giovedì 11 agosto 2016

Svizzera toscana - 2

(Svizzera toscana)

Ancora qualche scatto dall'uscita di domenica 7 u.s., dopo il giro anteprima/esplòorativo precedente, domenica 1 u.s. . Questa volta un piccolo gruppo di sette, con _mlero e UnBipedinone e altri.
In questa pagina c'è anche qualche immagine dell'ingegno dell'uomo, di opere di... arte muraria, alcune delle opere hanno più di centocinquant'anni e sono in stato che sbalordisce per qualità (sconcertante l'obsolescenza e la fragilità - e la rozzezza - delle opere più recenti in calcestruzzo armato).
Altre immagini testimoniano come la natura, così florida, tenda a fagocitare velocemente quanto fatto dall'uomo. In passato avevo già accennato che nei boschi di Appennino spopolato, talvolta, ci si imbatte in edifici mangiati e attorniati, sepolti dal bosco che tende alla foresta.

Sarò via qualche giorno, da domani, nel remoto e ameno paesello del Trentino.
Buon Ferragosto a voi!































8 commenti:

  1. Quanti bei posti per metterci un po' di fancazzisti d'altri luoghi e mantenerli con valanghe di palanche (nostre) perché possano trascorrerci qualche anno di vacanza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è cosi. Una volta installati, diventa terra loro, in modo irreversibile.

      Ci sono due cose insopportabili, che si regali la terra e che sia irreversibile.

      Elimina
    2. Per il momento qui in quei posti "desolati" non ci sono "doni, gioiosi fratelli, ricchezze, opportunità, pagatori di pensione".
      Sono posti economicamente "depressi" nei quali le uniche attività economiche potrebbero essere agricoltura marginale di montagna e silvicoltura. A parte qualche europeo orientale che lavora nella seconda, zero. In quelle valli solo qualche comunità di elfi.
      Lo tsunami migratorio è urbanista o comunque va dove c'è qualche attività/vita economiche.
      A meno che arrivi qualche oligarchia a innestare a forza dall'alto (tipo Al Fano comune per comune).

      Elimina
    3. Lo "tsunami migratorio" non ha alcuna finalità economica. Si tratta invece di annientare culturalmente ed etnicamente gli Europei.

      Proprio la distribuzione capillare, anche nei piccoli centri, nelle campagne, la dove affondano le radici "rurali" di un Popolo, è la strategia più efficace.

      Perché ad una "banlieu" (che era il primo esperimento) puoi reagire, militarmente e concettualmente. Al fatto di trovare l'immigrato sul cocuzzolo della montagna invece no. Ti abbatte, ti da la misura della sconfitta, che ormai i giochi sono fatti, il famoso "dato di fatto" che continuano a ribadire.

      Elimina
    4. Ribadisco, mentre si distribuiscono i "migranti", si cambia la lingua, si istituzionalizzano le devianze (non scrivo quali per non incorrere in un reato, immaginatevi quali sono), si abroga la Costituzione (come ho scritto sul blog, a parte le modifiche dei quaranta (40) e rotti articoli del Bomba, l'Italia ha già ratificato la Costituzione Europea), si svuota il Parlamento, si trasformano le elezioni in un questionario del call center, eccetera. Perfino il Conclave è stato ben attento a incaricare un Papa "conforme".

      Avviene tutto nello stesso momento perché c'è una unica regia e un unico Piano.

      Elimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.