venerdì 25 settembre 2015

E via

Martedì sera sono uscito con _tra, ce ne siamo andati ad una piccola milonghina, la classica milonghina "di scuola", poche persone ad un livello decente, molto principianti e una cerchia di appassionati di "quelli importanti" ovvero insegnanti che non so neppure se chiamarli maestri. E' buffo osservare che si crea una sorta di clan con ruoli gerarchici ben precisi e un gruppo di fan dei "capi". Si crea un ambiente si confortevole ma spesso chiuso e asfittico e molte persone rimangono poi quasi solo in quell'ambiente. La monocultura non fa bene fuori e neppure nel tango. Era una piccola villa liberty in ciò che era periferia della città fino al primo quarto del secolo scorso. Tornerei di nuovo sulla orribile crescita dei tumori urbani ma non è di questo che volevo parlare.

Quando sei abbracciato, teneramente abbracciato e i respiri diventano uno e anche uno è la tensione per interpretare questi romanzi di tre minuti, tutto il resto sbiadisce. _tra aveva messo via la sua mente e pure io. Nessuna richiesta, calcolo, pretesa che non fosse ballare. E' la prima volta in milonga che ho ballato solo con una donna; si può sviluppare un'intesa molto profonda e lo ho già riportato qui altre volte. Non c'erano altre ballerine interessanti (non conosco quella cerchia - a parte qualche persona - avremmo potuto essere in un'altra città lontana) e poi volevo godermi questa uscita dedicata. Abbiamo perfino scherzato ballando sporco e altre cose.

Era relativamente presto e siamo andati. Viaggio con la mia auto, mi diceva che ha lavorato un po' sul fidarsi, ora non pretende più di essere lei alla guida (sulla sua auto).
Guidavo, nella notte, deserta, passavano sotto di noi i segni bianchi della segnaletica, mangiati dalla velocità, le strisce rosse o gialle ai lati, lunghe a fuggire indietro.
Poi un bacio morbido e via, lei per i suoi colli io per i miei. Buonanotte anima tua, buonanotte anima mia.


(mbeo)

20 commenti:

  1. Risposte
    1. Doamdna di servizio: qualcuno ha problemi ad inserire commenti usando Chrome/Chromium?

      Elimina
    2. Succede a volte che... non si apra la casella di testo per inserire un commento a commento. Il ricaricare la pagina può non risolvere la questione. A volte chiudo la scheda di Chrome, dopo un po' si riapre quella pagina e il malfunzionamento non si ripresenta.

      Elimina
    3. Io sto usando Firefox ma con Chrome se inserisco il commento fa finta di aggiornare la pagina ma in realtà non fa niente, il commento va perso.

      Elimina
    4. Risolto: in impostazioni - avanzate - privacy - impostazioni contenuti disabilitare "blocca cookie di terze parti".

      A quanto pare l'aggeggio per i commenti non funziona se non vengono inseriti dei cookie da chi sa chi chissà perché.

      Elimina
    5. Interessante. Questo è pure un altro problema (a me) noto.

      Elimina
    6. Si rimedia impostando nella stessa finestrella in modo che Chrome cancelli i dati della "cronologia" quando termina la sessione, cioè quando si chiude il browser. In teoria dovrebbe cancellare anche i cookie. Forse.

      Elimina
    7. No, non funziona. Chrome non cancella tutto in uscita, bisogna forzare la cancellazione della history a manina.

      Elimina
  2. vorrei essere Giannino quando attacca lo stato ladro al grido di "BASTAAAAAAAAAA! BASTAAAAAAAAAAAA!" :-)

    RispondiElimina
  3. Che post pieno di...respiro...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se dovessi trovare un aggettivo, arioso, potrebbe essere il migliore per quella serata, gioia.

      Elimina
  4. Mi piace questo darsi emozione senza aspettarsi, senza pretendere. Semplicemente. Sembra facile, ma non lo e'. Spesso la mente pone paletti e blocca le cose sul nascere. Ma se tra due anime esiste un contatto vero, e' difficile che le cose restino sopite a lungo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, direi che passata la cotta per _tra (avevo scritto che se non succede nulla io deerotizzo le donne) ora c'è gratuità.
      E' molto piacevole come persona, è una artista delle parole emozionanti, è brillante e colta, la compagnia con lei è molto gradevole. Al ritorno dell'Orrido di Botri mio figlio e lei si misero a parlare a manetta di libri, di decine di libri, si erano conquistati pure quei due. Ecco, come compagnia sarebbe estremamente gradevole anche se fosse - al limite - un cesso inchiavabile.
      L'unico cruccio che potrei avere è che se esco con lei non posso uscire con una che vorrei sedurre.

      Elimina
    2. uhm, mi hai fatto riflettere con le tue ultime cinque righe sai.....

      Elimina
    3. UomoCoso io di solito non commento discorsi del genere ma in questo caso... scusa ma chi prendi in giro? Leccare la gente è abbastanza diverso da parlare di libri. Per come sono fatto io, l'istinto a leccare la persona introdurrebbe uno stress che renderebbe la compagnia poco gradevole. Torniamo sempre a Elio e a Servi della Gleba.

      Elimina
    4. Io ormai sono afflitto da cast(r)ità e di certe cose non mi curo, se una persona è gradevole qualche ora con lei la posso fare, anche se non è finalizzata al chiavaggio.

      Elimina
    5. Ma certo che puoi. Meglio uscire con lei che con me di sicuro. Epperò io non ci farei tutta questa letteratura cavalleresca intorno.

      Elimina
    6. però da quelle righe qualche considerazione mi sfruguglia la testa.....

      Elimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.