lunedì 15 maggio 2017

Non per voi

Apro l'organo dei razzisti sostituzionisti della sinistra al caviale (quelli italici vanno a Capalbio, comune demingrantizzato) e, ora, alle 18:02, non c'è alcuna menzione in prima pagina.
Bisogna cambiare parrocchia: dunque per gli ingombranti dei G7 (quelli che trombonano da mane a sera le fantastiche sorti delle migrazioni di massa) verrà imposto un blocco navale.
Dunque, i vertici, ancora una volta, si esentano dalle "accoglienze".
Prego notare che, come ho sempre affermato, è possibile interrompere l'invasione.
Ciò che non è nei neosoviet mondialisti continuerà ad essere sottoposto alle accoglienze coercitive.
Si può fare ma non per voi.

40 commenti:

  1. Non solo è possibile bloccare la mass-immigrazione, ma essa è pure potenzialmente pericolosa ( carica di delinquenti ) per i papocchi del G7.
    Il Re è nudo.

    :)

    Poi, cessato il G7, che le ''risorse'' tornino ad irrorare le province ''italiane'', con gli applausi degli ebeti.

    ===

    RispondiElimina
  2. No, UCoso.
    Il tuo ragionamento sul "si può", a parte l'eco fastidioso del "yes we can" di Obama, primo presidente nero degli USA che appunto ha solo quello come merito, è sbagliato alla radice.

    Perché presuppone che la "immigrazione" sia il famoso "fenomeno naturale" invece di essere l'arma di una guerra in cui l'Europa viene nuovamente rasa al suolo.

    Per "bloccare" la immigrazione non bisogna trovare un modo per respingere gli stranieri, bisogna trovare un modo per liberarsi delle elite apolidi "mondialiste" e della cosiddetta "sinistra" che gli lecca i piedi.

    L'ostacolo principale è il lavaggio del cervello per cui gli Europei si suicidano ridendo.

    RispondiElimina
  3. Segnalo questo: Cassazione: "Migranti devono conformarsi a nostri valori".

    Un estratto dal testo: Il caso. I supremi giudici hanno respinto il ricorso di un indiano sikh condannato a duemila euro di ammenda dal Tribunale di Mantova, nel 2015, perché il 6 marzo del 2013 era stato sorpreso a Goito (Mn), dove c'è una grande comunità sikh, mentre usciva di casa armato di un coltello lungo quasi venti centimetri. L'indiano aveva sostenuto che il coltello (kirpan), come il turbante "era un simbolo della religione e il porto costituiva adempimento del dovere religioso". Per questo aveva chiesto alla Cassazione di non essere multato e la sua richiesta era stata condivisa dalla Procura della Suprema Corte che, evidentemente ritenendo tale comportamento giustificato dalla diversità culturale, aveva chiesto l'annullamento senza rinvio della sentenza di condanna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente ridicola questa notizia.

      L'italiano medio è veramente babbeo per mille mila ragioni, ne dico una sola, di semplicità elementare: ti dà più fastidio il sikh col coltello cerimoniale o il "nuovo italiano" che va in giro sulla tua bicicletta rubata?

      Elimina
    2. se la sentenza riguardava i furti da parte degli stranieri avresti detto che è più grave l'impunità dei migranti rispetto alle nostre norme di comportamento

      Elimina
    3. per me è una ottima notizia

      Elimina
    4. Francesco io spero che tu reciti un personaggio tipo Parenzo alla Zanzara.

      Qui da ma/noi ci sono i latinos che vanno in giro col machete, i tagliatori di teste della jihad, ogni sorta di porcheria tribale dalla macellazione rituale alle mutilazioni genitali femminili, la nota questione delle galere che scoppiano per la frazione minima di stranieri ingabbiati per spaccio, furti, rapine, violenze sessuali... eppure multare il sikh per il coltello rituale è una "ottima notizia".

      Siamo cosi oltre nel ridicolo che coincide col il tragico.

      Elimina
    5. i latinos con i machete infatti li arrestano o cercano di farlo. soprattutto non puntano alla cassazione parlando di religione. lo stesso varrebbe in caso di infibulazione o cose del genere, per cui sono stupito del tuo stupre. non è che devi recitare per forza la parte del bastian contrario. se ai giardinetti una mamma vede una gang di salvadoregni o un sikh col coltellaccio si allarma, punto. se vede me che mai e poi mai prenderei un coltello in mano se non a tavola non si allarma, punto.

      Elimina
    6. La nostra civiltà consta di una Legge cui attenersi nel comportamento quotidiano.
      Che la Legge non dia adito ad eccezioni di stampo religioso, è cosa laica ed ottima.
      Perdere anche questo riferimento e dare il via libera alla tutela delle eccezioni, pure nel quadro di uno Stato inetto, sarebbe l'ultimo passo prima della dissoluzione ultima.
      Ci siamo vicini, vuoi perché la struttura che dovrebbe occuparsi di tutelare la Legge è fatiscente, e vuoi perché a questi ritmi di mass-immigrazione ( ufficiale – i numeri dispacciati saltuariamente dai mass-media – e in nero che pure esiste ) sarà il gioco-forza numerico delle tante minoranze in un Paese senza più maggioranza etnica europea, che imporrà il diritto di tutti e di tutto.

      Ma rimanendo nella discussione qui in corso d'opera, sono d'accordo con Francesco : la conferma della sanzione al sikh è importante, e tanto più importante perché impone uno stop pubblico ed anche mediatico alla xeno-idolatria.
      E va sommata ad altre prese di posizione significative, come quella della Serracchiani sulgi stupri delle risorse, una esternazione che non mi aspettavo, da parte di un esponente di rilievo amministrativo ( regione ) del PD.
      { forse, sono i primi segni della presa di coscienza, da parte del Sistema, che parecchia gente s'è rotta ampiamente i coglioni delle meravigliose risorse }.

      ===

      Elimina
    7. Francesco:
      "... se ai giardinetti una mamma vede una gang di salvadoregni o un sikh col coltellaccio si allarma, punto."

      Una mamma CRETINA.
      Infatti mentre il coltello del Sikh ha funzione cerimoniale che, lo ripeto, è ovvia nella tipologia di arma e nel fatto che sia esibita (vedi figura), i salvadoregni occultano le armi fino al momento in cui le usano, quindi se/quando le vedi significa che le stanno adoperando, non è il caso di "allarmarsi", è il caso di scappare a gambe levate se non si può controbattere a fucilate. Tra parentesi, ci siamo dimenticati che i "bravi ragazzi" che fanno i lavori che nessuno vuole fare e pagano le pensioni, sono quelli che di punto in bianco tirano fuori il kalashnikov o ti schiacciano col camion e li nessuno si "allarma" perché si tratta di "fenomeni isolati", malati di mente, depressi, eccetera. Perché se qualcuno fosse abbastanza furbo da allarmarsi, si domanderebbe cosa fanno ogni giorno e ogni notte nei loro ritrovi e in quelle case dove vanno e vengono e non si sa ne quanti sono ne chi sono. Qui mi ricollego ai post ricorrenti di UCoso sui treni, dove non solo nessuno mette un freno alle bande di giovinestri che vandalizzano le carrozze e importunano i viaggiatori, nessuno controlla chi viene e chi va. Io andai in gita con la scuola e fummo fatti scendere dal treno a Ventimiglia tipo Gestapo da solerti poliziotti a cui un mio compagno aveva risposto male.

      Inoltre, insisto, dicono le fonti catto-mondial-comuniste che viviamo nel migliore dei mondi possibili, che i reati sono in calo. Fino ai 18 anni vivevo in palazzone di periferia con una porta di legno compensato, mai messo lucchetti da nessuna parte. Oggi le porte blindate e gli antifurto sono dotazioni di base come la tazza del cesso e puoi mettere lucchetti di adamantio e ti fregano comunque bici e motorino.

      Francesco, io non mi stupisco di niente, constato che la gente ha la merda di piccione in testa. Mi voglio illudere che tu reciti.

      Elimina
    8. Ah, altra prova della stupidaggine della notizia: i "Rom". La multa al Sikh col coltello ma le cose che succedono nei campi e per le strade non sono soggette ne ad indagine ne a sanzione. Casi innumerevoli, cito l'ultimo fattaccio delle due bambine bruciate vive nell'incendio doloso del camper dove vivevano coi familiari, oltre una decina. Notiziona che è sparita dai giornali perché non sono stati quelli di Casa Pound a dare fuoco al camper. Ebbene, polemiche a non finire perché i reclusi devono avere almeno tre metri quadri di spazio a testa nelle celle, in quel camper ci dovevano essere almeno trenta metri quadri per alloggiare dieci persone. Ma delle condizioni in cui sono obbligati a vivere i bimbi rom non importa a nessuno.

      Non si finisce più di evidenziare menzogne e paradossi.

      Elimina
    9. > i latinos con i machete infatti li arrestano o cercano di farlo. soprattutto non puntano alla cassazione parlando di religione

      Infatti abbiamo le carceri che esplodono.
      Dunque il 99% della criminalità diffusa (quello che a te, Francesco, piace tanto chiama lieve), a parte i reati più efferati, si traducono in impunità pura (neppure beccati) oppure in impunità reale (presi, identificati, portati in questura e poi subito rilasciati).

      La cassazione, la riforma del codice penale, i mediatori culturali, i diritti, sono più funky di noi, ci pagano le pensioni, più integrazione, non li abbiamo accolti bene, il cous cous è buono, i lavori che gli italiani, papa Francesco.

      Già.

      Elimina
    10. > Mi voglio illudere che tu reciti.

      Semplicemente, Francesco, come quasi tutti i credenti della nuova religione multietnica, è ancora in una zona di conforto: in altre parole la criminalità, la nocenza non è ancora arrivata dalle sue parti.
      Inoltre, per sue scelte di vita, evita accuratamente certi luoghi nei quali la nuova fantastica società multitutto si manifesta.
      Se invece di girare in macchinone tedesco, la sera, prendesse un autobus preso a molotov dai doni, o un treno con i cacciatori di controllori con machete, se fosse andato ad un concerto scoppiettante, se fosse stato invitato calorosamente a qualche espressione di cultura, di arte esuberanti, inizierebbe ad osservare che c'è qualcosa che non va nella teoria così ben fatta, accuratamente studiata, direi perfetta.

      Elimina
    11. Io voglio credere che lo faccia apposta perché l'alternativa non è che Francesco non veda o che sia tonto, l'alternativa è che veda e che gli piaccia quello che vede.

      Elimina
    12. Francesco vede come lo vedo io questo bellissimo evento, all'ombra delle palme in Duomo, dove poi arriva Obama a parlare con lo Chef di eccellenze agroalimentari italiane. A questo punto o finge o gli piace.

      Elimina
    13. Gli antirazzisti sono i più fenomenali razzisti.
      E lo sono in modo molto più subdolo. Quindi molto più pericolosi.

      "Abbattere i muri" è una dei dogmi che ripetono come invasati.

      Elimina
    14. Non sono "razzisti", sono masochisti.

      Elimina
    15. E mentre sono ancora qui a lavorare devo guardare i "pagatori di pensioni" che giocano a calcetto tutti i giorni e non fanno un cazzo da mane a sera, belli in forma e allenati, con la pancia piena. Schifosi tutti.

      Elimina
    16. La signora Boldrini diceva non a caso che è inammissibile accogliere con tutti gli onori i turisti stranieri e non fare lo stesso coi "profughi".

      Adesso, pensa quei fessi degli Americani o dei Giapponesi che si fanno spellare da albergatori e ristoratori, se solo sapessero che possono soggiornare gratis, tutto spesato.

      Immaginati se a Malpensa scendessero dall'aereo e dicessero "I am a refugee, fleeing from war", con la polo rosa, scarpe da jogging e i bermuda beige. Tu diresti "ma che profughi" eppure toccherebbe la trafila obbligata di domande e ricorsi, questure e tribunali, mesi in albergo.

      E anche cosi, costerebbe molto meno "profugare" gli Americani che gli Africani.

      Elimina
    17. Ma il tanghero turco e la fica albanese?

      Elimina
    18. Il problema e' un casino da molteplici punti di vista, il razzismo positivista, antirazzismo, razzismo al contrario o come diavolo lo si si voglia chiamare e' uo di questi.
      Dalle leggi lieviste le cui pene rovinano solo gi onesti e sono al 100% inapplicabili per le "risorse", alla sperequazione nei confronti di altri stranieri (se sei giapponese o svizzero o argentino, etc. semplicemente non avrai mai il visto, gli ingressi di massa sono prilegio solo per i "doni" clandestini), fino al deprecare le proprie tradizioni, ai privilegi assurdi concessi come eccezioni per barbarie religiose ed altro ancora.
      Il razzismo potisivista ha le buone maniere, e' come lo zucchero per i diabetici. Rimani fuori di casa popolare, indegno italianucolo inferiore e meschimo, perche' il "pagatore di pensioni" ha fatto piu' figli e quindi vince la graduatoria e tu, pirla schifosetto razzista italiota, rimani fuori.
      Eccetera eccetera.

      Elimina
    19. Gli statunitensi sono invasori. In modo un po' piu' franco, tengono in casa tua le loro basi armate in manier ache tu possa ricordare e ti si possa far ricordare chi comanda.

      Elimina
    20. Il tanghero turco era di passaggio, la tipa albanese... in realta'sto pensando che esistono comunita' di immigrati europei che sono ancora immuni dalle degenrazioni, dalla corruzione del "politicamente corretto", dirittista, perdonista che qui va alla grande.
      Di tanto in tanto sento alcuni loro interventi a La Zanzara, spiegano cosa succederebbe nei loro paesi a fronte dei crimini che qui vengono premiati con un giro in questura seguito dal rilascio immediato.
      In un certo senso hanno ancora un'idea solida di giusto e sbagliato, di repressione per i crimini, di sistemi immunitari sociali.
      Potra esserci una nuova koine' europea contro il degrado, la barbarie e l'islamizzazione?

      Io non sono mai stato per la chiusura asfittica ma peril fatto che in casa tua decidi tu chi, come, per quanto tempo e se far entrare qualcuno.
      La tipa labanese e' stata sposata da un ingegnere italiano e hanno un figlio. Prego notare che la signora albanse e' abbastanza critica sulgli islamici e non molto incline ad essi.

      Elimina
    21. adesso Lorenzo ti cazzia. intellighenzia col nemico

      Elimina
    22. Lorenzo l'ha detto molto tempo fa che di UCoso non si fida perché è incongruente e indulgente con se stesso. Il tango è una moda di importazione esattamente come il rap e la "letteratura" è analoga. Ergo, presuppone fighette come UCoso che scimmiottano malavitosi di altri continenti.

      Una cosa non avete capito: gente che sta male esiste ovunque nel mondo. Negli USA ci sono infiniti ghetti dove langue gente di tutte le risme e colori.

      Mettiamo che dei negri della Alabama si imbarchino sul bastimento come gli antichi avi e sbarchino a Genova. Appena arrivati dicessero "we are negros from Alabama, in our country we are oppressed and discriminated because of racism", non avrebbero diritto di asilo?

      Mettiamo che sbarcassero dei francofoni del Quebec, degli Irlandesi cattolici dell'Ulster oppure dei Tibetani delle regioni sotto controllo cinese o gli aborigeni australiani. Dovremmo dare asilo a tutti.

      Se poi, come sostiene la signora Boldrini, si estende il diritto di asilo a qualsiasi cosa, per dire inondazioni, terremoti, carestie, siccità, copriamo praticamente il 100% dell'Umanità.

      Appunto, nessuna persona è illegale significa che chiunque è cittadino di ovunque, quindi che NON ESISTONO LE NAZIONI. Prego valutare le implicazioni.

      Elimina
  4. Quanti sono i cattolici.cristiani praticanti in Italia ?
    Quanti sono gli atei in Italia ?
    Quanti politici sono cattolici-cristiani in Italy, e quanti di loro pubblicamente si sono sin quì dalle posizioni di papa Francesco ?
    Quanti credenti cattolici - cristiani vivono in italia ?
    E soprattutto quanti di loro per convinzioni politiche e altro hanno rinunciato al battesimo ecc.?

    Ma per favore...
    Ognuno impari a vivere una volta per tutte, con coerenza le proprie convinzioni...Tutto quì

    MI scuserai, spero UUIC...per tanta mia arroganza.

    E ora fiato alle ingiurie, offese, e addosso al nemico di turno, ahahhahahaha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Indubbiamente, il Vaticano è un cancro arduo da estirpare.
      Penso che sia tale, ogni volta che leggo i deliri xeno-fili dell'arcivescovo di 051, tale Matteo Maria Zuppi, forse più fanatico di Jorge Mario Bergoglio.

      ===

      Elimina
    2. A me non va che le convinzioni dei kompagni sìglobal mi vengano applicate, quotidianamente, da parte dei doni, risorse, ricchezze, pagatori di pensioni, gioiosi fratelli dell'islam religione di pace.

      Elimina
    3. La Chiesa esiste da duemila anni, ne ha fatte di ogni ma qui stiamo parlando di altre cose:
      Esempio ed esempio.

      Come ci sono arrivato a questa piccola matrioska di menzogne e paradossi che guarda caso ripete pari pari le stesse parole della signora Boldrini (es. mettere al centro, a 360 gradi) e le stesse della Fondazione Soros (es. società aperta)?

      Facendo una ricerca su Google alla voce "milanosenzamuri" che è lo slogan della liturgia che si dovrebbe celebrare a Milano il 20 Maggio.

      Io provo a capire cosa muove queste persone ma non riesco, mi imbatto in una percezione delle cose completamente alterata e nella incapacità di seguire una logica, tipo "no borders" e "no global", due concetti palesemente antitetici.

      Cosa muove le elite apolidi invece è ovvio. Ma queste elite non esistono, la mia è una teoria complottista.

      Elimina
    4. A proposito video Repubblica spiega alla signora Boldrini cosa fa per combattere l'odio su Internet.

      Questi sono strapagati per produrre IL NULLA. Nessuno si chiede perché Repubblica ha una pagina Facebook.

      Elimina
  5. Ti sei fermato anche tu a leggere solo il titolo dell'articolo, come va di moda oggi giorno, per affermare che "Prego notare che, come ho sempre affermato, è possibile interrompere l'invasione"? L'articolo stesso dice che "i barconi e i gommoni, che già affollano il Mar Mediterraneo, non potranno più attraccare ma saranno dirottati su altri porti." Purtroppo per te nessun blocco di barconi e gommoni, ma solo delle deviazioni su altri porti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. BaffoCoso, da tempo i "barconi" non esistono più, gli invasori sono prelevati dai canotti appena entrano in acque internazionali e spesso anche dentro il limite delle acque territoriali nordafricane, previo accordo alla partenza.

      Visto che si possono sbarcare dove fa più comodo, perché non sbarcarli nei porti dell'Africa invece che in quelli italiani?

      La ragione è solo che il servizio delle ONG e delle navi militari è quello del traghetto, quindi è implicito che se i "turisti" africani non possono andare nell'albergo X andranno portati nell'albergo Y e non nel porto più vicino come da norme del soccorso in mare.

      Elimina
    2. Baffo ha ragione, il flusso non verrà interrotto ma solo deviato, a collassare altri porti ''italiani''.
      E cmq. secondo la convenzione di Amburgo dovrebbe essere deviato ai porti tunisini e a Malta, più vicini alle coste libiche della Sicilia e dell'Italia Meridionale in genere.

      Però la deviazione dalla Sicilia dimostra la potenziale pericolosità del suddetto flusso INDISCRIMINATO, che i papocchi non vogliono che gli sporchi i piedi, durante la loro permanenza nell'isola.
      Pericolosità sempre negata dagli ebeti filo-mass-migrazionisti ''italiani'' e anche dall'inetto Stato ''italiano''.

      :)

      ===

      Elimina
  6. Sono così stridenti, rozzi, lampanti la differenza di trattamento in fatto di migrazioni di massa tra i vertici e il resto della piramide sociale, l'emergere di un piano politico massmigrazionista preciso, la catasta di menzogne che lo hanno accompagnato (e.g. la fregnaccia che coi barconi arriverebbero pacifici doni, risorse, gioiosi fratelli , che non sarebbe possibile portarli ai più vicini porti (tunisini), etc.) che io sono allibito, Baffus, anche dalla tua reazione.
    Cosa c'è da spiegare, ancora?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devi spiegare perché non sei rinchiuso in un ospedale psichiatrico come i "dissidenti" dell'URSS.

      Sai perché li mettevano nell'ospedale psichiatrico (quelli che erano troppo noti per farli sparire in una buca in campagna)?

      Perché la dottrina comunista DOVEVA essere cosi buona, ottima e convincente, il socialismo reale cosi capace di garantire la felicità che solo un pazzo poteva trovarci qualcosa da ridire.

      Quindi un cittadino sovietico che si lamentasse del regime andava curato, per il suo bene.

      Ecco, te uguale. Solo un pazzo può vedere il male in questi simpatici "nuovi italiani" che ci portano i loro costumi e ci arricchiscono, rendendo i nostri bimbi più sani coi loro batteri (vedi post sul mio blog). Solo uno due volte pazzo può pensare che ci sia una regia nello spostamento di milioni di persone e negli sforzi coordinati di governi e organizzazioni palesi e occulte facenti capo a miliardari paesi e occulti come il signor Soros.

      E via via.

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    3. UUIC, io non entro nel merito del fenomeno immigratorio, hai le tue idee decisamente radicali, io ho idee un po' diverse, non occorre spiegare niente. Ho voluto "correggere" una tua affermazione, non verrà "interrotta l'invasione", ma deviati gli sbarchi su altri porti.

      Elimina
    4. Non c'è da correggere alcunché visto che si tratta di fatti reali.

      1 - hanno deciso che una parte del paese non subirà afflussi migratori per vari giorni.
      Quindi è del tutto fattibile.

      2 - hanno dimostrato che è possibile scegliere dove e se far arrivare le navi dei "salvataggi".
      Perché non in Tunisia. ad esempio?

      3 - hanno deciso che questo si fa per i vertici ma non per tutto il resto.
      (vedi qui)

      La volontà politica di non fare o di fare è evidente.

      Del resto esistono paesi che ho citato innumerevoli volte, come Spagna, Ungheria, Australia, etc. che in condizioni anche peggiori hanno praticamente ridotto a zero l'invasione.

      I casi reali sono più efficaci di mille parole a smontare le teorie sulle magnifiche sorti progressive.

      Elimina
    5. Basta leggere espressioni come "fenomeno immigratorio" per archiviare la persona e la sua pratica. E' come l'asteroide dei dinosauri, noi stavamo tranquilli a grattarci le nostre rogne del tramonto del mito comunista quando all'improvviso milioni di Africani di punto in bianco decidono di trasferirsi in Italia. E' un fenomeno, come la deriva dei continenti o i vulcani o che ne so.

      Sul fondo c'è una idea più sottile, ovvero che il "fenomeno" faccia parte di un disegno divino, quindi intrinsecamente buono e giusto, santo, anche se noi coi nostri limiti non siamo in grado di afferrarlo.

      Libera nos a malo e nello stesso tempo fiat voluntas tua, che significa che il "fenomeno immigratorio" speriamo si concretizzi in casa degli altri, non i casa mia, vedi Capalbio.

      Vediamo un po'... suggerire che un miliardo di Africani non ci stanno ne dentro l'Italia ne dentro l'Europa è una posizione radicale? Suggerire che si spendono miliardi per "salvare vite" col servizio di traghetto mentre in Africa e in giro per il mondo la gente muore di fame o delle più orribili malattie è una posizione radicale?

      Tempo perso, lo so.

      Elimina
  7. Oggi ho conosciuto un tizio, ex dipendente delle Ferrovie, in pensione da 26 anni, da quando ne aveva trentotto (38). Si, è andato in pensione a trentotto anni.

    Intanto a Milano, per le mense scolastiche:
    "Complessivamente — segnala l’assessore all’Educazione, Anna Scavuzzo — gli utenti insolventi sono circa 28 mila, di cui 17 mila per le scuole primarie»".
    Indovina indovinello, quale glorioso cambiamento sociale è avvenuto a Milano?

    RispondiElimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.