lunedì 8 agosto 2022

Litigio

Lunedì scorso Rosa Canina ed io eravamo usciti per un gelato. Qualche chilometro e siamo... alla gelateria. D'agosto ci sono pochi gatti, poco traffico, silenzio.
Vediamo due amici che sono seduti, si sono bevuti qualcosa, fumano. Arriva una giovane donna, direi una trentenne verso i quaranta, anche gradevole. Si mette vicino ad uno dei due. Inizia leggermente a ballare, giù dal marciapiede, in strada, accanto al loro tatvolino... ecco... come accennava i movimenti di una cubista. C'è silenzio e, anche senza volerlo, orecchiamo involontariamente cio che dice. Inizia a vantarsi che ella balla, che balla la tecno, che va ballare tutte le sere, quando e come vuole. Lo fa a voce sommessa, inizialmente. Si ferma, apre la borsetta, prende una bottiglietta (quelle piccole, per liquori) e beve un paio di sorsi. Mah. Continua a cubisteggiare lievemente, a vantarsi. Il volume della voce aumenta.

Ha colpito la mia attenzione. Che strane movenze! Perché continua così vicino a quel tale che non reagisce e se ne sta in silenzio, fumdandosi la paglia?

Finito il gelato decidiamo di fare un giro in quel brutto luogo, sembra di essere in una brutta cittadina del Magreb. Per tornare all'auto ripassiamo al chiosco del bar - gelateria.
Ora la tipa è in piedi, quasi addosso al tizio, sono alla cassa del chiosco, sta parlando forte (quasi urla) e dura, il viso a pochi centimetri da lui. L'amico cerca di distanziarla ed ella si libera con rudezza dai tentativi di separazione, torna nel suo attacco verbale al tipo, a muso duro a pochi centimetri dal suo viso.

Siamo stati colpiti da quello scontro. C'era rancore e durezza e anche una sorta di penoso marketing "ora ti urlo quando sono in gamba io e tu non capisci un cazzo sei proprio una merda".
Quella donna stava sfogando la sua rabbia con il tizio. Magari dopo qualche ora o qualche giorno di sesso, rabbia e delusione per non essere più considerrata da lui.

Dal punto di vista razionale, come si può pensare che una seduzione "a sberle e pugni verbali", possa funzionare? Come potrebbe riavvicinare la persona desiderata!?
Non c'era nulla di razionale in quell'accadimento, solo dolore e rabbia sopiti che alimentavano un rancore incontrollabile.

30 commenti:

  1. Dal comportamento della ragazza , credo che sia stata tradita con una donna che lei reputa inferiore. La durezza che usa è per farlo notare a lui e per dimostrare a se stessa di valere.

    RispondiElimina
  2. O magari si é beccata un colpo di calore...

    RispondiElimina
  3. nella vita occorre che i più dotati di cervello lo usino anche al posto dei meno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cosa si dice? La pazienza è la virtù dei forti. E dei saggi.

      Elimina
  4. Sì ma quello che si chiedono tutti qui è: ma insomma, tu, la tizia, te la saresti trombata o no?

    RispondiElimina
  5. Secondo me era imbenzinata.

    RispondiElimina
  6. Risposte
    1. Grillo Parlante11 agosto 2022 09:49

      Se pensi che uno dei soprastanti "anonimi" sia tale Lorenzo, ti sbagli.
      Dice l'uccellino che Lorenzo non è interessato a questi argomenti "gender fluid", che la gelateria di Coso potrebbe essere l'autogrill di Sabrina o Samantha, dove incontra ex compagne di scuola e ne scruta trucchi, accessori, acconciature e abiti leopardati.

      Elimina
    2. Lorenzo passa di qua ogni tanto

      Elimina
    3. Autogrill di Sabrina o Samantha?

      Elimina
    4. Se tu leggessi il blog di Sara lo sapresti.

      Elimina
  7. https://www.aldomariavalli.it/2022/08/11/la-carabiniera-e-la-sua-sposa-e-anche-larma-divento-gay-friendly/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho inserito io, Sergio, il messaggio qui sopra, non so perché non appare il mio nome.

      Elimina
    2. Sergio, ci stavo pensando giusto stamattina.
      Il fatto è che viviamo tempi in cui se non sei un povero scemo ti accorgi che mancano i famosi "punti di riferimento", cioè che se non è zuppa è pan bagnato, oppure dalla padella alla brace. Guardavo un video con Fusaro e riflettevo su quanta gente si trova spiazzata dall'inversione dei ruoli per cui oggi la "Sinistra" si propone come custode della ortodossia "atlantica" e la "Destra", oltre a manifestarsi vuota, incapace di fare altro che guardare cosa fanno gli altri, vaneggia di "Eurasia" e chiude il cerchio trovandosi d'accordo con la "Sinistra nostalgica", quella marxista o marxiana che in Asia localizza le memorie del Comunismo, brutto ma ben intenzionato, emendabile. Il nostro Coso, qui, è uno degli infiniti esempi di grandissima confusione mentale, infatti ci racconta che andrebbe a vivere in Russia. Nella sua Russia immaginaria che difende i "valori".

      Nella logica di questo diluvio di contraddizioni e paradossi, i Carabinieri, una volta severi custodi dello "Ordine Costituito", quindi dai tempi di Pinocchio strumenti della repressione governativa, borghese, capitalista e infine fascista nel senso della vulgata, oggi si preoccupano di darsi una immagine "progressista" e quindi "parità di genere" e "inclusività".

      Le "quote" che una volta erano l'incipit delle barzellette e che ci vengono, come tutte le altre mode, dagli USA o più in generale dalla "anglosfera" pluto-giudaico-massonica, per cui in ogni cosa ci deve essere un nero, un giallo, una donna, un gaio, un ebreo, un transessuale, un nano, un diabetico, un miope, un cane e un gatto, come sull'arca di Noè, paradossalmente sono diventate una direttiva dello "Ordine Costituito", una direttiva del Governo, della Borghesia e del Capitale. Quindi insieme direttiva della NATO, della "Sinistra" e dei "Carabinieri". Come nella celeberrima pubblicità dell'Esercito Americano che con un cartone animato racconta di una ragazzina figlia di due mamme che vuole fare la soldatessa.

      Questo è il mondo in cui la NATO e i Carabinieri sono "di sinistra".
      La "Destra", lo dico e lo ripeto, si manifesta per l'ennesima volta come un vuoto artificio retorico.
      Perché esiste solo la "Sinistra" e chi dissente è automaticamente "Destra" indipendentemente dall'occasione o dall'argomento, una "Destra" che è marginalizzata e quindi "extraparlamentare" e "movimentista" come la antica Lotta Continua. Ironicamente la "Destra" diventa "operaista", rappresenta la "Classe Operaia" o i "Lavoratori", disprezzata dalla "Sinistra" del Bosco Verticale a 10mila al metro o dello "shopping district" di City Life.

      Conclusione: esiste una semplice verità, tutto questo è possibile perché la gente è diseducata o ineducata e di conseguenza insieme ignorante e stupida. Incapace di pensare e ancora prima di percepire le contraddizioni e i paradossi. Tanto la "Sinistra", per cui non c'è nemmeno bisogno di dirlo, la "base" è fatta di minchioni desiderosi e bisognosi di tutela e la "dirigenza" è fatta di criminali psicopatici, che la "Destra, ugualmente fatta di minchioni perché piallata dalla diseducazione e ineducazione e quindi incapace di uscire dallo schemino che gli viene imposto da altri, dal "dato di fatto".

      Elimina
    3. Incidentalmente, ho dato una occhiata al "Programma" della "Coalizione di Centro-Destra".

      Cominciamo col dire che la succitata "coalizione" mi fa venire il vomito.
      "Forza Italia" non ha mai avuto senso di esistere, mera funzione della corte di clientele interessate, delle ambizioni e dei capricci di Berlusconi, che ne ha fatto il passatempo della sua agiatissima vecchiaia.
      La "Lega" ha smesso di avere un senso da quando è passata da "Lega Nord per l'Indipendenza della Padania" a "Lega per Salvini Premier". A parte la faccenda di archiviare l'autonomismo padano, a parte il termine "premier" mutuato dalla "anglosfera", necessariamente bisogna fare coincidere il destino del Partito e dei suoi elettori col destino personale di Salvini - mandato - dal - Signore. Direi che fare della gloria di Salvini l'unica ragione d'essere della Lega è veramente troppo poco, stante la caratura del personaggio, anche volendo guardarlo con benevolenza.
      Infine "Fratelli d'Italia", che va a dominare la "coalizione" semplicemente perché in qualche maniera ha una sua "coerenza ideologica", seppure sempre e comunque confusa ed indefinita. Si propone come la versione italiana del "Partito Conservatore", recuperando la contraddizione del Fascismo storico, che nasceva per fare una rivoluzione ma finiva per garantire il succitato Ordine Costituito contro i "Rossi". Il problema è lo stesso in cui si è imbattuto Salvini quando ha voluto fare un "Partito nazionale" e cioè che l'Italia è stata scientemente costruita dagli Americani sui presupposti di Mafia, Vaticano e PCI e per prescindere da questi presupposti bisognerebbe fare saltare tutto per aria e rifare l'Italia da zero. Ci vorrebbe un'altra Guerra Mondiale. Per cui "Fratelli d'Italia", dovendo conservare, deve continuare a gestire la meridionalizzazione forzata dell'Italia e deve gestire quello che oggi è il PD "materiale", esito di decenni di "lottizzazione", cioè il connubio perverso ma potentissimo tra la DC e il PCI, che controlla tramite i suoi "affiliati" ogni aspetto del vivere.

      Il "Programma del Centro-Destra" è vano, prolisso, velleitario, decine di voci, molte, secondo prassi consolidata, contraddittorie. Sembra scritto da un collettivo di sedicenni. D'altra parte, con le premesse di cui sopra, è inevitabile.

      Per altro, che programma può avere la "Politica" in un Paese che non può più essere Popolo, Nazione e Stato? Un Paese in cui l'idea di indipendenza e autonomia è diventata una bestemmia "sovranista" e "populista". Un Paese che non vuole avere confini, che "è di tutti" e quindi "di nessuno". Il programma la "Politica" se lo farà dare da chi gestisce i livelli sovranazionali. Perché opporsi a questo meccanismo richiederebbe una guerra civile e poi una guerra d'indipendenza, molto oltre le nostre capacità di immaginazione prima di tutto. Quindi andremo a votare sapendo che non farà differenza, perché l'Italia non ha più Legge, Moneta, Esercito, l'Italia non esiste se non come denominazione e amministrazione locale, incaricata da altri.

      Elimina
    4. Ma com'è che Mattarella, Flores d'Arcais e il PD esaltino la Costituzione quando è risaputo che la costituzione non vale più un fico, le leggi le fa Bruxelles e la Commissione. Se l'Italia non fa la brava è commissariata e poi vige il "ce lo chiede l'Europa" (per es. il matrimonio per tutti che a Orban non piace, nemmeno a me). Eppure è tutto un inno continuo alla nostra Costituzione, d'Arcais e soci paventano che la destra possa mettere mano alla costituzione e stravolgerla. Chissà potrebbero persino imporre l'elezione diretta del Capo dello Stato come in Francia, che orrore. O abolire l'Art. 75 in base al quale il popolo non può metter becco sui trattati internazionali.
      P.S. Ferrara, europeista e antisovranista sfegatato, passa per un grande intellettuale, quando s'è preso l'infarto un paio di mesi fa tutti a fargli gli auguri, anche la Meloni.
      Io trovo che non sa nemmeno l'italiano, usa un linguaggio suo, il ferrarese, e non ci si capisce niente.

      Elimina
    5. Messaggio mio, qui sopra (Sergio). Non so perché il sistema mi dichiari anonomo.

      Elimina
    6. Se consideri che tutta quella gente è intimamente convinta che il (loro) fine valga qualsiasi mezzo, è ovvio che si possa mentire o mistificare quando fa gioco. Nel nostro caso si afferma la Costituzione quando serve e la si nega quando lo chiedono i "Mercati". Cosi come si afferma la Democrazia quando fa comodo e la si nega quando bisogna chiamare in causa una superiore idea di "Umanità" da cui "Diritti Umani" per cui tutti sono tutto e quindi tutti sono niente. Quindi non si vergognano i "dirigenti" del PD a proporre il voto dei sedicenni, degli immigrati, di Paperino e Qui Quo Qua. Votino pure tutti, tanto il voto non ha nessun valore, non presuppone la cittadinanza quindi non presuppone diritti o doveri, a parte il pagamento di misteriose gabelle e/o l'incasso di altrettanto misteriosi bonus. E' una commedia e se adesso si recita un copione, domani se ne recita un altro e nessuno fa una piega.

      Apro una parentesi. Sono curioso di vedere cosa faranno gli Ucraini, se dovessero conquistare la loro indipendenza con le armi in pugno, quando saranno ammessi nella "Europa" e i "Mercati" gli chiederanno di sopprimere Popolo e Nazione. Liberatisi dalla Unione Sovietica per finire mangiati dalla Unione Europea o più correttamente dal Mondo Senza Confini e Barriere.

      Elimina
    7. Non possiamo non essere europeisti! L'errore (pure grossolano) assuntp come base indiscutibile, in un masosadismo estremo, è che essa debba essere una non-euuropa, un coacervo di frantumi umani, senza radici, senza cultura, senza identità, senza famiglia, senza padre e senza madre, senza sesso, senza anima, un coacervo di utili idioti mansueti e scemi da manipolare per i propri intenti di "salvatori del mondo".
      Europa come unione forte di popoli e culture, per resistere a guerra migratoria, a SUA, alla Cina.
      In questa prospettiva i rapporti con la Russia sono fondamentali. Per i valori, come alleanza economica.
      Esattamente il contrario della vulgata di moda.

      Elimina
    8. i propri intenti di "salvatori del mondo" progressisti al peggio, all'annichilimento.

      Elimina
    9. FdI "Partito Conservatore".
      Direi proprio di no: la sinistra sovranista è tecnoprogressista fino al midollo: sono sempre socialisti e la credenza nel progresso tecnico, di sovente tecnoteismo, abbondano. Sguazzano anche nel mito della crescita illimitata (manineicapelli): il Primato Nazionale non manca di rimarcare con giubilo ogni segno di crescita del tumore africano.
      Conservatori - meni male! - solo per alcune questioni etiche, morali. Il motivo principale per cui li voterò. L'altro è che non assecondano la credenza installata nelle masse a finestrate di Overton che la guerra migratoria che subiamo sia la più fantastica occasione di ingresso di nobili, disinteressati gioiosi che ci vogliono pagare le pensioni, proporci le loro danze, i loro modo affettuosi e fare i lavori peggiori. FDI sa che la guerra migratoria è un catastrofico, enorme problema, non una fortuna (per coglioni!).

      Elimina
    10. Coso, ti devi svegliare, come Sara, come tutti.

      Il "Partito Conservatore" fa riferimento al fatto che nella tradizione "anglofona" esistono solo due Partiti.
      Quello "democratico" che risale fino ai Tribuni della Plebe e quello "conservatore" che risale al Senato di estrazione aristocratica.
      Considerato che nei tempi di monarchia medievale la aristocrazia è di nomina regia e la "plebe" corrisponde ai "comuni", nel senso di tutti gli uomini liberi che non sono aristocratici e che nei livelli superiori della Borghesia (chi abita nel borgo addossato al maniero) sono riconosciuti nella "Magna Cartha" e documenti analoghi.

      Se la "Sinistra" post-comunista si auto-definisce "Sinistra Liberal" e quindi fa la parodia dei "Democratici" americani, la "Destra", che non ha nessuna immaginazione e copia il compito della "Sinistra", non può che fare la parodia dei "Repubblicani" americani, che sono il "Partito Conservatore" di uno pseudo-Paese senza Storia.

      Non ho detto che questa diarchia a cui vengono ricondotte le famose "coalizioni" abbia un senso, non ho detto che corrisponda alla Storia italiana, alle specificità o alle necessità italiane. Ho detto che questo è lo schema entro cui viene ricondotta tutta la "Politica", volente o nolente. Ripeto, cosi come non esistono gli Italiani e quindi non esiste il Cinema Italiano, allo stesso modo non esiste la Politica Italiana e piano piano sparirà qualsiasi altra cosa "italiana", per essere sostituita dal "fusion" o dallo "internazionale".

      Il consiglio che ti do, come a tutti, è quello di prenderti il tempo per vedere come ci vedono gli stranieri e in questo caso gli Americani soprattutto. Da come ci vedono loro si capiscono tante cose di come siamo veramente, senza certe fette di salame sugli occhi di adolescenze invalidanti. Anche perché continuiamo ad essere una colonia e i nostri capoccia mantengono la tradizione di andare negli USA col cappello in mano per ricevere l'investitura e a monte devono decidere a quale portone andare a bussare. La signora Meloni può rappresentare il "Centro-Destra", quindi i "Conservatori - Repubblicani" italiani, perché a monte ha avuto la bolla papale, per cosi dire. Il Salvini invece ha giocato male le sue carte, palesemente mal consigliato. Berlusconi è inviso alle Elite Apolidi, infatti, a parte il bombardamento giudiziario con cui hanno provveduto ad interdirlo per alcuni anni, l'hanno abbattuto quando era in carica con uno di quei Colpi di Stato dissimulati, con lo Spread e il Governo Monti.

      Della "Sinistra" Black Lives Matter o LGBTxyz, abbiamo detto e ridetto.

      Elimina
    11. Il bipolarismo è la grande frode del (simulacro di) democrazia.
      Il M5S è stato interessante perché, temporaneamente ha scassato il giochetto delle "finte scelte".
      Poi è stato inglobato nel sinistrismo più finta è scemo.
      La Meloni atlantista mi fa sprofondare le palle a m -5.

      Elimina
    12. Coso, la Meloni non può non essere "atlantista" perché dalla deposizione di Mussolini da parte del Gran Consiglio del Fascismo in avanti tutte le autorità italiane sono state nominate da potenze straniere. Partendo proprio dal secondo Mussolini prelevato dalla prigione sul Gran Sasso dai para tedeschi e messo da Hitler a capo del regime fantoccio della RSI.

      La "Resa di Cassibile" e quindi inizio degli incarichi "alleati".
      "Liberazione" e incarichi sovietici.
      Siamo andati avanti cent'anni con Partiti (di conseguenza banche, aziende, tutto) eterodiretti dalla CIA o dal KGB.

      Come si dice, chi è causa del suo male pianga se stesso.

      Detto questo, io trovo incredibile che si possa vivere in una realtà onirica che cancelli il dato storico, che faccia il gioco delle tre scimmiette rispetto al posizionamento e funzionamento degli ingranaggi del macchinario geopolitico. I Cinquestelle sono il Partito Terronista, nato solo dalla incertezza circa la continuità dello "assistenzialismo" alla luce del ventilato tracollo in stile Grecia. Oltre la base terronica a cui preme la "abolizione della povertà" tramite sussidi e bonus c'è quel sottobosco internettiano-impiegatizio che confonde la cittadinanza con un abbonamento e/o un account dei "social".

      Il nulla.

      Per avere una alternativa bisogna ripetere il Risorgimento e le Guerre di Indipendenza ma per arrivare li bisogna tirare fuori la testa dal culo di ogni singolo italiano, condizionato nel frattempo a pensare che la vita consista nel "lavoro - guadagno - pago - pretendo" e quindi che qualsiasi cosa che non rientri in questa concatenazione o che sia contestuale, è irrilevante, tempo perso, da ignorare. Con la gente puoi parlare solo di calcio e di figa, se vuoi essere "sofisticato" gli racconti delle vacanze in Sardegna.

      Elimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.