lunedì 25 gennaio 2016

Venerdì... (aggiornamento)


L'occasione di ricchezza, cultura, opportunità era un gioioso e multiculturale "profugo" - che è un falso ideologico non c'è alcuna guerra in Tunisia né alcuna catastrofe naturale, è un violento (pleonastico) invasore tunisino.
La cosa grottesca è che invece di schedarne il DNA spiegandogli cosa gli succederebbe se ritornasse a invadere l'Europa e rimpatriarlo in Tunisia, gli svedesi hanno spostato il problema alla Danimarca.
Mi censuro e non scrivo cosa io farei a questa merda, con le mie mani.
Ci meritiamo questa violenza, fosse solo per la nostra stupidità, per la nostra idiozia politicamente corretta.


31 commenti:

  1. Io dico che è andata non bene ma BENISSIMO, che nessuno si sia fatto male, specialmente i bambini.

    Riprendo il discorso della "difesa personale" relativamente alle donne. In questo caso la signora ha avuto coraggio ma ha sbagliato tutto il movimento, primo, non prendendo una distanza gestibile dal simpatico "nuovo europeo", secondo non mettendosi in mezzo tra lui e i due bimbi che aveva al seguito.

    Sono cose che io farei automaticamente e lei non fa perché non è condizionata nella maniera giusta.

    RispondiElimina
  2. Tra l'altro, non ho capito il perché di questa sequenza, qual è la finalità del comportamento aggressivo (è un'aggravante, non un'attenuante).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La donna è intervenuta mentre il simpatico "rifugiato" stava derubando una persona che veniva in senso contrario.

      Elimina
    2. Ah! Ora capisco... la donna ha dato una spintarella a quel tale per metterlo sull'avviso, e il ladro si è "risentito". Sì, è una dinamica che si è già verificata anche dalle mie parti, in un supermercato della zona. Risultato: contusioni e pronto soccorso. Protagonisti una coppia di zingare e un'anziana signora "troppo altruista" (che è ovviamente quella che s'è presa le botte). Sai qual è la cosa squallida? Che nessuno (compreso il bersaglio delle ladre) si è preso la briga di insegnare le buone maniere alle borseggiatrici che, essendo due donne, sarebbero state facilmente "raddrizzabili". Ecco, secondo me la cosa peggiore è il timore di reagire che ha preso piede e che paralizza le persone, oltre alla "lingua lunga" che fa sì che chi dovesse reagire sarebbe subito denunciato dai testimoni (idioti) chiacchieroni.

      A questo proposito ribadisco che al Nord abbiamo tanto da imparare dall'omertà meridionale. Per qualche atavica ragione non lo facciamo, e facciamo male. Chissà che la necessità aguzzi prima o poi l'ingegno. E l'impegno.

      Elimina
    3. MrCoso, io vorrei dirti come organizzerei le cose nelle strade e nei luoghi pubblici ma siccome incorrerei nei reati che sappiamo, lo lascio alla tua fantasia.

      Elimina
    4. Sarebbe anche facilmente possibile organizzare vere e proprie "trappole acchiappa malintenzionati", con tanto di esche umane... chissà perché (non dirmelo, conosco l'ovvia risposta) le nostre forze dell'ordine non lo fanno...

      Elimina
    5. Coi "partigiani di quartiere" che presidiano le "nostre città" al grido di "meno erasmus, più immigrati"?

      Elimina
    6. > A questo proposito ribadisco che al Nord abbiamo tanto da imparare dall'omertà meridionale.

      Messer Pigiatasti, sai che ho avuto di frequente pensieri simili?
      In certe aree del Sud non sono mancate le azioni dirette contro invasori che avevano criminaleggiato in modo più o meno organizzato. In un certo senso alcune parti del paese non sono state domate e sedate, hanno ancora comportamenti immunitari robusti e vivaci.
      Il Sud ha potenziali inespressi, non solo problemi irrisolti se non irrisolvibili.

      Si possono fare migliaia di cose contro il dilagare del crimine che è il risultato di questa colossale operazione di ingegneria sociale al confronto dei quali gli esperimenti di nazi e stalinisti non erano nulla.

      In genere cattolici e sinistra dicono "Ah, problema troppo complesso, non si può fare niente".
      Invece si possono adottare centinaia di provvedimenti sinergici a diverso livello.
      Ma questo sarebbe un affossare l'esperimento, le oligarchie cattoliche-comuniste-massoniche-capitalistiche non lo permetterebbero in alcun modo.
      Non ci sono solo gli interessi moralisticheggianti, masochisti e sadici, sfascisti della sinistra, il Dividi e impera degli USA somministrato all'Europa, ci sono anche gli interessi ad una società a scoppio dei vertici nazionali e trans-nazionali.

      Elimina
    7. UomoCoso, ci sei o ci fai?

      Non dicono "complesso - non si può fare niente", dicono invece "complesso - tu non puoi capire - lascia fare a noi con le nostre politiche eque e solidali". Poi dicono "se ti opponi alle nostre politiche eque e solidali, dato che non capisci la complessità, sei un ignorante, un malato di mente, un fascista, non meriti di vivere ma siccome siamo buoni e comprensivi prima di buttarti in una fossa comune proveremo a rieducarti in un simpatico gulag".

      I provvedimenti non sono "centinaia" e come al solito non ti rendi conto di usare lo stesso lessico, la stessa logica, che vorresti apparentemente avversare, quindi non ne esci. I provvedimenti sono UNO, un provvedimento, quello di ripristinare lo status quo ante, quando per vivere in Italia dovevi avere la cittadinanza italiana e non essere "cittadino del mondo".

      Un'ultima cosa, gli USA sono pi avanti di noi rispetto a questo meccanismo. Al netto della ricchezza procapite, la società americana è destrutturata e popolata di mostri e mutanti esattamente come sarà la nostra dopo qualche decennio di applicazione del Piano. La cosa è solo meno esplosiva perché hanno più spazio per scannarsi a vicenda, noi siamo pigiati uno sopra l'altro quindi tutto è compresso.

      Elimina
    8. le azioni di contrasto all'invasione devono essere molteplici. Una guerra non si vince con un solo tipo di provvedimento-azione, Lorenzo.
      Avevo accennato ad alcuni di essi, ma ce ne sarebbero molti altri.

      Elimina
    9. Esattamente il contrario, le guerre, tutti i combattimenti in generale, comprese le partite a scacchi, vengono decise da un singolo movimento che induce un vantaggio.

      Elimina
    10. Viceversa, pensare di fare tante mosse inutili è quello che si fa quando si ha già perso dopo avere acquisito lo svantaggio determinante.

      Elimina
  3. Ennesima prova che siamo pronti a dare via il culo al primo venuto:

    Alcuni capolavori dei Musei Capitolini come la Venere coperte in occasione della visita del presidente iraniano. Problemi anche per la statua equestre di Marco Aurelio

    Una intera Nazione come la signora Boldrini, col velo in testa e lo sguardo umile e pio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cosa non si fa per diciassette miliardi di affari, Lorenzo.

      Elimina
    2. Cosa si fa vuoi dire. La professione più antica del mondo, si fa, ecco cosa...

      Citando una canzone di Fortis, da popolo di invasori a colonia di invadenti, aggiungo a bordello di prostitute.

      Elimina
    3. A me piacerebbe anche sapere se il presidente iraniano ha richiesto l'occultamento o se l'occultamento è stato deciso "internamente" senza che questi aprisse bocca. Ritengo non sia un particolare da poco, ma ad oggi non sono riuscito a trovare riferimenti in merito. Ne sapete qualcosa?

      Elimina
    4. "L’ispezione e la richiesta iraniana
      Renzi accusa il capo del cerimoniale
      Telefonate da tutto il mondo al centralino di Palazzo Chigi sulla decisione di oscurare le statue romani nei Musei Capitolini durante la visita di Rouhani"

      http://www.corriere.it/esteri/16_gennaio_26/ispezione-richiesta-iraniana-renzi-accusa-capo-cerimoniale-b9cbb0ca-c467-11e5-8e0c-7baf441d5d56.shtml

      Sebbene i persiani mi siano abbastanza simpatici, hanno nella testa la cacca islamica.


      Osservare la dignitosa scelta della Francia
      "Ecco come Parigi ha organizzato la vista del presidente iraniano Rouhani senza rinunciare alle proprie tradizioni, dopo l’incidente diplomatico di novembre (e le polemiche per le statue coperte a Roma)"
      http://www.corriere.it/economia/16_gennaio_27/francia-niente-cena-evitare-gaffe-vino-748be084-c4e9-11e5-9850-7f16b4fde305.shtml

      Elimina
    5. Una volta eravamo il Paese dove nessuno si assume delle responsabilità e si dimette. Adesso siamo il Paese dove Le autorità si danno la colpa a vicenda, "è stato lui, non è stato lui, non ne sapevo niente, quel giorno avevo la nonna malata", eccetera.

      Questo è il Faro di Civiltà, il Grande Paese del Caro Leader e del Partito della Nazione. Ecco, è giusto accogliere gli immigrati, tanto l'Italia è un paese africano o orientale.

      Elimina
    6. Dunque, la responsabilità parte ancora una volta dalla tracotanza integralista islamica. E a dircelo è il Corriere, che è un giornaletto piuttosto allineato, non certo La Padania. Alle nostre schifose dirigenze rimane l'onta dell'avere ancora una volta seguito la via della prostituzione più appecoronata. A 90° di fronte alle dirigenze iraniane.

      E dire che, a guardarlo nei TG, il tizio dall'Iran mi aveva ispirato un'impressione epidermicamente positiva. Ho preso una cantonata che conferma l'assunto di fondo: non esistono dirigenze che possano vantare un qualsivoglia valore.

      Elimina
    7. Mi domando se la prossima volta Renzi nasconderà anche gli omosessuali che in Iran fungono da decorazione appesi nelle piazze. Oppure imporrà agli impiegati pubblici ebrei di togliersi i pendagli con la stella di Davide, simbolo dell'arcinemico sionista.

      Un giorno toccherà mettere un tendone sopra il Duomo, relegare le salumerie nei sottoscala come le vendite di alcolici a Chicago, eccetera.

      Questo è l'universo dei compagnucci. A margine, leggo qualcuno dei compagnucci che ricorda le "hostess" presentate in occasione della visita di Gheddafi. Ebbene, li si trattava di uno, al momento le nostre donne sono impegnate a fare le hostess per milioni di Gheddafi, pare con reciproca soddisfazione. La differenza è che se ti manda a il Caro Leader, quella è "accoglienza". Un po' come le ministre dei governi precedenti erano tutte poco di buono e quelle del governo attuale sono tutte Giovanna d'arco o Santa Rita da Cascia.

      Elimina
    8. Pertinenti osservazioni, Lorenzo. Bene attivare la memoria e accostare eventi perfettamente congruenti benché interpretati in modo diametralmente opposto.

      Elimina
    9. Abbe, l'altro giorno quei simpatici giovani esuberanti dei "centri sociali" sono intervenuti pacatamente ad un comizio di Salvini. Dove hanno civilmente ribadito il loro pensiero che siamo tutti clandestini, meno erasmus più immigrati, eccetera. E poi hanno provveduto a riassettare le divise un po' spiegazzate dei poliziotti presenti.

      Io mi domando se dei biechi fascisti di Casa Pound fossero andati a compiere atti di inaudita violenza squadrista ad un comizio di Bersani (uno a caso) cosa sarebbe stato detto e fatto il giorno dopo. In questa Europa minacciata dai nazionalismi populisti, dai muri che dividono e dalla ascesa delle destre.

      Vorrei in questa sede sottolineare che la stragrande maggioranza dei "nuovi italiani" sono giovani uomini senza arte ne parte. Complimenti e ringraziamenti alle compagne che li intrattengono fino dalle panchine dei giardinetti via via fino a prenderseli in casa come mariti. Da queste cose si misura la civiltà di un popolo. E se dobbiamo scalpellare vecchie statue, che sarà mai, secoli fa ci si faceva la calce con i marmi romani, è ora di riprendere le buone abitudini.

      Sentivo ieri una seduta del Parlamento e si diceva che invece di buttare soldi nell'ILVA si potrebbe chiudere e "creare migliaia di posti di lavoro" con la bonifica che secondo le stime dovrebbe durare 120 (centoventi) anni. Già che ci siamo, sembra un lavoro per i nuovi italiani. Questi sono gli argomenti, mica questa finta polemica delle statue.

      Fascisti!

      Elimina
    10. Quando la gente si riempie la crapa di fondamentalismi, siano i comunismi sì global filo massmigrazionismi o le ssuperstizioni religiose o altri ismi, l'intelligenza sparisce, si torna all'abrutimento e all'oscurantismo.

      Elimina
  4. Risposte
    1. Massa di lobotomizzati fondamentalisti che ripetono compulsivamente i loro deliri privi di senso.
      Il fascismo non c'entra una mazza.
      "fascista" è ormai un termine omnisemantico quindi asemantico, utilizzato per indicare le cose più disparate, spesso antitetiche.
      Questi collaborazionisti sono peggio degli invasori.

      Elimina
    2. Invece il Fascismo c'entra eccome.

      Il Fascismo era nello stesso IDENTICO insieme in cui sono i "movimenti" di questi personaggi. L'unica differenza tra uno "squadrista" di allora e uno di oggi è che allora molti erano reduci della Grande Guerra che faticavano a ricollocarsi nella "vita civile" mentre oggi sono pseudo-studenti che non hanno di meglio da fare.

      C'è un'altra differenza e cioè che il Fascismo era più in linea con la Rivoluzione Francese a cui si ispirano i "comunisti moderni" e meno in linea con la Rivoluzione Russa, che i "comunisti moderni" dovrebbero avere abbandonato intorno alla fine degli anni '80. La differenza basilare sta nel fatto che il Fascismo coerentemente aveva la pretesa di rappresentare il "Terzo Stato" mentre il Comunismo incoerentemente voleva rappresentare solo il "Proletariato".

      Tutto il resto è sostanzialmente identico.

      Elimina
    3. Fa ridere? Si, fa ridere. Ma per cogliere l'ironia ci vuole un po' di cervello e lo "squadrista moderno" non ce la può avere.

      Elimina
    4. Squadristi.
      In effetti dei bruti rincoglioniti da idee deleterie con l'arroganza di voler catechizzare quelli che non sono nella loro setta.

      Elimina
    5. Se per "catechizzare" intendi l'eliminazione fisica, allora si.

      Elimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.