giovedì 4 settembre 2014

Prove di futuro

  • Rissa in volo per il sedile reclinato e l’aereo atterra d’emergenza
    Terzo episodio in Usa in pochi giorni. Il problema: sempre meno spazio a bordo
    (lastampa.it)

Insomma, le compagnie aree, a fronte di crisi ed aumento dei costi dei carburanti, hanno costipato un po' di più  i passeggeri già stretti. Come è noto in etologia, la costipazione aumenta la rissosità, degrada l'etologia di gruppo fino ad annullarla, dopo di che iniziano le violenze via via più gravi.

Gaia osservava che la scatola di sardine italica è aumentata di poco meno di 1.1M homo in un solo anno!! (da 59.685.227 a 60.782.668, ovvero +1.097.441, +1.8%, con questa esponenziale: in 38 anni stivale di sardine inscatolate con 120M di abitanti, nei prossimi 10 anni solo 12M hin più, praticamente un altro tumore Lombardia da costipare nell'esistente,etc.).
Visto che la popolazione italiana è in sensibile decrescita, tutto, solo esclusivamente per immigrazione di massa e figliamento conigliesco dei migranti.
Accoglienza senza se e senza ma...
Bravi bravi bavri bravissimi.
E più gnoransa della matematica per tutti.

Ihih


20 commenti:

  1. Figliamento conigliesco degli immigrati.
    Brutale. E preoccupante.

    RispondiElimina
  2. Quello in parte ma, molto molto peggio, l0arrivo di centinaia di migliaia di adulti che hanno l'impatto ecologico di un adulto, nessuna nessunissima, neppur minima integrazione con la nostra cultura, insaziabile fame di consumismo, la volontà e i mezzi di perseguirla di adulti.
    Ecco, questi poi fanno molti figli, due o tre volte gli italiani.
    Questa è una sciagura non solo egologica ma anche sociale.
    Intanto sui media i citrulli delinquentoidi natalisti si rallegrano (gli stolti che hanno il sorriso tranquillista sempre sulla bocca) che essi contribuiscono a mantenere ed aumentare la popolazione.
    Sono degli invasati di crescita e di crescita demografica completamente incapaci di critica, di osservazione.
    Se, inoltre, aggiungi una colossale ignoranza della scienza e conoscenza ecco che la miscela massimamente pericolosa è fatta.

    RispondiElimina
  3. Non capita per caso, te l'ho detto. E' un fenomeno creato, alimentato e gestito ad arte da chi ha interesse a trasformare l'Italia da com'era a come sta diventando.

    La demografia è l'ultimo dei problemi. Il problema vero è che ci sono due possibili risultati della invasione, il primo è la creazione di una popolazione "meticcia" senza punti di riferimento da istruire e governare con i mezzi di comunicazione di massa, vedi Matrix, il secondo è che si scatenino una o più guerre tra etnie non riconducibili ad una matrice comune. Considera una situazione di tipo medio-orientale ma 10 volte più catastrofica. Non è mica una novità, pensare quanti genocidi ci sono stati nella storia.

    RispondiElimina
  4. La situazione in Siria, in Iraq non mi sembra così gradvole.
    In molte pagine qui dentro ho parlato di balcanizzazione della società italiana ed europea.
    Ma a chi gioverà il collasso che seguirà?

    La demografia non sarà un problema quando gli homo in Italia saranno tornati al sostenibile senza risorse esterne. Diciamo che non sarà molto piacevole arrivarci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A chi gioverà? Agli apolidi, quelli che hanno le cassette di sicurezza con dentro i diamanti in una banca alle Bahamas, le miniere in Congo, le piantagioni in Brasile, quelli che armano le milizie, che comprano gli Stati, quelli che passano il weekend nella villa da mille e una notte a Miami e poi volano a Montecarlo per un giro al casino, eccetera.

      Gente che vive cosi al disopra di noi che ci vede come insetti. E' gente col potere di creare e distruggere economie e governi.

      Elimina
  5. Non credo che le loro gravidanze siano tutte desiderate, anzi, ma una genitorialità responsabile si realizza solo se si emancipano le donne, non in camera da letto, bene inteso, ma nella società.

    RispondiElimina
  6. Quando vedo alcune donne arabe7maghrebine senza velo, allora intuisco che ci sia ancora qualche speranza.
    Anche se... mi illudo.
    La realtà è ancora sconfortante considerato che questo squallido machismo è ancora così diffuso nelle nuove generazioni.
    Emancipare le donne che significa, in primis,
    o - formazione scolastica, istruzione
    o - reddito personale per indipendenza
    o - contraccezione e arbitrio di scelta nella riproduzione

    Assolutamente sì.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Confusione semantica.

      La "emancipazione" delle donne è funzione della "emancipazione" degli esseri umani in generale.

      Significa che per prima cosa devi mettere in condizione tutti di pensare con la propria testa e solo dopo puoi immaginare un cambiamento qualsiasi nella società. Allo stato attuale il problema è che le persone hanno la testa infilata nel didietro a causa del fatto che invece di pensare ognuno con la sua testa, si uniformano ai dettami dei sacerdoti che (a loro dire) si uniformano ai dettami di una certa "sacra scrittura".

      Sostituendo una casta sacerdotale con un'altra e una "sacra scrittura" con un'altra non ottieni nessun risultato utile, in quanto le persone non saranno capaci di pensare con la loro testa e di conseguenza non saranno liberi.

      Il "machismo" non c'entra nulla.
      La istruzione non è utile se si tratta di imparare a memoria i versi delle "sacre scritture".
      Il reddito è funzione della economia.
      Il libero arbitrio ce l'hai anche senza contraccezione, basta decidere di non trombare.

      Elimina
  7. Vi è mai venuto in mente che forse la vostra emancipazione non è una cosa desiderano?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi desiderare solo una cosa che conosci.
      In subordine, il fatto che arrivino ad ondate sulle spiagge italiane mi fa sospettare che quel poco che conoscono li induce a desiderare qualcosa, anche se probabilmente non sanno bene cosa.

      Elimina
  8. x Alahambra:
    Sì.
    Esisteranno parte di donne che NON desiderano libertà, indipendenza e controllo sulla retribuzione.
    Ma... in genere si tratterrà di una parte della popolazione femminile.
    Le donne emancipate A PRESCINDERE dal REDDITO (v. paesi come Cuba, paesi dell'est) fanno meno figli perché... si accorgono che ci sono anche altre cose piacevole da fare.
    Viceversa, i paesi nei quali le donne non sono emancipate, fanno o sono costrette a fare molti figli (a prescindere dal reddito, gli autoctoni dei paesi del Golfo sono ricchissimi e c'è un tasso di fertilità aberrante).
    Dati qui.

    x Lorenzo:
    No
    Nei paesi del golf c'è tecnologia, c'è reddito, c'è istruzione, c'è globalizzazione, mezza societùà è "emancipata", l'altra è in condizioni schiavili o poco più, in confronto. Le donne dei paesi del golfo figliano come coniglie.

    Nel senso che se ti riempiono la testa da mane a sera credenze nataliste e ti fanno capire che sei utile solo come fattrice e te lo impongono, ecco che i tassi di fertilità aumentano.
    Da questo punto di vista il disinquinamento religioso che è in parte avvenuto nei paesi ex socialisti/comunisti e un minimo di istruzione e la possibilità di contraccezione hanno funzionato molto bene,
    Il reddito è indipendente dal tasso fi fertilità.
    Quali diritti e quanta autonomia hanno le donne in quel paese? Questo influisce molto sulla riproduzione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho capito il no.
      Cosa c'entra la tecnologia? Quella basta pagare e te la danno. Che tu la capisca non è necessario.
      Cosa c'entra il reddito? Quello basta avere degli schiavi e ce l'hai, che tu capisca qualcosa è irrilevante.
      Cosa c'entra la società "emancipata", ti ho detto che l'unica emancipazione reale è quella che si ottiene quando le persone possono pensare con la loro testa.

      I "paesi del golfo" non sono affatto diversi da un altro posto, non hanno niente di più e niente di meno, se non una popolazione numericamente inferiore. Prego notare che appartenere ad un clan della aristocrazia locale e quindi avere i rubinetti d'oro non significa affatto essere capaci di pensare ANCHE QUANDO hai preso un diploma ad Harvard (che comunque se esiste è lo zero virgola).

      Appunto, i paesi ex socialisti, il paradiso del popolo. Ha funzionato tutto molto bene, Sto ancora ridendo. Lasciamo perdere tanto qui ogni parola che scrivo è come sputare controvento, è il pianeta "luogo comune" che orbita attorno alla stella "banale" che sta nella galassia "topolino".

      Elimina
    2. Solo una cosa: indovina per cosa sono note le donne di Cuba e quelle dei Paesi ex socialisti. Sono cosi emancipate che hanno tanto tempo per il loro hobby, fare passeggiate in su e in giù.

      Elimina
  9. Emancipazione è una nominalizzazione, fondamentalmente.
    Liberazione da una condizione di inferiorità.
    Tecnologia, reddito, possibilità di accesso alle informazioni... dovrebbero permettere anche alle donne di alcuni paesi di... avere capacità di decidere ma non è vero. In famiglia e per quanto riguarda la riproduzione non hanno libertà, non hanno arbitrio a prescindere dai mezzi a loro disposizione.
    Perché?
    Puoi avere la vanga o il CAD 3D ma se non vuoi o non puoi zappare o disegnare quell'assemblaggio, non lo farai.
    Sono società in cui le femmine sono di proprietà del maschio (non è un'iperbole) e il maschio vuole riprodursi più possibile.
    Sono... mezzi di produzione pargoli.
    Pensano? Non pensano?
    Non so. In genere la massa non pensa molto. Non penso che da quelle parti sia diverso.
    Quelle che pensano sono comunque poco più che schiave.

    In quanto all'emancipazione delle donne e al fatto che esse non siano trattate a mo' di scrofe sfornapargoli i paesi ex socialisti e comunisti sono un bel po' in avanti.

    Ecco i numeri di figli per donna di alcuni di questi paesi
    Albania 1.8
    Bulgaria 1.5
    Cechia 1.5
    China 1.7
    Cuba 1.5 (rep. Dominicana 2.5, Haiti 3.2)
    Russia 1.6

    Avere tanto tempo per le passeggiate è bello.
    Meno consumismo, più tempo libero.
    Fui a Cuba e la qualità di vita è buona, assolutamente alta rispetto ai paesi simili che la circondano.
    Non sono schiave né del marito-padrone né del produttivismo.
    Comunque qui non si parla di paradigma economico ma di (de)crescita demografica.
    E in fatto di decrescita demografica, lo sanno anche i sassi che la chiave di volta del problema è la condizione femminile (e no il reddito o altro).

    RispondiElimina
  10. Comunque neppure troppo vero che i paesi del golfo facciano tutti troppi figli

    Arabia Saudita 2.7
    Bahrain 2.1
    Iran 1.9 (Iraq 4.1)
    Kuwait 2.6
    Oman 2.9
    Qatar 2.0

    RispondiElimina
  11. Se partiamo dal presupposto che le "masse" non pensano, ci sono solo due opzioni:
    1. metterle in condizione di pensare.
    2. imporgli una tua "visione" con la forza e/o col lavaggio del cervello.

    La seconda cosa secondo me è il contrario di "emancipare" che in latino stava a significare il momento in cui il figlio era libero dal vincolo subordinato della patria potestà.

    E ribadisco, l'esatto contrario.

    La emancipazione non significa affatto la possibilità materiale o ideale di fare uso di contraccettivi e nemmeno la possibilità materiale o ideale di ricorrere all'aborto. Se le masse non pensano quando figliano non pensano nemmeno quando non figliano, sempre se ci rendiamo conto del concetto di contraddizione.

    Nel tuo/vostro caso "emanciparsi" significa solo togliere un individuo, maschio o femmina, dalla condizione subordinata nei confronti di Caio per metterlo nella condizione subordinata nei confronti di Sempronio. Ma nel vostro immaginario, essere servi di Sempronio è molto meglio.

    Vedi un po' se a Cuba sono contenti di vivere in una dittatura militare e di avere le pezze al culo, cosi quando arriva il turista italiano le donne gliela sbattono in faccia o con una prestazione li per li oppure con l'intento di farsi portare via dal paradiso del popolo.

    Sei stato a Cuba? Ma va, che strano.
    Scommetto che era un viaggio di studio, vista la qualità delle biblioteche cubane. La qualità della vita a Cuba è buona ma la gente si butta in mare sulle zattere di fortuna per cercare di arrivare in Florida. Si vede che sono tutti amanti dell'avventura.

    Smettila va, che poi non mi contengo.

    RispondiElimina
  12. Emancipazione significa che devi avere le condizioni minime e per pensare e per agire ciò che hai pensato senza... dover esser Thor o la tipa dei fantastici quattro.
    Per le donne significa:
    1 - essere titolari di arbitrio e non proprietà di qualche sacca scotale che si trascina un povero coglione mentecatto
    2 - poter decidere se e quando e con chi chiavare senza avere spiacevoli effetti collaterali della durata di 15 anni o più
    3 - avere autonomia ovvero un reddito che garantisca autonomia e l'istruzione e le conoscenze per poter conseguire quel reddito.

    A Cuba io andai per studiare danza afrocubana come feci. Più un po' di vacanza. Non per chiavarmi qualche bella jinetera. Con una tipa, Sol, ci fu un'avventura.
    Cuba è mille volte meglio degli altri paesi che la circondano.
    E' un paese avanti su molte cose su alcune delle quali meglio pure dell'Italia e dei paesi consumisti (efficienza energetica, vari setttori della medicina, civismo, etc.).
    Un po' come la Corea d.S. (l'ha capito anche Salvini).
    La qualità della vita è tale che una parte rilevante di fuggitivi, una volta passata la sbornia del consumismo, tornano a casa.
    Il fatto che sia un regime comunista e a te non garbi non significa che sia un paese di sole ombre, problemi, sfighe. C'è sempre l'altra faccia della medaglia. Molti italici vorrebbero / volevano emigrare là ma, essendo quello un paese serio e non il patetico teatrino delle banane italico, ci sono leggi dure contro l'immigrazione che vengono applicate.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ripeto no.
      Emancipazione significa essere liberi dalla tutela DI CHIUNQUE e questo si può ottenere solo se si è capaci di pensiero autonomo, che è la condizione necessaria per tutto il resto, dalla democrazia alla grappa.

      Le donne sono esseri umani. In una società dove gli esseri umani sono posti sotto tutela di una casta sacerdotale, di una diversa etnia, eccetera, non esiste emancipazione per NESSUNO, quindi nemmeno per le donne.

      Magari hai la facoltà di non concepire. Però allo stesso tempo puoi avere l'obbligo di non concepire, o di farlo quando decide qualcun altro, con le modalità che decide qualcun altro.

      Nel tuo universo tutto quello che conta è la famosa "liberazione sessuale" degli anni '60, invece nel mio universo c'è molto di più sopra sotto a destra a sinistra davanti e dietro.

      La riprova di quello che dico è che i "paradisi" che negli anni '60 la gente portava sui manifesti in processione, gridando gli slogan "viva questo, quello e quell'altro", prima della fine del secolo sono implosi a causa della vita insopportabile in cui costringevano le persone. Possiamo girarci intorno finché vogliamo ma il Muro è crollato perché la gente spingeva da una parte, non dall'altra.

      Nei paesi islamici non è un problema di emancipazione femminile, inteso come "rendere indipendente la donna dalla tutela maschile di padri, fratelli, cugini, mariti, chiunque". Il problema è che si tratta inevitabilmente di teocrazia dove TUTTI sono soggetti alla tutela del clero e istruiti fin dalla nascita alla SOTTOMISSIONE (significato di Islam). Il risultato non è che figliano perché le donne sono soggette, figliano perché è un comportamento meccanico, come tutto il resto. Non esiste senso della Cosa Pubblica e non esiste senso della Autorità CIvile, di conseguenza non esiste il concetto di "cittadino" e di "assemblea", da cui il concetto di Democrazia. Esiste solo il concetto della "comunità dei credenti", che esiste in funzione della sottomissione alle Scritture e alla loro interpretazione da parte dei "saggi" (in molti casi le popolazioni non parlano l'arabo, che quindi è considerato la "lingua dotta").

      Veniamo a Cuba. Sono capace anche io di ottenere l'efficienza energetica, basta spegnere tutte le luci alle 9 di sera e togliere di mezzo tutti i veicoli privati. Sulla medicina vorrei confrontare le cure a cui è sottoposto un vecchio campesino cubano rispetto ad un vecchio bolognese. Il "civismo", scusa se rido, è un'altra cosa che sono capace anche io di ottenere applicando la punta della baionetta alla schiena della gente.

      Salvini è andato in Corea d.N., non d.S.
      Cosa abbia capito penso rimarrà un mistero insondabile.

      A me di cosa capisce Salvini importa poco, farei invece una prova sperimentale. Aprirei un corridoio tra i campi minati, i reticolati, le mitragliatrici e darei via libera ai Nord-Coreani per scappare se lo desiderano. Poi vediamo se c'è l'altra faccia della medaglia.

      Facile fare il comunista col culo degli altri, come per tante altre cose. Sugli Italiani che emigrano in Nord Corea cos'è, una barzelletta o fai sul serio?

      Elimina
    2. Certamente aver fatto un corso come casaro non ti fa diventare il miglior casaro della provincina, come
      saper leggere e scrivere non significa che tu possa diventare un romanziere.

      Quando alle donne viene offerta una possibilità di scegliere, molte di esse (non tutte, molte) scelgono e la natalità scende.
      Anche qui riporto lo sconcertante caso dell'Iran.
      Neipaesi come Cuba nei qualil i comportamenti meccanici che tu indichi avvengono in un contesto di possibilità di scelta, il tasso di riproduzione è basso.
      A Cuba, in Bulgaria, in Russia gli inquinamenti religiosi dell' "andate crescete e moltiplicatevi, state sottomesse al vostro ingravidatore seriale e tacete" è stato notevolmente ridotto, le donne "dai comportamenti meccanici" fanno meno figli che paesi simili nei quali ciò non è avvenuto.

      Chiedo scusa per l'errore Sud - Nord per la Corea. Salvini e Razzi sono andati in quella settentrionale, ma ho scritto ... meridionale. Grazie per la correzione.

      Sicuramente la Corea del Nord è un paese molto più civile, in ambito pubblico, dell'Italia. Il fatto che questo sia basato anche su leggi molte severe ed applicate a me pare indicativo.

      Parlavo dei molti italiani che volevano (nel 2003 quando ci andai, non so se sia ancora così (, secondo me sì, visto che sento molte persone che vogliono andare o se ne vanno o se ne sono andate in posti simili dell'america centrale) emigrare a Cuba.

      Elimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.