparato che ti impone un pedaggio per ogni minima mossa che tu fai, volente o nolente. Un apparato che parte dai giacimenti di materie prime e arriva a Google o Telecom.

      Elimina
    69. in questi giorni sono con i miei amici ricchi. Ma ricchi ricchi mica per finta.

      Megalomane.

      Elimina
    70. Certo, il materiale-base delle stampanti 3D desktop è derivato dal petrolio;
      vedremo le stampanti 3D desktop del cibo ( per la gioia di Uomo ... hi hi hi .. ) chissà se vedremo quelle del metallo ...
      Vedremo SE e COME l'industria passerà dal prodotto standard a quello customizzato via-sito dal singolo cliente.

      ===

      Elimina
    71. Si ma Lorenzo, me lo dici quali fonti di reddito ti permettono di fare la spesa e pagare le bollette, appurato che non versi nulla come IRPEF?

      Elimina
    72. Eddai, che ti costa.....

      Elimina
    73. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    74. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    75. Suvvia, Francesco, lo abbiamo capito tutti che Lorenzo campa di rendita familiare, a meno che non percepisca un reddito per scrivere sui social net 24/7 ...

      ===

      Elimina
    76. Ma è da lui che voglio sentirlo

      Elimina
    77. @ Mark:
      "in questi giorni sono con i miei amici ricchi. Ma ricchi ricchi mica per finta.
      Megalomane."
      Ah, non sapevo che adesso "povero pirla" si dicesse "megalomane".

      @ Marco:
      "Certo, il materiale-base delle stampanti 3D desktop è derivato dal petrolio"
      Ancora, mi sa che non hai capito. Riprovo. La stampante 3D non è come il replicatore di Star Trek che è un ovvio paradosso perché per farlo funzionare serve un reattore antimateria, antimateria e dilitio ma in teoria il replicatore, oltre replicare se stesso, può replicare anche la sua fonte di energia, ergo può creare una copia dell'universo, seppure limitato dal flusso di materia che può passare dal pertugio.

      Siccome non viviamo in Star Trek, avere sul tavolo una stampante 3D significa averla comprata da un rivenditore che distribuisce i prodotti di qualche costruttore di apparecchi elettromeccanici il quale a sua volta ha i suoi fornitori per i pezzi e per le schede elettroniche, i microchip, le memorie, le CPU e il firmware. Poi c'è il fornitore del software che serve per creare i "prototipi" in forma di file e il software di controllo della stampante. Una volta che hai la stampante non puoi replicare NESSUNO di questi componenti, perché la stampante 3D non può mica stampare una SIMM o una CPU o una unità SSD. Quelle più sofisticate possono magari stampare un pezzo meccanico di un certo ingranaggio, che ne so, un pezzo di un cambio della bicicletta. Ovvero, tu hai una macchina che costa, tra meccanica e licenze, X mila euro e ci stampi pezzi che costano X centesimi di euro.

      A proposito di cosa campo io, inviterei tutti le persone di buona volontà a farsi i cazzi propri. Degli altri, quelli con la bava alla bocca, me ne frego.

      Per lo sbavante di turno: come tutti io presento la mia dichiarazione dei redditi e pago le mie tasse. Se conosci un metodo per risultare invisibili al fisco, sei pregato di pubblicarlo non per me ma a beneficio di tutto il mondo.

      Sappiate, o esseri sbavanti, che la Agenzia delle Entrate possiede dei server dentro le montagne, tipo il NORAD, dove raccoglie e filtra tutte le informazioni sulle transazioni che effettuiamo, quindi se per esempio Mario compra una auto da 50 mila euro o va in vacanza alle Maldive e dichiara un reddito di mille euro, si alza il proverbiale "flag" e qualcuno va a verificare la posizione di Mario. L'unico modo per evitare di entrare nel mirino della Agenzia è vendere e comprare tutto in contanti e in nero, cioè nessuno deve documentare e palesare passaggi di soldi o di merce, cosa ovviamente impossibile ai comuni mortali.

      Chiudo dicendo che solo un bambino o un adulto scemo usa l'espressione "io voglio". Io voglio il ghiacciolo, io voglio la mamma. Che triste.

      Sapete cosa c'è? Lo sbaglio è mio che continuo a comportarmi come se Internet fosse quella degli anni '90 invece che quella del 2016. Do troppa confidenza a gente che non la merita, se non fossi il cretino che sono dovrei cancellare tutto e ripresentarmi con uno pseudonimo.

      Elimina
    78. Su Facebook.
      Con la foto a torso nudo unto d'olio, catena d'roro e occhiali da sole.
      Oppure al timone della barca a vela, labbra imburrate e bavero rialzato.
      E scrivere cose profonde come "oggi ho fatto la cacca, era un po' duretta", "oggi sono andato a correre al parchetto".

      Elimina
    79. E dichiari redditi da lavoro o da capitale?

      Elimina
    80. L'ultima hai fatta dura o molle? Stai bene di stomaco?

      Elimina
    81. Ma si ha ragione marco, basta, anche a sto giro lasciamolo a Lorenzo l'ultimo post, tanto chi aveva voglia di capire ha capito.

      Ok lore' anche questa volta il fiocchino alle varesine lo hai vinto tu 😁

      Elimina
    82. Ps: oggi non sono ancora andato

      Elimina
    83. Vorra dire che la farai duretta. Forse dovresti bere una tisana o un po' di acqua calda in mancanza di meglio.

      Sai cosa trovo divertente?
      Che non ti rendi conto di quanto sei inadeguato, come scrivere:
      "chi HA VOGLIA di capire"
      perché capire non è un fatto di comprendonio, è un fatto di voglia, da cui VOGLIO - NON VOGLIO. Per forza sei "liberale di sinistra", cosa altro potresti essere, se vogliamo rimanere nella specie umana.

      Elimina
    84. Fregato! Adesso devi scriverne ancora una !!!!!

      Elimina
    85. A proposito delle imposte, vi do due suggerimenti:
      1. in Italia dobbiamo pagare un professionista che ci aiuti a pagare le tasse.
      2. abbiamo votato un referendum che sanciva l'abolizione della proprietà pubblica della RAI e ci troviamo la tassa di possesso della TV nella bolletta elettrica.

      Va bene cosi? Ok.

      Elimina
    86. "Ah, non sapevo che adesso povero pirla si dicesse megalomane".

      Diciamo che ormai se vuoi sbertucciare qualcuno è sufficiente che gli dai del comunista.

      Elimina
    87. I commenti a questo post hanno raggiunto le più alte vette tra le discussioni di sempre;
      come dire, con il Profondo Nord mi sono un po' annoiato ...

      ===

      Elimina
    88. Tanto loro ti rispondono "ma io non sono comunista, sono tapiro a strisce di sinistra".

      Avanti persone di sinistra, alla riscossa, bandiera arcobaleno arancione viola, bandiera arcobaleno arancione viole, avanti persone di sinistra, alla riscossa, la sinistra trionferà.

      E via, tutto a posto. Cancellati cent'anni di Stalin, Pol Pot, Guardie Rosse, muri, filo spinato e polizie segrete e sopratutto ville a Cortina e a Capalbio, barche a vela, vitalizi.

      Elimina
    89. Uno tra i mille mila esempi di tapiro a strisce di sinistra:
      I vitalizi? Me li sono meritati!

      Qui parliamo di gente che nel momento in cui parla ha giù incassato 10 VOLTE quanto ha versato a titolo di contribuzione.

      Questo si chiama "diritto acquisito", ovvero la versione "di sinistra" del proverbiale "chi ha avuto ha avuto, chi ha dato ha dato, scordiamoci il passato".

      UomoCoso dice "melting pot". Stamattina su Radio24, la radio di Confindustria (vedi Cruciani sopra) la conduttrice con voce commossa si lamentava che mentre nel Regno Unito le coppie "miste", cioè un "bianco" e uno "di colore" sono la norma, negli USA sono ancora relativamente infrequenti (consideriamo che i neri negli USA sono circa il 15% della popolazione). La soluzione del "conflitto razziale" consiste nella ibridazione.

      E' questo il mondo dei tapiri. Menzogne, inganni, furbate, paradossi.

      Elimina
    90. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    91. Tra il Materialismo socialista e il Lorenzismo, c'è in mezzo una quantità di narrazioni possibili e perfettibili;
      lo stesso rabbioso atteggiamento verso chi devia dall'ortodossia ( globale o puntiforme ), degno di un pitbull addestrato al combattimento con i suoi simili, e non solo.

      Menzogne, inganni, furbate, paradossi.

      Il tessuto connettivo tra ogni Homo e la Realtà estesa è una narrazione;
      le narrazioni possono essere manipolate con intento negativo, certo, ma ridurre tutto al materialismo e al rapporto causa/effetto non è bastato al comunismo sovietico per resistere più di 70 anni, e chissà quanto durerebbe il lorenzismo che per molti versi è simile all'altro sistema totalitario.

      Lorenzo è l'inconsapevole incarnazione di quello che lui, qualche post di Uomo fa, ha efficacemente definito uomo-ghetto : bastonato, rincucciato e - alla fine - puntiforme, siccome non riesce ad aggregare discepoli alla sua ideologia totalitaria.
      Ma lui non lo sa.

      ===

      Elimina
    92. Nella vita servono alcune cose.
      Serve la fortuna, perché puoi essere un eroe omerico invulnerabile ma in ogni momento ti può colpire la freccia nel calcagno.
      Serve l'inconsapevolezza, perché in questo modo puoi fare e dire qualsiasi cosa, anche la più aberrante, come se fosse "normale" e intrinsecamente "giusta" (in quanto normale).

      Prendiamo il caso di uno che scrive "materialismo" senza sapere di cosa parla. Non solo nella parte "construens" ma sopratutto nella parte "destruens".

      Se lo sapesse o se fosse consapevole di non saperlo, saprebbe che è l'esempio perfetto di menzogna e paradossi di cui sopra, infatti si tratta di METAFISICA. Non perché lo dico io, si può fare una ricerchina su Internet (non su Facebook) alla voce "critica al marxismo".

      Sorvolo su le strombazzate inutili come "tessuto connettivo tra ogni homo e la realtà", perché appunto, solo una persona inconsapevole si esprime in questa maniera.

      Lorenzo è consapevolmente una nullità. Questo non significa che sia anche stupido. Essere una particella infinitesima non implica necessariamente essere ignoranti ed inconsapevoli. Nella maggior parte dei casi si tratta di educazione.

      L'educazione, come tutto il resto, è pianificata con uno scopo.

      Elimina
    93. Non so, a proposito del "tessuto connettivo", si potrebbe cominciare con Descartes (1596 – 1650).

      https://it.wikipedia.org/wiki/Cartesio

      Si potrebbe anche dire che "homo" è un GENERE che comprende parecchie diverse specie di "ominidi". Per esempio, il cavallo e l'asino sono due specie diverse che appartengono allo stesso genere. Per riferirsi alla specie umana in forma abbreviata si deve scrivere "h. sapiens".

      https://it.wikipedia.org/wiki/Homo

      Cosi, tanto per non assumere che la tastiera sia come lo sciacquone.

      Elimina
    94. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    95. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    96. Lenin

      Lenin, le cui teorie verranno applicate da lui stesso alcuni anni dopo, nel XX secolo, nella Rivoluzione d'ottobre, da parte sua così traduceva i tre principi di Engels in Materialismo ed Empiriocriticismo del 1909: 1º, la realtà non è un prodotto della coscienza ed esiste indipendentemente da essa; 2º, la "cosa in sé" corrisponde al fenomeno e solo quando non si conosce adeguatamente il fenomeno si ipotizza una cosa in sé; 3º, la conoscenza è un procedere "dialettico" continuo e mai compiuto. In realtà Lenin si pone il problema di conciliare la base teorica del comunismo con l'evolvere della fisica del tempo. Il materialismo va perciò sottratto a interpretazioni non materialisticamente ortodosse. Con ciò egli però sottintende anche che il concetto ontologico di materia va distinto dal suo concetto storico (marxiano). La scienza può guardare alla materia secondo i "suoi" canoni, ma la filosofia comunista deve considerarla in maniera più complessa, perché nell'esperienza umana vi è anche qualcosa di pensabile come "spirituale" che va ricompreso nel "materiale" ragionando in modo dialettico. La materia va vista come il fondamento vero ed ultimo di ogni esperienza e fatto percepibile dall'uomo e presente alla sua coscienza.


      [ fonte ]

      Da una pagina di cui consigli la lettura, soggetto pseudo-acculturato e maleducato, che posticchia pagine wikipediane come un bimbominkia e nemmeno le legge, e che pretende di insegnare a vivere al prossimo ( ah ah ah ! );
      Deepest North Lorenzo sei uno spassoso leone-da-tastiera, ma tuttavia ti consiglio, con umana bontà, di alzarti ogni tanto dal terminale e di fare due passi in città;
      e, magari, di fare auto-critica;
      però, mi raccomando, rimani sempre sopra il Po : qua non abbiamo bisogno di un buzzurro importato in più.

      E salutaci la mamma, buon'anima, che ti mantiene.

      ;)

      ...

      { e adesso, commenta pure fino a sera e oltre }.

      ===

      Elimina
    97. ma come Marco, gli avevi dato del coglione e hai cancellato?????

      Elimina
    98. Non preoccuparti, genio, siccome non è capace di inventarne di suoi, ha copiato da te la parte più intelligente, quella sulla mamma.
      Non mi va di replicare sullo stesso piano, alla fine non mi importa.

      Riguardo il copia incolla di cui sopra, oltre che inconsapevoli siamo analfabeti perché io non ho detto di andare a citare Lenin, tanto meno di citare Wikipedia, ho detto di andare a fare una ricerca sulla

      CRITICA AL MARXISMO (o al pensiero marxista)

      Che è abbastanza il contrario di citare Lenin a proposito del marxismo. Ma anche li, ci vuole un minimo di testa.

      Ribadisco tutto quanto ho scritto sopra.

      Poi Francesco, io capisco tutto ma non capisco come fai ad essere cosi vile.

      Elimina
    99. Si sono un coglione, verissimo.
      Rimane valido tutto quanto scritto sopra.

      Elimina
    100. @ Francesco : la mia mamma mi ha insegnato a non prendermela con i minus habens ... mi sono pentito subito e ho corretto ( oltre a mettere a posto i “puntini sulle i” del commento );
      che poi, Lorenzo, è un tipo singolare di “pazzo” : quello che, pure provvisto di un buon cervello, insiste oltre ogni limite a separarsi dal mondo esteso ( il mondo esteso oltre la camera di Lorenzo ) e a rifiutare qualunque entità che non soddisfi l'identità con la sua persona;
      lo strumento buono che si ritrova sopra il collo, lo usa per soddisfare questa che è una perversione a tutti gli effetti : nessun compromesso, quindi, e conseguente squadrettatura della Realtà estesa con asporto ( arbitrario, brutale ) del grosso che gli inficia le oramai celebri dimostrazioni di Lorenzo con il cutter;
      ergo, solitudine ticcia ( come si dice dalle mie parti ).

      =

      Più che arrabbiato, sono triste.

      Nuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu !

      ó_____ò

      ===

      Elimina
    101. La valenza epidemiologica si propone il ribaltamento della logica assistenziale preesistente in una visione organica e ricondotta a unità non sottacendo ma anzi puntualizzando quale sua premessa indispensabile e condizionante una congrua flessibilità delle strutture.

      Lo stadio evolutivo delle T Tauri sostenuto da una grande quantità di argomentazioni perfettamente legittime purché sia evitato il ricorso ad ipotesi ad hoc difficilmente sostenibili sul piano sperimentale per quanto ciò abbia, tuttavia, qualche connotazione di arbitrarietà privilegia un'impostazione che faccia riferimento ad una metodologia differenziata e una sufficientemente e accurata determinazione dei campi gravitazionali che talvolta è praticamente impossibile valutare sulla scorta dei dati normalmente disponibili.


      Il criterio metodologico presuppone un corretto rapporto tra strutture e sovrastrutture in maniera articolata e non totalizzante non dando certo per scontato nel rispetto della normativa esistente una congrua flessibilità delle strutture.

      Il problema del big-bang applicato all'interpretazione einsteiniana dei fenomeni purché sia evitato il ricorso ad ipotesi ad hoc difficilmente sostenibili sul piano sperimentale cioè procedendo con le dovute cautele metodologiche ammette una verifica critica di quanto viene affermato in proposito e una più che attendibile predizione dei valori dei campi magnetici toroidali ormai componenti di primaria importanza nella complessa fenomenologia dell'astrofisica.

      Coglione

      >^=°*

      Elimina
    102. ç°@^?* ----- *****
      @ ____ @

      Elimina
    103. @ Francesco : però, per modici 10 € al pezzo via-bonifico bancario, posso dare del “coglione” a Lorenzo tutte le volte che vuoi;
      scrivimi via-mail ( ce l'hai già ) che ti dò le coordinate bancarie.

      ^_____^

      ===

      Elimina
    104. Francesco se vuole può venire a darmi del coglione di persona. Tra l'altro io non posso che dargli ragione su questo punto.

      Ma ancora, il fatto che io sia un coglione non cambia nulla rispetto a quanto scritto sopra.

      Elimina
    105. no, devo dire che oggi non avevo alcuna voglia di dare del coglione a Lorenzo e quindi non lo farò. quindi mi dispiace per te, ma niente bonifico.

      ad esempio adesso mi ha accusato di viltà, cioè dove starebbe la viltà?

      quando voli "alto" e poi cadi sui fondamentali della comunicazione, a che serve dialogare o persino flammare, come si dice nel linguaggio web?

      poi oggi sono in modalità sociopatica, come lo è Lorenzo tutto l'anno, solo che io non ne faccio un vanto.

      Elimina
    106. Francesco, tu sai che io so che tu sai, quindi certi giochini li puoi fare con altri.

      Non ti accuso di viltà, la constato. E tu sai bene di cosa parlo.

      Hai la facoltà di decidere, come tutti e vieni misurato su quello.

      Elimina
    107. non si capisce una minchia di quello che hai scritto

      Elimina
    108. > fare una supercazzola di trenta righe senza scrivere niente

      Non ho avuto il tempo per leggere (tutto gli interventi dopo il mio ultimo).
      Quindi, o astraggo e sintetizzo oppure non dico nulla.
      Se facessi il politicante avrei molto tempo a disposizione, per leggere e per commentare con precisione e sviscerando commenti, risposte e interventi.

      Elimina
    109. Bah, forse dovresti. Candidati al posto della Boldrini. Peggio non puoi fare, nemmeno impegnandoti al massimo.

      Però non ti so dire a quale diavolo devi vendere l'anima per succedere alla Presidenta e con quale rito sacrilego.

      Non leggere gli interventi, non serve. Te li riassumo:
      Lorenzo ri-scrive lo scibile umano.
      Francesco replica scrivendo Lorenzo coglione sfaccendato mantenuto dalla mamma.

      Elimina
    110. Dimenticavo, Francesco ha anche aggiunto il proverbiale "e io pago!".

      Ma, a sentire lui, lo scriveva stando seduto nel prive del Billionaire.

      Elimina
  2. pomposa catechesi immunodepressiva somministrata alla popolazione è una definizione ottima per quanto spacciato alla popolazione negli ultimi decenni.

    ===

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già.
      Indottrinamento al pensiero unico ortodosso e allo spegnimento dello spirito e dell'azione critici.

      Elimina
  3. Ormai controbattere la propaganda e il lavaggio del cervello sta diventando un lavoro a tempo pieno.

    Vado a dimostrare con un esempio tra i tanti perché quello che ha scritto sopra Francesco è falso e siccome sono pigro, collego lo scritto di un altro:
    Lotta di Classe in Svizzera, come il compagno Gino Paoli

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  5. Poli: "diffusa coscienza individuale della filiera [...] deprivazione delle abilità di base che è stata eseguita dal sistema attraverso l'urbanizzazione e la specializzazione professionale [...] atteggiamento idoneo, prima mentale che fattivo.

    E' un peccato che tre "cosette" di questo spessore anneghino nel mare magnum dei millemila battibecchi che si sono "sviluppati" in questa pagina.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bisognerebbe anche allegare la trasformazione della Realtà che mai è solo materiale ( vedi, sopra, anche le specifiche del Materialismo leninista che però, essendo un sistema di pensiero totalitario ha eseguito una forzatura nel tentativo di ricondurre tutto, anche lo Spirito, alla Materia e alle meccaniche implicite ... forzatura che Deepest North Lorenzo esegue con il cutter di Lorenzo ) anzi la parte di Realtà complessiva approcciata dai nostri sensi è minima, ed il resto, cospicuo, è allacciato alla narrazione che la riconduce, intera, agli intelletti degli Homo ( per the Core Lorenzo dovrei anche specificare “Sapiens”, ma siccome in questo blog il proprietario e scrittore dei post ha sempre usato la forma abbreviata “Homo”, ed è in questo contesto che sto scrivendo e stiamo discutendo, ho scelto di usare l'abbreviazione e m'è sembrato superfluo spiegarne il motivo;
      ovviamente, il contesto non viene percepito da chi intende solo il ).

      Cioè, contestualmente anzi sinergicamente alla variazione della filiera educativa/produttiva, abbiamo assistito ( chi di noi ha avuto gli occhi aperti, ha assistito, e gli altri possono comunque recuperare ) anche alla variazione della Realtà intesa come la necessaria associazione ideologica, quindi dialettica e funzionale, delle azioni e trasformazioni sociali.

      ===

      Elimina
    2. Sì, l'interpretazione del reale è un altro punto di peso, ma porta ad allargare troppo la visuale su aspetti un poco più astratti di quel che gradisco. Il fatto che qualcosa sia prima mentale che fattivo non faccia mai dimenticare che quel che ha le ricadute più "massicce" rimane il modo in cui l'atteggiamento mentale diventa atteggiamento fattivo. Ovvero, quel che uno pensa è importante, ma agli altri interessa assai più quel che uno fa (anche se, ovviamente, ogni persona sana di mente agisce coerentemente col proprio pensiero reale[1]).

      A margine: a volte occorre un interprete per capire cosa intendi dire, posso suggerirti di alleggerire il linguaggio? Fatti salvi alcuni contesti malati, c'è sempre da guadagnarci.

      [1] Da ricordare: le persone son portate a dichiarare un tipo di pensiero che non necessariamente coincide con quel che realmente passa loro per la testa; poi ci sono pure i folli (quanti?) che per le ragioni più varie nascondono i veri pensieri anche a se stessi...

      Elimina
    3. Il modo in cui cui l'atteggiamento mentale diventa atteggiamento fattivo è un automatismo già incluso, iniettato dal Sistema e quindi inscritto nell'individuo a livello intimo : il Sistema è la Mamma che ti sfama, come puoi criticarla ?
      Pensare - Fare è un unico gesto.

      Per quanto concerne la trasformazione della Realtà, guarda, ad esempio, la pedagogia inscritta nei social net, cioè la condivisione di un bene immateriale replicabile [ n ] volte, fruibile da un numero di utenti illimitato e al medesimo tempo;
      la virtualità e riproducibilità del bene binario ( testo, immagine, audio, audiovideo ... ) ha risolto la storica contesa del bene materiale, non replicabile e soggetto a consunzione da parte di un numero limitato di Homo;
      collaborazione e non antagonismo, se ci sono abbastanza terabyte c'è spazio vitale virtuale per tutti;
      il lato oscuro di questo cambiamento è il dimenticare che una dimensione materiale persiste, ed è indispensabile;
      ma, come detto tante volte, abbiamo una massa occidentale disposta a una vita materiale pezzente, pur di vivere, anzitutto, la propria virtualità ( e la narrazione preferita ).

      ===

      Elimina
    4. { mi sembra tu abbia capito perfettamente cosa ho scritto sopra }.

      ===

      Elimina
    5. Poli: "la virtualità e riproducibilità del bene binario ( testo, immagine, audio, audiovideo ... ) ha risolto la storica contesa del bene materiale, non replicabile e soggetto a consunzione da parte di un numero limitato di Homo"

      Senza intento polemico: pensi che sia significativo il numero di chi casca in questo trabocchetto? Se è così, vuol dire che sono un alieno! Riscontro io stesso una certa incidenza (anche significativa) di questa impostazione mentale, ma vorrei poter pensare che non riguarda la maggioranza degli individui. Gli esiti sarebbero, alla lettera, devastanti!

      P.S. Certo che ti ho capito, ma mi son dovuto sforzare per decodificare un testo che ho trovato un poco ermetico. Ora, se ho faticato a capirti io che sono un tipo strano e quindi portato a voler comprendere anche cose fuori dal seminato, immagina quale può essere la reazione media di fronte a un modo d'esprimersi come quello che hai usato...

      Elimina
    6. Per usufruire di un bene binario occorre un lettore di bene binario. Inoltre il bene binario, anche se moltiplicabile, una volta spento il dispositivo che lo legge, è come se non ci fosse.

      Elimina
    7. Senza intento polemico: pensi che sia significativo il numero di chi casca in questo trabocchetto?

      Sì;
      leggi il mio post ...

      ( maledetto furbofono ).

      E non s'interessa fare del proselitismo.

      ===

      Elimina
    8. Quindi, il post consigliato vale anche per bulutn;
      dopo avere fruito il bene binario, puoi anche spegnere il dispositivo e stare un po' in santa e beata pace;
      in silenzio, oppure usando un altro dispositivo digitale ( connesso, questo è il trend ) per ascoltare musica;
      oppure facendo uno spuntino con qualcosa che è nel frigorifero ( connesso, questo è il trend );
      eccetera;
      ma credo che la vita assistita dai gadget connessi alla rete sarà solo per il Primo Mondo e le élite nei mondi subalterni, l'Europa Occidentale sta smottando e sta diventando Secondo Mondo.

      ===

      Elimina
    9. Ho letto il tuo post, anche se non mi sono certo soffermato su un'analisi dettagliata dei numeri (è comunque evidente la scala del fenomeno). Devo dire che resto comunque poco propenso ad accettare che chiunque utilizzi quei mezzi possa condividere lo stesso schema attitudinale e comportamentale, una variabilità di fondo (anche consistente) è inevitabile. Posso invece accettare di buon grado l'ipotesi che chi non è "allineato" sia considerato, da chi gestisce gli strumenti dei quali stiamo parlando, un insignificante rumore di fondo. In un pascolo popolato da una mandria così sovrabbondante, al mandriano conviene non considerare gli armenti sbandati.

      Elimina
    10. Devo dire che resto comunque poco propenso ad accettare che chiunque utilizzi quei mezzi possa condividere lo stesso schema attitudinale e comportamentale, una variabilità di fondo (anche consistente) è inevitabile.

      Ovvio, che c'è una variabilità comportamentale ( e di interessi, su FB trovi di tutto ), io scrivo di “tendenza” basandomi sulla mia esperienza più che decennale anche in quel sito.

      Posso invece accettare di buon grado l'ipotesi che chi non è "allineato" sia considerato, da chi gestisce gli strumenti dei quali stiamo parlando, un insignificante rumore di fondo.

      Tutto viene riassorbito, nel grande magma;
      gli armenti sbandati vengono senz'altro classificati, come tutti gli altri, e i più sbandati ( espliciti o ritenuti potenzialmente tali ) segnalati ...

      ===

      Elimina
  6. Il dilemma di Internet.
    Il lettore che sa non ha bisogno che io gli indichi cose relativamente ovvie come:
    LE CRITICHE AL MARXISMO DI KARL POPPER (guarda, ho evitato Wikipedia, fa differenza?)

    Invece il lettore che non sa, non saprà mai qualsiasi cosa io faccia, perché è applicazione del principio di azione e reazione. Tanto più io argomento e mostro, tanto più "la mamma ti mantiene" e "coglione".

    Del resto, siamo qui nel 2016 a non sapere cose fondamentali di 500 anni fa o di 100 anni fa. A non sapere nemmeno cose di ieri.

    RispondiElimina
  7. A proposito di immigrati e mezzi pubblici. Una fonte attendibile (presente sul fatto) mi ha riferito che quando c'era l'invasione degli albanesi, gli interni del pulman che li trasportava dal porto di sbarco al centro di accoglienza, ad ogni viaggio dovevano essere rifatti perché completamente distrutti. E' chiaro che le mafie in connivenza con il governo avevano il loro tornaconto. A scapito ti tutti noi, ovviamente.

    RispondiElimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.