lunedì 29 maggio 2017

Lo storto che avanza



Il figlio del mio maestro di tango dei colli è stato alcuni anni in Australia come ricercatore: lavora sulla fertilità dei suoli. In ambito di ricerca ha conosciuto la sua fidanzata giapponese, anch'ella impegnata ad alti livelli. Insomma, due cervelli brillanti. Ora egli ha avuto un altro progetto importante in un ente di ricerca austriaco: problema, la fidanzata giapponese non può entrare in Austria. Soluzione: si sono sposati, direi finale a lieto fine, del resto come già pensavano di fare.
Non posso non osservare, però, come le leggi dei paesi europei stiano diventando sempre più vessatorie e feroci con la parte sana della società e lassiste, complici e corree di masse sempre più grandi di persone che agiscono in aperta violazione delle leggi di quei paesi. La migrazione di massa è uno di questi contesti nei quali la giustizia è semplicemente invertita: persone in gamba, che porterebbero benifici alla società che le ospita sono escluse perché le leggi diventano sempre più dure con coloro che le rispettano e lasche, permissive con coloro che le violano.
Il futuro di società storte è giusto che sia storto e catastrofico.
Il filtro passamerda, che regola l'accesso ai vertici della piramide, si estende anche al resto.

Ovviamente non c'è molto da scrivere sulla nuova mattanza di europei avvenuta a Manchester grazie ad un gioioso fratello dell'islam religione di pace, una lenticchia libica fagiolata e resa britannica per legge. In Italia non succede ancora nulla perché l'allevamento di serpi bastarde, che mettono insieme il peggio del consumismo, del dirittismo e della liquidità nostrane con il livore atavico, millenario rispetto agli europei e le barbarie di quelle società, stanno ancora crescendo.
Prego notare che questa marmaglia meticcia non può neppure essere espulsa, visto che a non pochi di queste né carne né pesce hanno appiccicato etichette sontuose e pompose per nascondere la frode culturale consistente... proprio nell'etichetta.
Nel frattempo la pulizia etnica a danno dei cristiani (copti) in Egitto, egiziani molto tempo prima degli islamici, continua. Come avvenuto in Kosovo a danno dei serbi o in interi quartieri di città mischione europee gli infedeli verranno prima sottomessi e poi eliminati, il processo continua con coglionesca solerzia al contrario delle genti che verranno macellate. Non ho udito nulla da parte del Vaticancro, come esso continua a tacere sull'epurazione dei cristiani in Siria, difesi da Assad.
La massa islamica continua ad essere il primo problema nel problema dello tsunami migratorio.

67 commenti:

  1. Sostituisci "problema" con "strumento" o con "scopo" a seconda che parli dei "fenomeni spontanei" o delle conseguenze.

    Le Tre Categorie spiegano l'Italia.

    RispondiElimina
  2. Beh ... concordo su quasi tutto.
    Vaticancro è un'espressione che rende bene le politiche interna-italiana ed estera di Jorge Mario Bergoglio.
    Ho qualche riserva sull'egemonia islamica in Europa, come sai, vedo nel futuro società frammentate in svariati ghetti ( non dimenticare i cinesi che sono dappertutto, dappertutto hanno creato le LORO chinatown e dappertutto non si sono integrati con gli autoctoni ).
    Certamente, le masse islamiche portano arretratezza sociale.
    Certamente, noi europei diventeremo minoranza, minore parte e Potere, in casa nostra.

    { buona settimana }.

    ===

    RispondiElimina
  3. mi stupisco del tuo stupore

    se lavori, paghi le tasse, rispetti le leggi, hai semplicemente fatto il tuo dovere

    se lavori in nero, non paghi le tasse e quindi non rispetti le leggi ti si aprono davanti le strade dei mille condoni.

    e ancora, pensa alla facilità con cui sono stati reinseriti nella società gli ex terroristi, rossi e neri. persone che hanno ucciso e fatto uccidere li vedi in televisione o a scrivere libri, redenti da un don mazzi qualunque.

    da un lato è la cultura cattolica/perdonista, dall'altro lato però credo sia un problema pratico. non si può sterminare la massa di chi si comporta male. sono troppi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non si può sterminare la massa di chi si comporta male. sono troppi.

      Si potrebbe contenerla.
      Chiudendo – ad esempio – la frontiera mare.
      Ma la Sicilia viene tutelata dall'invasione solo quando c'è il G7.
      Il teorema capalbiese – anche detto del fare i froci con il culo degli altri – è sempre verificato.

      Agendo sinergie con i governi arabofoni laici e rispettosi delle minoranze cristiane, anziché bombardarli.

      Ma no : l'Europa Occidentale dev'essere distrutta.

      ===

      Elimina
    2. > sono troppi.

      Francesco, mi dispiace recarti la delusione, ma non sei il primo a scoprire, con arguzia, questa cosa.
      Prima di te anche un ministro belga, ad esempio.

      Bene, ora sorgerebbe spostaneamente una domanda...

      Elimina
    3. Io continuo a sforzarmi di credere che Francesco ci prenda in giro. In questi commenti che mettono insieme chi posteggia in doppia fila con gente che fa a pezzi centinaia di persone sono nello stesso insieme di quella signora vegana nel blog di Sara che si indigna perché il giudice ha condannato a 16 mesi dei personaggi che hanno seviziato un cane, dicendo "scommetto che se fosse stato un bimbo la condanna sarebbe stata diversa".

      Dai, UCoso, che te però...
      Fai finta di abboccare all'amo ben sapendo che la faccenda non è "sono troppi" ma che questi sono qui APPOSTA per fare quello che fanno, le famose elite ci costringono ad andarli a prendere con le navi, a spese nostre, ad alloggiarli e a dargli la cittadinanza, che poi ben sappiamo quali sono le conseguenze di avere milioni di giovano uomini più o meno trogloditi che girano per una Europa svirilizzata.

      Tu accetti la finzione che l'Italia sia ancora una Nazione sovrana e che la sovranità spetti al Popolo. Nel senso dell'inno non ufficiale, dello "stringersi a coorte".

      Tutto il contrario, rivendicare la propria indipendenza ed autonomia e ribellarsi all'invasione, ci porta nella stessa condizione dei nativi americani, ovvero mostri, barbari assetati di sangue che è lecito anzi doveroso schiacciare in una opera di "civilizzazione e pacificazione".

      Le autorità italiane sono prezzolate, sono al soldo delle elite mondialiste. Poi ci sono le tre categorie che sfilano in manifestazione.

      Elimina
    4. mah, io ho preso alla lettera quello che ha scritto UUIC. parla di una coppia di persone perbene straniere che qualunque nazione dovrebbe accogliere senza se e senza ma (rispetto alle quali non capisco se Lorenzo è ugualmente d'accordo) e che invece si troverebbe ad essere ostacolata.

      chi entra alla cazzo non ha preclusioni.

      rispetto a questo tema c'è solo una soluzione e lo dico da sempre. i migranti vanno uccisi. appena arrivano nelle nostre acque devono essere mitragliati dall'alto dagli elicotteri. beninteso, questa soluzione non risolve il problema. anche in Texas e in Arizona sparano, ma messicani e salvadoregni (qui a Milano di gang di salvadoregni ce n'è una, nel new jersey a decine) mi pare che entrino lo stesso o non vengano intimoriti dalla repressione. insomma, chi aspira a stare meglio delle frontiere se ne batte il culo. quando saremo poveri, nessun migrante verrà in Italia.

      io poi ho voluto allargare il discorso (per cui Lorenzo, non preoccuparti di controbattermi, non mi parlare di elite, di mondialismo o di altri blabla del genere, che ho zero voglia di essere sfidato a duello da te), cioè parlare di correttezza e rettitudine (da qui quel "sono troppi") come prassi del genere umano che non paga. anche se, va detto, è facile parlare quando si ha il piatto della minestra a tavola ogni sera. bisognerebbe vedere l'alternativa

      Elimina
    5. No non sono d'accordo.
      Uno straniero non viene affatto accolto senza se e senza ma. La circolazione e la residenza dei cittadini di due Stati sono regolati dai trattati reciproci. Per esempio, di norma bisogna munirsi di passaporto, che è un documento di identità che NON ti qualifica come "cittadino del mondo" e nemmeno come "persona per bene", ti qualifica come cittadino del tale Stato. Poi bisogna chiedere un visto di ingresso nel paese ospite, un visto che deve essere MOTIVATO, per esempio "turismo", "studio", "lavoro" e che ha delle prerogative conseguenti in termini di diritti e doveri. Le persone che hanno una particolare importanza per l'interesse dello Stato che le ospita, ottengono uno status speciale in funzione della richiesta dell'ente che le impiega, per esempio una industria o un ente pubblico.

      Il caso dei cittadini di Stati europei è differente per il fatto che gli Stati hanno sottoscritto dei trattati di "libera circolazione", ovvero che autorizzano chiunque a spostarsi da uno Stato all'altro, con tutte le implicazioni in termini di relativa "omogeneità" dei diritti e doveri conseguenti, su entrambi i lati dello Stato e del cittadino.

      La "libera circolazione" tra l'Italia e la Francia è un conto, la stessa cosa tra l'Italia e la Nigeria o l'Indonesia non può esistere.

      Riguardo la soluzione, Francesco, manifesti la tua poca cultura. Non è un problema nuovo e storicamente non si combatte un nemico appena entra in casa tua, lo si combatte a casa sua, ma mentre siamo in guerra da vent'anni in certi posti per "esportare la democrazia", pare che non sia concepibile essere in guerra in altri posti quando si tratta di respingere una invasione.

      La ragione logica è una sola e cioè che l'invasione è stata programmata e viene eseguita dagli stessi che IN TEORIA dovrebbero tutelare gli INTERESSI NAZIONALI.

      Tutto fanno tranne che tutelare gli interessi nazionali italiani, dato che il dogma è che NON DEVE ESISTERE LA NAZIONE.

      Poi mi tocca leggere stronzate come "il genere umano".

      Vedi, adesso che non riesco a fingere che tu mi prenda in giro, devo concludere che sei pazzo.

      Elimina
    6. cioè, per tua stessa ammissione sei ai margini del consesso umano, che manco si sa quello che fai nella vita, e dai a me del pazzo? ma tu lo sai che quando si è estrema minoranza si è automaticamente dalla parte del torto? dai Lore, è ora di mangiare gli spaghetti comprati alla coop..... :-)

      pazzo, ma cosa mi tocca leggere, non ci posso credere.....

      Elimina
    7. Io ti do del pazzo per vari motivi.

      Il primo motivo è che scrivi cose del tutto irrazionali con il sussiego di uno che sta recitando le previsioni del tempo.

      Esempio: le leggi dello Stato italiano servono a regolare la vita del "genere umano" e non dei cittadini italiani, ovvero coloro che sono figli di Italiani o che hanno maturato il diritto/facoltà di chiedere la cittadinanza. Inoltre, appartenere alla specie umana di persè ti da dei "diritti", i famosi "diritti umani", che hanno la priorità su qualsiasi cosa, per esempio tu hai un panino arriva un eschimese e dice "sono umano, ho fame, dammi il panino" e tu glielo devi dare e se sei bastardo lo dividi a metà, se sei esemplare glielo dai tutto perché i tuoi antenati hanno rubato i panini ai suoi antenati.

      Il secondo motivo per cui sei evidentemente pazzo è che pensi che la pazzia sia funzione della dichiarazione dei redditi, che per altro è obbligatoria, in un modo o nell'altro, quindi nessuno è pazzo.

      La terza ragione per cui sei pazzo è che credi che a me importi cosa pensi o se esisti.

      Elimina
    8. Ma no, scherzavo. Per essere pazzi bisogna essere degli individui, bisogna avere ideine proprie, bisogna fare cose diverse dagli altri.

      Te Francesco sei tutto tranne che pazzo, davvero. Sei una macchina, in fila con milioni di altri identici a te, che dicono e fanno le stesse identiche cose.

      Elimina
    9. non deve essere piacevole svegliarsi al mattino e scoprire di essere Lorenzo. il dramma è che ormai alla nostra età non si può neppure pensare di cambiare le cose. ed ecco che ci si inventa il personaggio ostile ad ogni cosa. e vabbè, è un modo come l'altro per darsi un significato. buon appetito, alla prossima

      Elimina
    10. Hai ragione, deve essere bello alzarsi la mattina ed essere Francesco. Oh, come ti invidio.

      Elimina
    11. > quando si è estrema minoranza si è automaticamente dalla parte del torto?

      Francesco, ma tu veramente pensi una cosa del genere oppure sei in vis polemica?
      Dovremmo forse ritornare a Galileo Galilei o a altri mille casi di minoranza piuttosto ristrette.

      Io mi preoccupo molto:se una persona come te scrive queste cose, come potrà essere messa la massa?

      Elimina
    12. Francesco, cerca di argomentare, non di attaccare personalmente Lorenzo. Altrimenti diventa tutto cagnara.
      Puoi spiegare e dimostrare le tue tesi, che mi sembra possa aiutare a fare una qualche chiarezza.

      Ad esempio, tu stesso hai osservato il problema del "troppi", altrove. Ecco, facendo una breve analisi, ci si potrebbe chiedere come mai siano "troppi". Questo potrebbe aiutare anche a te a capire se pensi o credi certe cose.

      Elimina
    13. Ho scoperto ieri che un prefetto decisamente in gamba che ha gestito molto bene situazioni estreme recenti, di una provincia lombarda, è stato trasferito per la sua nota ferma opposizione all(a gestione dell)'accoglienza imposta coercitivamente dall'alto ai territori, in quel caso a quella provincia.

      Elimina
    14. UUIC, a me non interessa argomentare oltre un certo livello. ormai ho una certa età e so benissimo che sono le circostanze a determinare le posizioni. io, ma probabilmente e per fortuna perchè me lo posso permettere, non ho posizioni manichee e tanto meno giacobine. quindi non mi metto a dire le peggio cose sui fenomeni migratori. ho più volte detto che l'islam non mi piace come cultura e che detesto le donne intabarrate che trovo nei centri commerciali a luglio inoltrato. ma la chiacchiera o la recriminazione da tastiera è inutile. e tra l'altro è un tema dove non esiste via di mezzo. il mondo va verso la globalizzazione perchè non può non andare verso la globalizzazione. c'è la giapponese che va in Austria, e non ti dà fastidio, e c'è l'egiziana sulla linea 1 della metropolitana di milano che puzza e ti dà fastidio. sono conseguenze del fatto che fare 500 km oggi è come fare 500 metri 150 anni fa. le barriere, i confini, gli stati, le culture nazionali hanno e avranno sempre meno significato. nell'epoca di internet e delle tv satellitari illudersi di fermare la migrazione è pia illusione. io sono stato un paio di volte in Africa, e neanche la peggiore Africa. ecco, posso dire una cosa: checchè se ne dica, il mal d'africa è una cagata perchè l'africa fa cagare. quindi è assolutamente normale che da lì la gente se ne voglia andare. "e ma questi pretendono di vivere da noi prendendo il meglio e obbligandoci alla loro cultura". certo, ti ricordo che a Boston la parata del giorno di San Patrizio non è esattamente una roba da nativi americani (lo so, e sono stati sterminati e blablabla).

      quindi, tornando a bomba, ripeto: fondate un partito che proponga i respingimenti per mano militare, oppure in via preventiva dichiari guerra alla Libia. quale delle Libie, questo non so, ma voi siete intelligenti e sani, saprete come uscirne

      Elimina
    15. Mi piascerebbe sapere quando TU hai fondato un prtito che proponga la accoglienza senza se e senza ma per mano militare o la sottoscrizione della costituzione europea per mano militare o qualsiasi altra stronzata catto-mondial-comunista per mano militare.

      Quello che hai fatto tu è di accomodarti sul luogo comune presso la macchinetta del caffe.

      La cosa che lascia allibiti è la sicumera con cui si calano certi carichi di briscola come:
      "... le barriere, i confini, gli stati, le culture nazionali hanno e avranno sempre meno significato. nell'epoca di internet e delle tv satellitari illudersi di fermare la migrazione"

      Che contiene due aberrazioni gigantesche.

      La prima è che non si considera come fa Internet e la TV satellitare ad arrivare in Africa da dove tutti vogliono scappare. Gli Italiani e gli Irlandesi che andavano nelle Americhe, PAGANDOSI IL VIAGGIO sul regolare bastimento, PREVIO RILASCIO DEI DOCUMENTI, partivano perché morivano di fame, non perché vedevano il Paese dei Balocci alla TV. E quelli che "fuggono dalle guerre" eccetera eccetera.

      La seconda cosa assurda è che secondo questa logica, per cui basta Internet e la TV per rendere inutile qualsiasi resistenza, l'Italia potrebbe conquistare America, Oceania e un terzo continente a scelta semplicemente mostrando agli Italiani che li si sta meglio che qui. E pensare che nella Storia si sono dannati l'anima per mettere insieme delle armate, per costruire strade e ponti e navi, eccetera.

      Poi, la tristezza della ignoranza crassa. Il "mal d'africa" non era per il coglionazzo di turno e meno che meno per i nativi dell'Africa, era per l'Europeo coloniale, facilmente aristocratico, che in Africa viveva in una reggia, circondato dalla servitù e dovunque andasse era un Dio in Terra. L'equivalente della Malindi di Briatore alla ennesima potenza.

      Tutto questo con l'aria di chi la sa lunga, dell'uomo di mondo, di quello arrivato. Che roba brutta.

      Elimina
    16. e allora si torna al precedente post

      brutta cosa svegliarsi al mattino e vedersi Lorenzo.

      Elimina
    17. "nell'epoca di internet e delle tv satellitari illudersi di fermare la migrazione è pia illusione."

      Si, certo. Vai a vedere in Spagna da inizio anno in quanti sono riusciti nell'impresa di saltare le reti che hanno piantato sui confini. Sono i vantaggi di non aver rimosso il gheddafi di turno dal paese africano che hanno di fronte. Certo, poi hanno anche loro il problema di avere migliaia di imbecilli che manifestano in piazza per "abbattere i muri" ma vabbè, non si può avere tutto.

      PS
      che poi "abbattere i muri" di cosa, che li andiamo a prendere con le navi sotto le coste Libiche, gli diamo vitto e alloggio, delinquono, fanno e disfano e nessuno gli può torcere un capello... questi davanti hanno solo la strada spianata, altro che muri.

      Elimina
    18. Il fatto che esistono sempre più Paesi che riescono a controllare l'ingresso nei loro territori (a questi si è aggiunta la Spagna, che sta esercitando un controllo molto duro ed efficace dei propri confini) è semplicemente omesso dai sostenitori delle migrazioni di massa.
      Fa parte di quella realtà rilevante e che contraddice le loro strampalate teorie che, in quanto tale, va semplicemente rimossa.

      Elimina
  4. Io non credo invece alla teoria che da noi non accada ancora nulla perché continuiamo ad ospitare immigrati. Credo solo che a marketing del terrore questi siano ancora sprovveduti..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, Franco, che l'ISIS è una entità liquida, internazionale, che aggrega gli elementi musulmani più nocivi.
      Nulla vieta il movimento di un dono importato e poi ri-nominato dalla Burocrazia “francese”, “belga”, “svedese” o altro, e che egli si faccia esplodere nella metropolitana di Milano, per dire.
      Quindi : SE la ''Italia'' non è stata ancóra colpita, è per una precisa volontà.

      ===

      Elimina
    2. Prego notare la totale assenza di stragisti suicidi lettoni, colombiani, buddisti, sikh, vietnamiti, cinesi, animisti, coreani.
      Il fatto che l'islam raccolga, raggruppi e organizzi una conquista violenta e la sostenga religiosamente è un fatto oggettivo.

      Come sempre ricordo come reagirono i coloni ebrei agli attacchi suicidi dei palestinesi, ovvero in modo omeopatico ovvero religioso ovvero inumando i resti con parti di maiale, cosa che ha completamente tolto uno dei propellenti religiosi ovvero la conquista del paradiso con le vergini eccetera eccetera.
      Noi siamo ancora ingessati nel nostro politicamente corretto e quindi stupidi per reagire anche in questo modo intelligente.

      Aspetta che i magrebini italianistani inizino a capire che la vita non è il bengodì, tra qualche anno, e vedrai come, i doni, si esprimeranno.

      Elimina
    3. > rispetto a questo tema c'è solo una soluzione e lo dico da sempre.
      > i migranti vanno uccisi. appena arrivano nelle nostre acque devono essere mitragliati dall'alto dagli elicotteri

      !?!?
      Non mi sembra certo la tua posizione.
      Una volta eri conscio del problema islamico, ora, anche di recente, hai espresso posizioni più favorevoli al problema migratorio. (qui ad esempio), potrei dire un po' provocatoriamente, tranquilliste o benaltriste.

      Aggiungo che le cose che hai scritto corrispondono a stati sociali di criminalità o violenza fino alla guerra. Non si tratta mica di fantascienza, direi.
      Cosa si può fare e cosa non si deve fare per arrivare alla manifestazione esplicita della guerra migratoria?

      Elimina
    4. UCoso, ti sbagli.
      Gli "stragisti" sono sempre esistiti.

      Solo che arrivavano col favore delle tenebre a saccheggiare e massacrare a colpi d'ascia, occupazione che aveva come difetto che le vittime spesso e volentieri replicavano allo stesso modo.

      La differenza tra allora e oggi è mentre una volta si costruivano torri di guardia e si affilavano le armi, oggi i tagliatori di teste li andiamo a prendere con le navi pagate da noi, gli stendiamo un tappeto rosso, ci preoccupiamo di dargli casa, assistenza sanitaria, ricongiungimento coi familiari, eccetera eccetera, siamo ad un passo dal concedere la cittadinanza su semplice richiesta, annessi tutti i diritti compreso l'esercizio del voto e quindi prossimo partito islamico.

      Una volta un pazzo che avesse fatto i discorsi di Francesco l'avrebbero impiccato in piazza senza tante storie. Adesso ce li abbiamo ai vertici dello Stato, tra l'altro pronti ad inginocchiarsi davanti alle solite elite apolidi.

      Quindi, un flusso continuo di cose senza capo ne coda, un mondo di fantasia.

      Elimina
    5. non ho detto che è la mia posizione

      ho detto che è meno ipocrita proporre la soluzione armata rispetto alle vostre chiacchiere da tastiera

      Elimina
    6. Non mancano le occasioni nelle quali con Lorenzo non sono d'accordo, però osservo e riporto che in altra sede ha molto opportunamente fatto notare che quando uno Stato schiera l'esercito per le strade è lecito pensare che ci sia una guerra in corso. Non dichiarata, ovviamente, ché dichiarare le guerre non è più di moda, però c'è. Viene il sospetto che l'esercito non sia in strada per respingere l'invasore, bensì per spalleggiarlo, ovvero che i governi impieghino lo strumento militare ai danni dello Stato. Opportuno sarebbe, a questo punto, soffermarsi tra se e se su cosa significhi Stato, chè ogni parola è (o dovrebbe essere) portatrice di contenuti ben precisi, univoci.

      Ma queste sono chiacchiere da tastiera, laddove affermare che "illudersi di fermare la migrazione è pia illusione" è un contenuto profondo al cospetto del quale genuflettersi con deferenza.

      Elimina
  5. http://www.adnkronos.com/fatti/cronaca/2017/05/25/pioltello-incendio-bar-per-una-fake-news-adil-paura-nessun-brindisi-per-manchester_waQCM3GFGZKusgUPRTvPLK.html

    Queli che han diffuso la notizia finta invece sono dei bravissimi cittadini. Li vorrei come vicini di casa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da una parte c'è una strage ad un danneggiamento per incendio di alcuni beni.
      Prego notare che la strage di granbritannici non è avvenuta in Qatar o in Pachistan ma in una loro città, da parte di un islamico libico innestatosi a forza a Manchester.
      Poi ci sarebbero altre considerazioni generali e sulla nocenza quotidiana e sul fatto che ci sono reazioni a cià che è stato imposto.
      Non mi risulta che ci siano italiani che siano andati a incendiare bar gestiti da tunisini in Tunisia o bar gestiti da libici a Tripoli.
      Il reati hanno una loro rilevanza delittuosa ma anche un contesto in cui avvengono e delle spiegazioni.
      La nitrazione della glicerina è pericolosa anche se ti martellano da mane a sera con la catechesi che la glicerina deve accogliere l'acido nitrico e che meticciarli è bello, è funky, che l'acido nitrico è venuto apposta per pagare la pensione alla glicerina, etc. .

      Elimina
    2. boh, se la vedi dal punto di vista storico, c'è stato il colonialismo, altro che bar bruciati..... è tutto relativo UUIC, tutto relativo.....

      Elimina
    3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    4. Da quanto ricostruito è arrivata una sola segnalazione ai carabinieri dei presunti festeggiamenti per l'attentato nel Regno Unito e tanto è bastato a scatenare la 'bufala' mediatica: il cronista ha detto di essere stato avvertito da più persone e che alla fine della trasmissione avrebbe riferito ai militari.

      @ Alahambra : quante segnalazioni ai Carabinieri sarebebro necessarie, per evitare l'etichetta filo-mass-immigrazionista “bufala”, “fake news” ?

      Per il momento, è la parola di una persona contro quella di un'altra.

      La tendenza, è che gli immigrati, poverini, sono sempre dalla parte della ragione.

      Avanti così.

      :D

      ===

      Elimina
    5. AlaCosa anche te manifesti chiari sintomi di follia. Facciamo cosi, ti trasferisci in un Paese islamico di tua scelta, per esempio in Egitto. Apri un esercizio commerciale. Poi arrivo io e faccio una strage di bambini musulmani, previa esposizione di un video in cui mi esibisco negli stessi deliri dei tagliatori di teste ma ovviamente alla rovescia. A quel punto te ti metti fuori dalla tua bottega, allinei tutta la tua famiglia e aspetti di vedere se i vicini vengono a offrirti degli abbracci o se vengono a bruciare tutto e tutti.

      Dai, avanti.
      Facile pontificare e indignarsi stando con le chiappette relativamente al coperto.

      Ti dico di più, il fatto che vengano compiuti dei massacri e che nessuno abbia ancora replicato dimostra che abbiamo chiuso, non che siamo tanto più avanti.

      Elimina
    6. ecco, dai che ci stiamo arrivando, manca poco.

      tra un pò Lorenzo dirà "per ogni manchesteriano 100 dei vostri devono essere impiccati"

      Elimina
    7. Secondo te, grand'uomo, per quale ragione tutti i "media" dei tuoi amichetti, tu e tutti gli altri si affrettano a dire che gli stragisti sono "francesi" o "belgi" o "inglesi"?
      Tipo Sala che ha detto "è un italiano" come prima cosa quando lo squinternato di turno ha accoltellato i militari in Centrale?

      Per due ovvie ragioni.
      Per affermare contro ogni evidenza che l'immigrazione non c'entra nulla con il fatto che abbiamo l'Esercito per le strade e per "neutralizzare" la naturale reazione difensiva dell'uomo normale contro uno straniero che lo vuole morto, lui e i suoi cari.

      Ci sono cosi tanti paradossi annidati come le matrioske che non ho tempo ne capacità di analizzarli tutti. Basti dire che mentre bombardiamo i "terroristi" altrove, ci affanniamo a collocarli come vicini di casa (di qualcun altro) nel nostro Paese.

      Potrei poi fare il solito pippone storico sui casus belli noti, potrei andare a questionare su quale sia il mandato delle cariche istituzionali, potrei dire che i partigiani di oggi non trovano lo "straniero" tedesco alla porta, eccetera eccetera.

      Ma a che serve? Qui siamo in una favola acida, un cartone animato psichedelico. Dai, strage più strage meno, come dice il sindaco di Londra, il pakistano, è come l'inquinamento, fa parte del vivere in una metropoli. E la nostra società inumana che respinge i deboli a gesti inconsulti ma isolati.

      Elimina
    8. hai ragione tu, come sempre. ti lascio l'ultima parola

      e poi il problema è lo spippolamento su whatsapp del figlio di UUIC. tu gli fai una sega a lui, altrochè!

      ciao Lorenzo, salutami mammà e la sua pensione.

      Elimina
    9. @ Francesco : la cosa davvero grottesca, è che il mattino dopo il massacro, la città di Manchester si è svegliata ed è andata a lavorare come tutti gli altri giorni.
      Come se nulla fosse accaduto.

      Ma non è un comportamento strano.
      E' la replica di tante altre situazioni simili.
      Anzi, a 051 abbiamo fatto anche di peggio : ogni anno, il 2 agosto, lo Stato colluso con gli esecutori e mandanti della Strage della Stazione Centrale di Bologna ( 1980 ) manda i suoi emissari a spendere astratte parole, e ...
      vengono applauditi, anziché essere presi a sassate ( come sarebbe normale, se il Popolo avesse spina dorsale E cervello ).

      Specifico : se il governo in carica è di centro-sinistra, vengono applauditi.
      Se il governo in carica è di centro-destra, vengono fischiati.

      QUESTA è la ''intelligenza'' degli zerocinquantunesi.

      Alé.

      ===

      Elimina
    10. > "per ogni manchesteriano 100 dei vostri devono essere impiccati"

      No.
      Per il momento sono i gioiosi fratelli islamici italianizzati o belgizzati o francesizzati o inglesizzati per legge (la prima cosa stupida che i vari tromboni sostituzionisti ugualisti si affannano a proclamare) a maciullare centinaia di europei in Europa.
      Se vuoi puoi osservare anche i milioni di gioiosi fratelli nell'islam che i gioiosi fratelli fanno a
      brandelli perché i gioiosi fratelli non sono sufficientemente ligi alla gioiosa ortodossia sunnita.

      Francesco, la realtà è esattamente l'opposto di quella che scrivi.

      Elimina
    11. e che avrebbero dovuto fare a Manchester il giorno dopo? se per questo, e da runner ho apprezzato, domenica hanno corso anche la mezza maratona cittadina. e poi guardate che state facendo confusione. non è tanto facile far diventare italiani per legge gli stranieri, a differenza di quanto capita negli altri paesi. ma voi lo sapete che Zidane o Thuram sono diventati francesi in conseguenza del colonialismo?

      se però c'è questa preoccupazione, mi sembra molto forte nel bolognese, io direi che UUIC e Marco possono, se non hanno preclusioni varie tipo l'aver fatto il servizio civile, andare in una armeria per fare gli opportuni acquisti (oppure rivolgersi al mercato della criminalità) e anticipare la risoluzione del problema. imbracciare le armi prima che lo facciano loro. fa un pò Clint Eastwood in salsa bolognese, ma mi sembra la soluzione più efficace.
      magari UUIC inizia col fratello dell'albanese del treno, fosse mai un musulmano.....

      Elimina
    12. comunque si dice "mancuniano", le mie reminiscenze di britpop sono emerse in ritardo :-)

      Elimina
    13. Te lo sai invece che la Francia quando ancora aveva i coglioni per avere delle colonie, ha combattuto due guerre coloniali, una nella allora Indocina, subito prima degli Americani (46-54) e l'altra in Algeria (54-62)?

      Indovina indovinello cosa è successo negli anni '60, che ha ribaltato il gioco per cui adesso sono i Francesi ad avere la guerra coloniale in casa?
      La Lieta Novella, la Annunciazione.

      Il problema non è avere fatto il Servizio Civile, il problema è non sapere niente di Storia.

      Elimina
    14. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    15. se però c'è questa preoccupazione, mi sembra molto forte nel bolognese, io direi che UUIC e Marco possono, se non hanno preclusioni varie tipo l'aver fatto il servizio civile, andare in una armeria per fare gli opportuni acquisti (oppure rivolgersi al mercato della criminalità) e anticipare la risoluzione del problema.

      Non è la soluzione auspicabile, Francesco.
      IL problema, è che qui stiamo su di un treno di cui non controlliamo percorso e velocità, e nessuno pensa che sarebbe LOGICO E SANO tirare il freno d'emergenza, anzitutto.

      Andiamo avanti così, allora.

      Che poi, la resa dei conti sarà quella brutta e, ripeto, non auspicabile.

      ===

      Elimina
    16. > he avrebbero dovuto fare a Manchester

      Copiare da Israele.

      Ad esempio, si registra lo strofinamento e la sepoltura dell'attentatore suicida libico con resti di maiale.
      Si prendono i parenti (peraltro una famiglia assai gioiosa, anche il fratello e il padre erano molto gioiosi), si confisca la proprietà o la si demolisce, si espellono verso la Libia nel giro di 24/48 ore, si dà ampia diffusione alle ritorsioni.
      Subito azione di modifica legislativa se non costituzionale nella quale di vieta la professione pubblica dell'islam.
      Il RU è già un poco meglio nella sovranità legislativa nazionale e può mandare "a dare il ramato" la magistratura dirittista/(mondialista/ugualista/marxistoide sovraordinata europea che inizierebbe subito a rompere il belino con il cavillo dei diritti "religiosi".
      Altri paesi come l'Italia invece sono messi malissimo, su questo punto ed è un risultato preciso.
      Ovviamente un problema così grave deve essere affrontato su più piani, sia con azioni immediate che con azioni di medio e lungo termine.
      In poche parole: gli islamici in Europa devono tornare a sentirsi lavoratori ospiti a tempo e che sono in un'area nella quale l'islam è interdetto pubblicamente.
      In altre parole il loro soggiorno a tempo, per meri scopi di collaborazione economica temporanea, qui, deve tornare ad essere moderatamente sgradevole, oltre che temporaneo.
      Poi azioni ancora, al minimo sgarro si rimpatriano i criminali nei loro paesi, non si consentono i ricongiungimenti, in caso di necessità si dà la precedenza a lavoratori ospiti europei non islamici.
      E molto altro ancora.

      Poi arrivi tu e scrivi che bisogna mitragliarli. Ci sono molte azioni civili da fare prima di arrivare a quel grado di conflitto, prevenirlo.
      Aggiungo, che in caso, si usa anche quello, come farebbero le forze dell'ordine in casi simili (non è che ad un rapinatore che utilizza armi da fuoco lancino le collane di fiori, no!? o le leggi per i criminali immigrati dovrebbero essere più accondiscendenti di quelle per i criminali autoctoni? No, perché i razzisti anti arrivano sempre a quello, poi.

      Elimina
    17. UCoso, guarda che in Israele non funziona proprio cosi.

      Prima cosa, vanno tutti in giro armati e il servizio militare di leva dura due anni per le donne e tre anni per gli uomini. La maggior parte della popolazione abile alle armi poi rimane nella riserva, per essere mobilitata in caso di necessità, a seconda della specializzazione.

      Seconda cosa, Israele ha una popolazione araba che è la metà circa dei cittadini ma non esiste di fatto la "parità" tra arabi e ebrei, ne nei diritti ne nei doveri, per esempio gli Arabi o non prestano servizio militare e quindi sono poi esclusi da certe categorie professionali e certi servizi pubblici.

      Terza cosa, quelli che fanno o facevano le stragi non venivano da dentro Israele ma dalle enclavi arabe esterne, come i campi profughi palestinesi, i territori occupati, il Libano, il Sinai al confine con L'Egitto. Quando gli Israeliani mandano o mandavano i bulldozer a demolire la casa dell'attentatore, mandavano in realtà una colonna corazzata dentro una zona di guerra, con copertura aerea, artiglieria e tutto, pronta a scatenare l'inferno tutto attorno.

      Quarta cosa, gli Israeliani rispondono a cannonate se qualcuno tira un sasso e hanno unità d'elite delle Forze Armate e dei Servizi Segreti che operano tanto dentro che fuori dallo Stato di Israele, procedendo alla localizzazione dei dirigenti arabi ostili e, quando occorre, più spesso che no, alla loro eliminazione, con vai metodi, dal veleno al missile che parte dal casuale drone che passa sopra l'auto del tizio.

      Infine, è palese che nessuno migra dall'Africa o dall'Asia verso Israele. La ragione è che il confine è minato, ci sono i reticolati e se ti avvicini ti sparano immediatamente. L'unico modo per entrare e uscire in/da Israele è attraverso un posto di blocco dove ti fanno l'ispezione anale. Stranamente gli Israeliani non pensano di avere ricevuto da Dio la missione di "salvare delle vite". Anzi, quando si sono presentate delle navi turche che dichiaravano di portare aiuta a Gaza, le hanno abbordate e ci sono scappati morti anche li.

      Come ho detto, i Francesi una volta mandavano la Legione Straniera a fare i conti coi beduini. Adesso, passata l'onda purificatrice dello anti-imperialismo, anti-capitalismo, anti-società borghese, hanno i beduini asserragliati nelle banlieu. Per invertire il processo bisognerebbe riprogrammare il cervello dei Francesi, ovviamente impossibile.

      Francesco direi che è la prova vivente del perché le nostre chiacchiere sono inutili. Non tanto perché noi non mitragliamo ma perché abbiamo qui lui e milioni come lui che sono la causa per cui poi ci sono gli altri milioni di "nuovi italiani". Plain and simple.

      Elimina
    18. te lo vedi il figlio di UUIC che fa tre anni di leva obbligatoria come in Israele? scommetti che inizierebbe a cambiare idea, a richiedere minore durezza, minor rigore....

      patetici, solo patetici.... auspicate un mondo duro, che sappia difendere la civiltà, la vostra civiltà, poi quando vi si chiede di prendere le armi fate i quaquaraqua....

      Elimina
    19. Francesco, prima di dare del "patetico" a chicchessia, informati più a fondo sulla situazione giuridica vigente in Italia in merito alla "libera espressione".

      Elimina
    20. ah ah, adesso si parla di diritto..... chissà come siete lontani dalla tastiera, nella vita reale...

      Elimina
    21. ...col che avresti voluto dire... ?

      Elimina
    22. Ti sei chiesto come siamo lontani dalla tastiera, nella vita reale. La frase, così come è impostata, può avere più significati.

      Elimina
    23. Io non ho "n" vite, ne ho una sola. Sono esattamente uguale qui e in qualsiasi altro posto, fisico o metafisico.

      MrCoso, vedi bene che Francesco è uno dei numerosi Italiani "laureati a pieni voti", da cui la mia eterna campagna contro la Scuola.

      In Israele la leva è "obbligatoria" esattametne come lo è stata per me, ovvero ci va chi ci vuole andare, gli altri possono chiedere di essere esentati. Perché Israele, pur essendo alla fine dei conti uno Stato confessionale, è una democrazia abbastanza simile ad un Paese europeo.

      La ragione per cui solo una minoranza degli Israeliani NON presta il servizio militare è che da una parte devono periodicamente affrontare guerre vere e proprie su vasta scala, per le quali non basterebbero comunque dei "professionisti", stante la demografia. Dall'altra, gli Israeliani sono ben consapevoli che l'unico rapporto che possono avere con tutti gli Arabi che li circondano è quello di tenerli sottomessi con la forza delle armi. Questo non l'hanno perfezionato con campagne di conquista, l'hanno perfezionato provando a stipulare tregue e accordi di pace per essere poi investiti da campagne terroristiche, sia dentro che fuori Israele.

      Da noi il servizio di leva ha preso un significato differente dopo l'ondata purificatrice che dicevo, negli anni '70. Premesso che l'Esercito italiano era un pro-forma perché in realtà siamo sempre stati sotto occupazione militare americana, lo schieramento era funzionale solo a rallentare l'avanzata degli eserciti comunisti. Da cui la solita situazione paradossale di avere i ragazzi per strada che inneggiavano a Marx, Lenin, Mao Zedong, eccetera e poi pensare di mandare gli stessi ragazzi contro quella "armata rossa" che nelle loro menti folli era un "esercito di liberazione". Inoltre, ci dimentichiamo che il PCI non solo ha sempre ricevuto valigie di dollari dal PCUS tramite il KGB ma che il PCI mandava periodicamente degli incaricati all'Est per essere addestrati al sabotaggio e allo spionaggio, proprio in previsione di dovere rimettere in scena la "restitenza" e facilitare l'invasione comunista che l'Esercito italiano avrebbe dovuto rallentare.

      Non so se è chiaro la demenza di tutto il circo che ho descritto.

      Poi dopo l'89 Occhetto è andato a piangere in giro per l'Europa, a chiedere scusa per le posizioni del PCI rispetto ai movimenti di "dissidanza" anti-comunisti (posizione semplice, tutti fascisti, tutti da eliminare).

      Adesso abbiamo sostituito l'invasione del Patto di Varsavia con i "profughi" e la "accoglienza". Tutto il resto è uguale, quindi se fossimo (ma non siamo) liberi dalla tirannia delle elite apolidi, se i nostri governanti non fossero prezzolati e non lavorassero contro di noi, se qualcuno pensasse di mandare i soldati italiani a difendere la Patria, ci troveremmo con gli stessi ragazzi che suonano i pifferi e i tamburi in corteo gridando "Europa senza muri" e in divisa sul confine, con tutte le stigmate del "capitalismo imperialista e fascista".

      Una cosa che ho sempre detto a UCoso è che non è possibile avere un dialogo con le persone come Francesco. Gli mancano dei pezzi, sono pervasi da un misticismo medievale che, con somma ironia, gli è stato venduto come massima razionalità. Ancora, menzogne e paradossi.

      Da cui, come ho detto, non si può ostacolare l'immgrazione perché in alto ci sono le elite apolidi delle quali ormai siamo schiavi e in basso ci sono i cortei della "sinistra" che ripropongono l'ennesima "rivoluzione" del non si sa cosa.

      Elimina
    24. Lorenzo, oggi hai lavorato? hai fatturato? hai preso una quota parte di uno stipendio mensile da dipendente? o non hai fatto un cazzo come al solito?

      Elimina
    25. Esempio di cervello bacato:

      1. oh come sono tutti ipocriti i "moralisti", che si vendono per quattro denari.

      2. E Francesco, che non è moralista, si vende?
      2.a Se la risposta è si, l'aforisma diventa "oh come sono tutti ipocriti i "moralisti", che fanno come Francesco.

      2.b Se la risposta è no, significa che Francesco è moralista e quindi si vende, paradosso.

      Per essere sereni in questa condizione bisogna essere ignari e mi sento un po' in colpa a comunicare al paziente Francesco la prognosi infausta.

      Elimina
    26. Vabbè, ma ce la racconti la tua giornata?

      Elimina
    27. Quando UCoso farà un post che ha come argomento "le nostre giornate" forse potrei. Anche se a me della tua giornata non interessa niente.

      Ma questo post ha come argomento le "migrazioni", origine e finalità delle stesse, conseguenze pratiche. Non ha niente a che fare con le nostre giornate.

      In linea teorica sarebbe interessante avere a che fare con quei "militanti" che si danno da fare per la "Milano senza muri". Solo in linea teorica perché, per le ragioni che ho elencato, è un esercizio fastidiosamente inutile provare a ragionarci.

      Francesco, fino ad un certo punto fingevo che tu fossi arguto e prendessi tutti in giro. Dai ripristiniamo la finzione perché non fa piacere guardare da vicino le cose brutte della vita.

      Elimina
    28. e quindi mao tse tung che c'entra col post?

      Elimina
    29. UCoso è persona di infinità bontà, se non di grande saggezza.

      Per i suoi lettori "diversamente regionanti" ha pubblicato un post adeguato, quello sui culi. Vai li che non serve farsi delle domande difficili.

      Elimina
    30. e Occhetto poi ? cosa c'entra con l'immigrazione Occhetto ?

      Elimina
    31. L'immigrazione è solo l'ennesima "rivoluzione" e i "migranti/profughi/rifugiati" sono gli "operai" del giorno d'oggi, da cui il motto dei figli di papà "tutto per la classe operaia".

      Occhetto è una mezza figura del Comunismo-Post Comunismo italiano. L'ho citato solo perché ha versato non so quante lacrime, poverino, in patria e all'estero, mentre lui, tutto l'apparato, servi, nani e ballerine, te compreso, si rifacevano una "verginità" al motto "ho cambiato idea".

      Nel mio blog ho citato brevemente l'ennesimo paradosso sconcertante: quelli che una volta vedevano la necessità della contrapposizione tra "capitalismo imperialista della Borghesia" e "sole dell'avvenire della Classe Operaia", quelli che erano convinti che la Cortina di Ferro difendesse il Bene comunista dal Male fascio-borghese, adesso vogliono il "mondo senza muri" e "siamo tutti migranti".

      Gli stessi, i bisnonni partigiani presunti, i nonni vecchi appesi ai vitalizi alla Capanna, i babbi con l'impieguzzo statale e i figli dei Centri Sociali.

      Adesso se vai a vedere la gloriosa parata che celebra la "guerra patriottica" sulla Piazza Rossa, invece di vedere la "giustizia sociale" del "riscatto della classe operaia", ci vedi una adunata delle SS, tutti alti biondi e ariani.

      Ma, avendo cambiato idea, adesso quello è sparito, ci sono le "primavere arabe", con le ONG, il "caso Regeni", eccetera.

      Vabe, ho perso troppo tempo per il mio vizio didascalico, tanto poi è tutto inutile. Nessuno è perfetto, c'è chi si ammazza di droga e chi si ammazza coi commenti inutili.

      Elimina
  6. Intanto, nell'assoluto silenzio:

    "Ci sono due indagati per il rogo del camper in cui sono morte tre sorelle rom il 10 maggio scorso nel parcheggio di un centro commerciale a Centocelle,
    quartiere di Roma. Si tratta di due uomini, anche loro di origine rom come le vittime, da oggi iscritti nel registro degli indagati con l'accusa di omicidio plurimo, tentato omicidio e porto di oggetti incendiari."

    Immaginiamoci se fossero state due camicie verdi leghiste o due energumeni di Casa Pound. La Boldrini avrebbe arringato la assemblea plenaria dell'ONU.

    Invece alla fine è una bazzecola, una lite in famiglia, un incidente, magari due depressi, pazzi isolati. Puss, sparito tutto sotto il tappeto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I razzisti anti (razzisti positivisti) hanno, su questo fatto, un silenzio assordante.

      Elimina
  7. in un paese in cui esistono gli Insinna, che proclamano la "gentilezza" e poi nella vita reale è il trionfo dell'ipocrisia, io finchè non vedo le persone agire e comportarsi veramente in maniera retta non do credito a nessuno. i peggiori dei peggiori sono i moralisti, i fustigatori, gli assolutisti e gli arringatori. quelli che poi sono i primi a vendersi per quattro euro. figuriamoci otto

    http://roma.corriere.it/notizie/cronaca/17_maggio_29/insinna-troppo-odio-ho-paura-potrei-lasciare-tv-fare-politica-a8a0d8e0-44ac-11e7-95ab-f09d324d6fee.shtml

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non conosco chi sia tale Insinna, Francesco.

      > i moralisti, i fustigatori, gli assolutisti e gli arringatori.

      Paradossalmente tu frequenti un'area ideologica post-comunista / riformista che (forse arringhe a parte, sostituite da martellanti e asfissianti campagne di garbata catechesi) ecccelle
      o - nel moralismo
      o - nella fustigazione (di ciò che non è conforme all'ortodossia)
      o - nell'assolitismo (cito solo il vaneggiamento assolutista "senza se e senza ma" proprio perché lampante nel suo assolutismo per cretini).

      Io quindi... non ho capito questo commento e a chi sia riferito.

      Elimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.