mercoledì 22 aprile 2015

Tre punto cinquantatre?

  • Negli Stati Uniti, Elle ha pubblicato un articolo che sentenzia: «Ecco quante volte dovete uscire prima di fare sesso». Il numero esatto sarebbe 3.53
    Mentre 6 sono gli appuntamenti con la stessa persona dopodiché è bene smettere di frequentarne contemporaneamente altre e 9 quelli raggiunti i quali ci si può legittimamente sentire «fidanzati» con qualcuno.
    (corriere.it)
Poi ancora, una persona su dieci fa sesso  al primo incontro e altre misure.

Se io dovessi impiegare quattro uscite per fare sesso con una portatrice_di_vagina magari fuori provincia, quindi nel fine settimana, data la mia condizione di papà separato a fine settimana alterni, potrei impiegare otto settimane, due mesi.
Quattro volte con _tra prima del semipetting, una volta con _lla la siciliana prima del petting, una volta con _ira prima dell'orgetta con lei e il suo compagno, mesi con la madre di mio figlio, la sera stessa con la mia ex maestra di salsa venezuelana, con A-Woman non ricordo, forse un paio di volte.
Due mesi!? Robe che le si asciuga se non liofilizza tutta lì sotto. Lì sotto e là sopra.
Voglio rivedere _mela venerdì sera, aveva un mezzo impegno, mi farà sapere.

Ora questi i numeri negli Stati Uniti (quali? NYC o LA non sono la contea di Box Butte o di Buffalo in Nebraska). In Italia?
Ma i numeri, poi, cosa sono? Oggi _mela mi diceva che è complessa. Forse meglio parlarsi poco, è un mistero da svelare e forse svelarlo non va bene.
E' il principio dell'amore. Sai come può iniziare, forse in una volta o in quattro ma poi non sai come finisce. Io vedo quell'abbraccio finale e penso che le misure non dicono nulla dell'amore. Come dire che la tua persona amata pesa 68kg oppure ha il 38 di piede. Informazione zero, in termini d'amore è una informazione nulla.
A 5' 20" c'è il principio, l'inizio del manifestarsi di questo mistero insondabile (clicca sull'immagine qui sotto, il video non è incorporabile).
A _mela ho accenato, prima, a Intimacy che ho letto, ho studiato, ma il capolavoro di  Patrice Chéreau non l'ho mai visto che a pezzi.
A volte penso che l'incanto del tango sia quello. Rivivere, per pochi istanti, amori di tre minuti. Iniziare ad amarsi con un abbraccio, in amori tre minuti, leggero e sottile, scevro degli abissi, delle disperazioni, delle metamorfosi, delle celestiali altezze, gioie inebrianti, delle totalità del bene e delle totalità del male e comunque sublime, almeno qualche volta sublime, tango amore leggero come il profumo di una torrefazione di caffè in quella piazzetta del centro.
Tre punto cinquantatre volte?
Sorrido.


21 commenti:

  1. quel 3.53 è stata teoria per la mia terzultima compagna importante. o meglio, un paio di appuntamenti per conoscersi, al terzo bacio/lingua in bocca. poi altre tre uscite e si fa sesso. prese male che io avessi insistito per andare a casa mia. in realtà era inverno, faceva un freddo della madonna ed andare in giro per Milano mi sembrava da pirla. stessa teoria più o meno con e per a mamma di mia figlia. le ultime relazioni vanno all'insegna dell'uno su dieci, ci siam capiti.

    è roba strana quel "6/9". credo che una donna prenda male l'idea che stai frequantando un'altra oltrea lei.

    ps: 'mo ti becchi qualche cazziata per quel "portatrice di vagina"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ancora nessun cazziatone
      Tu hai accelerato.
      C'è un termine in slang inglese (che non ricordo) per indicare il trombare alla prima uscita. Pensa un po' quanto può essere ricco e preciso il linguaggio e quanto esso è povero, uno dei retaggi della censura moralistica.

      Elimina
  2. Son del parere che bisogna provare tutto. Dall'attesa febbrile alla botta da prima sera. Entrambe possono dare belle soddisfazioni (tu però non esagerare con la prima!).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande Pippa...sottoscrivo.

      Elimina
    2. Io la botta alla prima sera l'ho provata una sola volta con la mia (prima) maestra di salsa venezuelana.
      Non serbo brutti ricordi ma neppure entusiasmanti.

      Elimina
  3. Solite statistiche americane prive di senso. Mai come in questo campo non esistono regole. A me è capitato di fare sesso fin dal primo incontro (e in almeno 4 casi neppure ci eravamo visti prima, e di queste una si è rivelata una storia importante...), o dopo 3 o 4 incontri. In altri casi è accaduto con persone che conoscevo da tempo, ma solo ad un certo punto è scattato.. altro... Uomo, almeno in questo campo, lascia perdere i...dati e i numeri... :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sebbene nella pagina del diaro del Corriere sia citato anche un manualetto di 35 regole, ciò che è riportato da Elle sono osservazioni , misure non regole.

      Elimina
  4. allora...
    io non sono per tempi canonici, ma ricordo che, una decina di anni or sono, già Charlotte in "sex & the city", sosteneva ci fosse un numero di appuntamenti minimo, prima di spalancare le gambe...
    io, mio marito, l'ho fatto penare almeno un mesetto, prima di concedermi... risultato eccelso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prima di spalancare le gambe...
      Questa è etologia evolutiva: un tentativo di verificare quanto il maschio possibile fecondatore tenga alla femmina ovvero le possa stare vicino quando arriveranno i cuccioli.
      C'è una evidente differenza di'etologia sessuale dovuta alle altrettanto evidenti differenze biologiche sulle conseguenze del sesso.
      La cosa interessante sarebbe cercare di correlare durata della relazione e "attesa" / numero di uscite prima del peimo rapporto.

      Elimina
  5. Articoli discutibili a mio parere…il sesso lo si fa quando entrambi lo desiderano che sia al primo o al ventesimo appuntamento Nessuna storia ha garanzia certa di durata solo perche'' si aspetta a farlo a terzo incontro anzice' al primo o al secondo o al decimo …. Tutto e' individuale. Il sesso e' solo una delle componenti di in rapporto…basare tutto su questi calcoli e' davvero limitativo… certo se lo fafai subito senza conoscerti almeno un po' il riscio di freatura e' alto … ma ripeto… le storie nascono e finiscono comunque… che lo si faccia presto o tardi Allora meglio saperlo subito … e togliersi il pensiero

    RispondiElimina
    Risposte
    1. > Nessuna storia ha garanzia certa di durata solo perche'' si aspetta a farlo a terzo incontro anzice' al primo o al secondo o al decimo ….

      Avevo perso, da furbofono, un commento.
      Pensa che in paesi scandinavi lessi che c'era la ragionevole abitudine che due dovessero avere uno o più rapporti sessuali prima di sposarsi.
      Il motivo era la constatazione che se due non funzionano bene a letto poi la coppia esplode.
      Certo che un ragionevolissimo approccio del genere richiede un intervento contraccettivo. Dovrei indagare su questa tradizione (non mi ricordo dove l'avevo letta, forse in un libro di Andre Van Lysebeth).

      Elimina
  6. non esagerare con i numeri però adesso ! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbi pieta' Uomo, anche io in queste cose sono un mezzodisastro. A me farlo prima o dopo non cambia mai il risultato quindi mi tolgo subito il pensiero e poi vada come vada. :)

      Elimina
    2. Io ho riportato i numeri.
      E ho concluso con

      "Tre punto cinquantatre volte?
      Sorrido."

      Elimina
  7. E' già la terza volta che esco con Pippa!!! (portatrice sana di scarpettine a punta fine..) ahahah! mi vien da pensare.....benedette statistiche!... non scorderò mai che se uno mangia due polli e un altro muore di fame, in realtà ne mangiano uno a testa.. ahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io e Fra ci apprestiamo a dare una svolta al ns rapporto: dal pranzo passiamo al dolce :)

      Elimina
    2. PS io mio odio per la statistica deve essere iniziato proprio quando me l'hanno presentata, il primo giorno di corso, con Trilussa...

      Elimina
  8. La comunicazione in USA è fantastica, tutto viene inscatolato dalla statistica; in questo caso, a mio parere, pseido-statistica. Ma come si fa a dare i numeri(?) in un campo che tratta del rapporto tra la femmina e il maschio...mah? comunque è da capire, anche, come si possa fare dei calcoli sulle variabili incontrollate che si innescano in un rapporto U/D sia anche esso solo fisico e godereccio...è un aspetto che svilisce la fantasia sessuale, che neanche gli animali per certi versi utilizzano. Ma perchè questo spazio a baggianate tipiche americane.

    Buona giornata UUIC

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Osservare la realtà è sempre ecologico e così è anche quindi misurarla.
      L'eros, d'altra parte, è una cosa tra le più caotiche e paradossali della sfera umana in cui la regola d'oro è che non esistono regole.

      Buon pomeriggio, Daoist!

      Elimina
  9. Risposte
    1. Insomma, direttamente all'arrosto, senza antipasti, aperitivo.
      ;)

      Elimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.