lunedì 4 maggio 2015

37°6 le matin

Così ho dormito male e poco stanotte e stamani avevo la crapa con le braci dentro, calda e intasata di raffreddore, un grado di febbre. Temo che siano le conseguenze delle mie trasgressioni alla dieta che dovrebbe essere priva di latticini. Per quello che ieri non andavo neppure a spingermi e anche sabato, a Firenze...

La vaga ipotesi di un trio, poco più che un abbozzo di idea, ha scatenato una polemica. Sì, il sesso per il sesso, nessuna implicazione sentimentale e relazionale, mi attrae. Come successo con _ira e _sco (qui e qui). Ecco l'Art pour l'Art anche se originalmente Fezensac e quindi io con ciò ci riferivamo al sesso anale. Sono anni che sottolineo che il sesso a-sentimentale e a-morale ha una dimensione nobile, che la trombamicizia forse è la più pura delle relazioni. Non ho mai fatto ragionamenti culturali o mentali sul sesso in tre o più,  su è facile o difficile, non più di quando hai voglia di una panino fresco di forno farcito di mortadella la mattina vai in bottega e te lo prendi. Ti prendi tutto il gusto, lo dai e non ci sono costi elevati di tempo, risorse, energia. Finito il panino, ancora con le bricciole e il profumo di mortadella sulle dita, fai altro.
E' una meraviglia in sé, non servono ragionamenti semplici o complicati. Probabilmente sarò tirchio.

Mi rallegro molto per te, _zzz, amico mio caro, che l'hai raggiunta 'sta trombamicizia, la vivi. E per la sincerità e la fantasia che pare animarla. La pesantezza del sarcofago relazione tradizionale, canonica non c'è e questo lascia già ora emergere bolle, frizzi, capricci e fantasia.
Mi meraviglio della meraviglia di alcuni di voi. Per il momento è solo un principio di vaga idea anche se, certamente, contiene un potenziale.
Beatrice Dalle fu a lungo una delle mie preferite. La riguardo e mi prende ancora. Nonostante la febbre.




70 commenti:

  1. Clorinda scrisse:
    > Mi è venuto un dubbio: Uomo, ma non è che sei tirchio?

    Sai che sei una fine osservatrice?
    In realtà non sono tirchio ma lo sono.
    Nel senso che sono una persona parsimoniosa che poi non si ferma all'accumulare ma... poi dissipa, in qualche modo rilasciare quanto accumulato.

    Sai che nel tantra c'è il pensiero che l'uomo dà il cazzo (essi dicono il Lingam) alla donna e ciò è nobile, generoso.
    In effetti se considero tutti i no che ho detto ultimamente, sono un tirchio del cazzo.
    In realtà il timore è quello di entrare in relazioni che poi diventano pantani.
    E poi anche una certa tirchieria, forse.
    Tutto 'sto sbattimento, tempo, spese, viaggi... per dell'eros che dovrebbe piacere a tutti e due. Perché?
    Insomma, ragionamenti così.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Insomma, ragionamenti da snobbo e barbaro. :)
      Non conosco il film Betty Blue, mai sentito nominare, o almeno credo. Leggendo qualche commento ti ho visto nominare il film Intimacy che non ho visto, ma il mese scorso o quello prima, però l'hanno trasmesso su laeffe (beh sì, intorno la mezzanotte), ma io non avevo voglia di vederlo (né questo né altri film), solo che leggendo un po' la trama mi ricordò "Una relazione privata" (titolo originale: Une liaison pornographique. Che è tutto tranne che pornografico, a dispetto del titolo), di Fontayne. Se non l'hai visto te lo consiglio.

      Elimina
  2. Michele Giovannelli scrisse:
    > per me non ha scritto nulla che molte coppie o persone non fanno levata la maschera

    Una coppia su quattro ha avuto, nella vita, almeno una occasione di sesso in tre, quattro o più.
    Ecco, forse le coppie nelle quali entrambi sono appassionati di calcio, forse, sono di meno.

    RispondiElimina
  3. Io non credo ne NESSUNA azione umana sia priva di implicazioni. Nemmeno la mortadella, che non appare magicamente dal nulla e non si tramuta semplicemente in sensazioni senza passare dal colon.

    Possiamo decidere di ignorare le implicazioni. Che sia una scelta saggia, difficile dirlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le implicazioni di una partecipazione come terzo in una coppia di trombamici sono decisamente di meno delle implicazioni di una relazione in due, ad esempio.

      Elimina
  4. Penso che se fatto con intelligenza e rispetto il sesso puo' essere vissuto anche al di fuori di un rapporto sentimentale tradizionale...
    La trombamicizia puo' sussistere se ad entrambi va bene...di solito pero' con l'andare avanti le cose si compicano sempre un po' perche' l'intimita' crea sempre un legame.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto spesso uno dei due tende ad inserire i sentimenti nella trombamicizia e quindi a renderla altro.
      Cito ogni tanto Intimacy, Orso d'Oro a Berlino, che proprio verte su questo.
      La storia di sesso asentimentale, in Intimacy, finisce proprio per l'ingresso dei sentimenti dalla parte di Jay (l'uomo).
      Poi ci sono anche i poliamori ma su questo io sono scettico, li ritengo molto rari, direi eccezioni alla regola che i poliamori in realta' non sono amori ma giochi relazionali.

      Elimina
    2. Condivido appieno la tua analisi. Credo che guardero' il film.
      Amare e' complicato, richiede impegno e spesso fa paura. Le trombamicizie offrono qualche aspetto piacevole della relazione, tuttavia come dici tu, spesso dopo un po' a uno o all'altro vanno strette, specie se il feeling e' forte....e' raro che si mantengano tali a lungo.

      Elimina
    3. Per quanto paradossale possa sembrare anche la trombamicizia, come forma di relazione erotica, richiede lavoro ed impegno per non cedere ai sentimenti.
      Direi che e' molto simile, al resistere al voler stabilizzare le relazioni che contribuisce fortemente a smorzare l'innamoramento che e' caotico e insicuro.

      Elimina
    4. L'innamoramento e' una cosa veramente difficile da gestire emotivamente e in tanti lo evitano a pie' pari, le scariche di adrenalina che ti provoca sono un po' una droga e forse questo ha anche un suo perche' evolutivo....per questo si stabilizzano i rapporti o solitamente si lascia stare...o si sceglie di essere trombamici occasionali senza troppi sbalzi emotivi...pero' ti perdi anche tante emozioni...insomma...ogni cosa ha i suoi pro e contro...poi sta alle persone scegliere :)

      Elimina
    5. Ora tu parli con cognizione di causa, eh!? :)
      Il perche' evolutivo... fine osservazione.
      Pensa che quando fui fuori come un melone innamorato con A-Woman ci fu un primo momento in cui avevo persino pensato ad un figlio.
      Ancora, piu' tardi, a Trieste, anche a innamormento che stava finendo, poi ci fu quella follia della trombata fuori pillola e senza profilattico, una vera e propria insensatezza, difese completamente abbassate, andate a ramengo, poi l'aborto.
      Era il Chaos, padre di Eros, la potenza della biologia. O, con le tue parole, l'evoluzione.

      Elimina
  5. Uomo, questo post è troppo pregno

    O scrivevi due battute o lo trasformavi in poema. ... così invece. .. boh?

    Io comunque non ho avuto possibilità di fare sesso di gruppo. Potrete anche stupirvi ma è così

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi stupisce. Il tempo è poco, non si può fare tutto.

      Elimina
    2. Secondo me sì, ma con sole donne.

      Elimina
    3. ma dai Pippa...veramente la pensi così ? :-)

      Elimina
    4. Anche qui: se non c'e' onesta' intellettuale e volonta' di superare l'io egoico e di osservare che in una prospettiva di aprire la coppia anche le donne possono avere interesse alla promiscuita', non si ottiene nulla.
      Molte coppie in cui ciascuno desidera forme di sesso non canoniche, con tre o piu' persone, non arrivano a realizzare questi desideri proprio perche' ciascuno dei partner non ammette che l'altro possa "spupazzarsi" un'altr* maschio/femmina.
      Uno aveva le posate, l'altro il piatto, morirono di fame per non essersi accordati sull'usarli insieme. ;)

      Elimina
    5. già detto, la mia donna scopata da un'altra proprio non va.

      l'essere cuckold (perchè in ogni caso di quello si tratta, anche se nel frattempo pistoni) lo lascio ad altri :-)

      Elimina
    6. @Fra di solito avere due donne è cosa gradita da molti uomini. Poi ognuno ha i suoi gusti.
      Secondo me ciò che è più difficile da accettare è la presenza di individuo dello stesso sesso...

      Elimina
    7. Quando dico che il neotantra e' in primis una forma di filosofia, di etica, di ecologia mentale...
      Poi ciascuno fa la proprie scelte e tu hai fatto la scellta di rinunciare al sesso di gruppo. Tanto di cappello.
      Ma il mondo non funziona cosi', Francesco.
      Quando bazzicavo il mondo scambista e i forum di LeClubPrive.net non erano infrequenti le apparizioni di furbastri che facevano i semi-bull "io voglio scopare le donne degli altri ma la mia rimane brava a casa silenziosa, ignara, muta e intonsa".
      Di fatto venivano regolarmente e giustamente "bastonati" e "linciati" ed espulsi dal giro perche' la comunita' e la rete pososno avere meccanismi immunitari molto potenti.

      Tutto puo' essere vissuto in modo ecologico o in modo spurio, inquinato, anche il sesso oltre.

      Pippa, la relazione e'un Do ut Des.
      Sei in coppia e vuoi due donne? Sei disposto a pagare il prezzo che poi la tua compagna vorra' due uomini? Oppure ci mettiamo in due coppie sapendo che poi il partner giochera' con l'altr*.
      E' molto semplice, si va al nucleo delle cose, non ci sono margini di elaborate o meno elaborate elucubrazioni...

      Elimina
    8. UomoCoso, mi costringi ad intervenire.

      Tu sembri credere che siccome esiste un "mondo scambista" allora questo, siccome esiste, sia anche una cosa buona e giusta.

      E' come dire che qualsiasi comportamento, siccome esiste, è buono e giusto.

      Non solo questo è illogico perché collide con la necessità di ogni comunità di darsi delle leggi ma collide anche con gli istinti primordiali che derivano da necessità evolutive.

      Io e Francesco non ti facciamo trombare la nostra donna. Non solo perché ci farebbe schifo trovarci con la tua bega in mano, almeno questo vale per me ma perché il "possesso", la reazione territoriale, è funzione del binomio "trasmissione dei geni - linea di sangue" e "cure parentali".

      Questo discorso dei "costumi" al giorno d'oggi è un tema ricorrente. Io, in quanto conservatore, mi oppongo alla revisione delle leggi e al cambiamento (che per me è un degrado) dei costumi.

      Elimina
    9. Faccio due esempi ovvi, la fecondazione eterologa e l'equiparazione della coppia uomo-donna a della coppia "qualsiasi", con tutte le derivate. Si fa presto a fare dichiarazioni di principio ma non si considera l'effetto distruttivo sui livelli più bassi della convivenza, della società.

      Elimina
    10. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    11. @Lore', c'è un errore di fondo. Non sei tu che non fai trombare la tua donna a Uomo, ma è la tua donna che si tromba Uomo e magari un altro in contemporanea.

      E poi magari non sarà più "la tua donna", che non è necessariamente un male. Alle volte un senso di appartenenza troppo radicato è quasi dannoso.

      Elimina
    12. Ma tu sei sicura di avere completato la scuola dell'obbligo?
      La cosiddetta "mia donna" appena manifesta l'intenzione di trombare UomoCoso e un altro tizio smette di qualificarsi come "mia donna" e si qualifica, a seconda del punto di vista, come zoccola o come donna libera.

      Io non tolgo a nessuno la facoltà di giocare con pecore, UomoCosi, pupazzi di gomma, donni, uome, chi più ne ha più ne metta.

      Quello che contesto è che siccome una cosa esiste, sia anche buona e giusta. Moltissime cose che esistono sono cattive e sbagliate.

      Elimina
    13. Certo, se la "mia donna" mi lascia per trombare con UomoCoso e un altro tizio, a me possono girare le scatole più o meno ma alla fine non è una tragedia.

      Tra le cose cattive e sbagliate, il trombare con questo o con quello, in un modo o in un altro, è tra le più innocue. Seppure non priva di effetti collaterali.

      Infatti nessuno, me compreso, ha intenzione di fermare UomoCoso.

      Elimina
    14. Se uno non vuole la promiscuità ed è coerente, va benissimo la sua scelta.
      Se uno desidera scopare la compagna altrui e tieni in casa col lucchetto la propria, non ha nulla da offrire, è un ladro e se si avvicina alla mia gli do una bastonata in testa.
      Si capisce?
      Voi avere? Devi dare.
      E' semplice.
      Tu e Francesco non i fate trombare la vostra donna? Va bene, voi non tromberete la mia. Il problema non si pone.

      Poiché tu scrivi su una tastiera e utilizzi la tecnologia, devi sapere che quella tecnologia ha permesso anche la contraccezione e il fatto che le donne possano divertirsi senza diventare ingravidate.
      Presente l'antipattern "antibiotico sì – pillola no”? Non e' che vogliamo vivere con un piede nel 2015 ed uno nel 1315, vero?
      Tra l'altro i paragoni storici sono del tutto sbagliati in quanto il sesso di gruppo e'sempre esistito in tutti i tempi e in tutte le culture e il fatto che esso sia stato represso in alcune lo dimostra.
      Ad esempio i greci lo praticavano regolarmente. I latini che avevano mire egemoniche,invece avevano promulgato leggi severe contro i riti dionisiaci che pero' venivano praticati in forma di orge per l'esibizione del censo dai patrizi. Insomma, siamo a B. che disegna, con la Carfagna, una legge contro la prostituzione e poi si scopicchia un tot di belle gnoccone lautamente remunerate nel tempo ee, pegio del peggio, messe in vari posti dell'amministrazione pubblica a spese dei contribuenti.

      Il confine etico è molto semplice e netto:
      1 - accordo tra pari tra le persone
      2 - assenza di effetti su terzi ed ambiente
      3 - miglioramento della vita e dell'ambiente.

      Se io scopo in tre e la femmina non va all'outlet e tu non vai a comprare il SUV tedesco, la cosa e' massimamente ecologica.

      Lo stato deve stare fuori anche dai letti delle persone (ingerisce negli accordi tra libere persone).
      Lo stato non deve sostenere a spese dei contribuenti le perversioni etereologhe (i nascituri non devono subire i soprusi di genitori con ego patologici e senza confini le cui perversioni sono potenziate dalla tecnologia)
      Scopare anche in maniera non canonica se fatto bene ti arricchisce, ti fa star bene, ti tiene lontano da consumismi, dalla frenesia del BAU (migliori te stesso e l'ambiente).
      Le coppie qualsiasi facciano quel che vogliono purche' non si estendano a figli.
      Anzi, le coppie non eterosessuali sono ecologiche in quanto non possono fare figli.

      Elimina
    15. Sì, caro, l'ho completata e sono andata anche oltre.

      E' che tu parti dal presupposto che sia sbagliato il sesso di gruppo, ma cosa s'è di sbagliato in adulti consenzienti e nel pieno delle proprie facoltà che decidono di darsi a questa o altre pratiche similari?

      Sbagliato sarebbe solo se costringessero te a prendervi parte contro la tua volontà.

      Di' pure che non lo condividi, che ti fa ribrezzo, ma di "sbagliato e cattivo" non vedo proprio cosa ci sia.

      Elimina
    16. Precisazione: il riferimento a B. non e' sul suo diritto a scoparsi tutte le belle fighe che vuole e che e',come il sesso di gruppo, nell'ordine delle cose, ma sulla sua incredibile ipocrisi cattoforzitaliota di volerlo vietare agli altri.

      Elimina
    17. I compagni sono vittime della loro morale sinistra, Lorenzo, tu sei vittima della tua morale puritana?
      Dimostrami cosa ci sarebbe di male nel sesso in tre, quattro o più.

      Naturalmente a parità di condizioni.
      Ora non paragonarmi un compulsivo che non vive senza fare sesso di gruppo e picchia la donna per poterla scambiare, giocando senza precauzioni con un .

      Elimina
    18. Avevo usato le parentesi angolari ma c'e'stata "impedenza" html.


      ... giocando senza precauzioni con un [tuo archetipo di comportamento massimamente nobile e morale].

      Elimina
    19. Premessa: a me non importa nulla cosa ciascuno di noi fa nel privato.

      Ho scritto sopra che il concetto che non può passare è che siccome una cosa è materialmente fattibile sia di conseguenza una cosa buona e giusta.

      Non voglio scendere nei dettagli bio-meccanici del "sesso di gruppo", non voglio entrare nelle implicazioni sociali. Certo, durante una sessione di "sesso di gruppo" di solito nessuno muore o rimane mutilato, quindi dov'è il problema?

      Io non lo so, bisognerebbe chiedere ai magistrati che hanno processato Berlusconi per le "cene eleganti", alla cosiddetta "informazione" che ci ha speso miliardi di parole, alla satira che ci ha riempito conti in banca, eccetera.

      A parte la mia opinione personale, che ho già espresso, siamo in presenza dell'ennesimo giro di ipocrisia generale.

      Elimina
    20. A me qua l'unico ipocrita sembri tu.
      Per me Berlusca può chiavarsi anche un albero, l'importante è che non lo paghi con i soldi che escono dalle mie tasche.

      Elimina
    21. UomoCoso, te l'ho già detto, col tuo "è sempre esistito" prendi una cantonata. E' sempre stata una aberrazione, un vizio e giudicato come tale.

      Anche stuprare, tagliare teste, ammazzare bambini e ogni possibile aberrazione "è sempre esistito". Fatte le debite proporzioni. Nessuno però ha mai pensato che fosse una cosa buona e giusta.

      Ripeto, io non ti voglio togliere la facoltà di fare quello che ti pare. Semplicemente, non cercare di vendermelo come "normale" ne tanto meno come "buono e giusto". Infatti ho esordito dicendo che certe cose le dovresti fare senza raccontarlo urbi et orbi.

      Elimina
    22. Lore', ma non c'è paragone. Ma sul serio le pensi le cose che scrivi?

      Elimina
    23. Ah si, Berlusconi è stato dileggiato e processato perché pagava le zoccole coi soldi tuoi. Adesso tutto torna.

      Elimina
    24. La domanda te la faccio io: tu pensi veramente di potermi spacciare l'idea che fare "sesso di gruppo" sia "normale" e "buono e giusto"?

      Elimina
    25. Sarebbe normale, buono e giusto se non fosse così radicato lo stereotipo cattolico: matrimonio uomo donna + figli.

      Elimina
    26. Il sesso "normale" e' come l'ugualizzazione dei sinistri, sono fissazioni fantasmatiche morali.

      La Minetti e altre gnocche mica le ha messe in Mediaset, le ha infilate nei parlamenti regionali e nazionale, no!?

      Pensa che nelle varie patologie che sfasciano le coppie gli Zadra che sono anche consulenti e terapeuti indicavano delle aberrazioni tipo una coppia che lo faceva solo il sabato mattina,una volta al mese, ad una certa ora, solo alla missionaria.
      Normale, eh!? Peccato che poi la coppia abbia avuto qualche problemino.
      Il sesso "normale" e'come l'alimentazione "normale"o le vacanze "normali".

      Arbitrio, Lorenzo.
      Tu che hai discernimento e arbitrio in quantita' e qualita' ben superiore ai "nornali" puoi capire cosa intendo.
      Il sesso di gruppo e' fatto e vissuto, come il sesso in due o il sesso da soli, in una molteplicita' di forme e modi.
      Come misantropo e con una qualche cognizione di causa per le esperienze nei prive', aggiungerei "spesso male o molto male".
      Ma non e'diverso da altro, direi.

      Pippa, battagliera.
      Lo stereotipo tradizionale marito moglie & figli e' talmente innaturale che hanno dovuto inventarsene piu' del diavolo per cercare di rinforzarlo. Peraltro non e' neppure tradizionale, nel senso che nella sua forma massima, coppia chiusa monogamica in un contesto atomizzato e' una delle "rifiuti" del modernismo.
      La famiglia tradizionale era un clan abbastanza esteso in cui le tresche e le "anormalita'" erano ricorrenti.
      Ad esempio la cultura popolare e'piena di racconti e aneddoti sulle forme di promiscuita' nelle comunita' rurali.

      Elimina
    27. > bisognerebbe chiedere ai magistrati che hanno processato Berlusconi per le "cene eleganti",
      > alla cosiddetta "informazione" che ci ha speso miliardi di parole

      Se ci furono dei moralisti bacchettoni ancora piu' feroci dei cattolici furono proprio i comunisti.
      Il quotidiano dei post-comunisti, Repubblica fece una campagna di sei mesi, su pruriginose questioni sessuali.Un attacco ad personam, non sul problema etico e politico "predico la lotta alla prostituzione e la applico con leggi agli altri e poi me la godo ad Arcore" ma sulle pruriginose e bacchettone, scandalistiche osservazioni moralisticheggianti.
      Ho un tot di pagine nel diario della ex-coppia su questo ciarpame.
      L'attacco alle persone, in retorica, e' l'attacco di disonesti intellettualmente e non solo che non hanno argomenti.
      (ad esempio i seguaci di Friedrich Engels, crescitisti e tecnoprogressisti, cercarono di infangare in ogni modo possibile, con attacchi e menzogne Thomas Robert Malthus).

      Elimina
    28. marò quanto state andato avanti.... ma guardate che tutto si riconduce a fisicità....

      se io guardo un film porno e vedo una doppia anale magari mi eccito pure tantissimo. succede anche che possa venirmi duro. ammiro anche la capacità degli attori (oltre che dell'attrice, ovviamente) di essere sincronizzati e pompare bene. mi pare evidente che i due attori tocchino uno il cazzo dell'altro. parlo proprio di toccare, con le mani, chiaro ?

      ecco, a me questa cosa farebbe schifo.

      quindi si spiega perchè non potrei trombare assieme ad un altro uomo.

      (senza contare l'inevitabile confronto centimetrico, tipico di chi bazzica da anni spogliatoi di calcio)

      Elimina
    29. Oh signore, vedi che spremendo la ferita esce il pus comunista?

      La Minetti è stata messa COME TUTTI i rappresentanti che siedono IN TUTTI i consigli regionali, enti partecipati, aziende pubbliche, su su fino al Parlamento e al Governo. TUTTA la "cosa pubblica" o para-pubblica italiana fino dalla fondazione della Repubblica è stata organizzata con la famosa logica della "lottizzazione".

      Arriva UomoCoso nel 2015, cancella tutto, reset, riscrive la storia recente e Berlusocni carogna ha piazzato le sue zoccole di qui e di la, ANATEMA.

      Mi fai ridere.

      No, non c'è nessun "arbitrio", sto appunto dicendo questo, non mi importa della meccanica della cosa, sto negando il RELATIVISMO MORALE per cui una cosa che è "giusta" per me può essere "sbagliata" per te e viceversa.

      Esistono cose giuste e cose sbagliate. Certo, lo dico io.

      Trovo anche risibile che tu mi faccia un esempio di una aberrazione X per "giustificare" la "normalità" della aberrazione Y. A me che me ne frega se "n" persone indulgono in "m" pratiche più o meno deviate? Non è che alla 10 milionesima persona che si scaccola al semaforo danno un diploma. Che si scaccoli 10 persone o 10 milioni di persona, si tratta sempre di scaccolarsi.

      Ma che belle le "forme di promiscuità" delle "comunità rurali", dove non si distingueva tra la pecora o l'infante. Evviva evviva.

      Elimina
    30. UomoCoso, c'è una differenza: il comunista ti vuole rieducare e se non ti conformi, ti spara in testa.

      Io non ti voglio rieducare, forzarti a conformarti ad uno "standard".
      Voglio solo che tu sia consapevole che quello che fai o non fai è una cosa tua, con tutti i corollari che sono tuoi anch'essi.

      Fintanto che l'esercizio della tua libertà non mi costringe a reagire, non ho motivo per interferire.

      Solo, come dicevo, certe cose tue, non essendo anche cose mie, nel momento che vengono condivise (non possiamo evitarlo qui) mi infastidiscono (relativamente) e quindi sarebbe meglio escluderle dal tuo "stream of consciuosness".

      Elimina
    31. la Minetti comunque è una figa della madonna

      io questa a Silvio gliela posso anche perdonare

      Elimina
    32. x Francesco:
      Oggi sono a casa convalescente. Ho tempo per discutere.
      Ecco, la doppia anale o vaginale a me fa abbastanza ripugnanza. Perche' e'un atto in parte omosessuale in cui c'e' contatto genitale forte e lungo tra due uomini e a me etero fa molto senso.

      Pero' non ho capito il tuo commento.
      Cosa intendo con tutto si riconduce a fisicita'?

      x Lorenzo:
      Ohssignur, il pus comunista.
      Le liste bloccate sono cosi' care proprio al tuo amico "liberale a ciance" che non si puo' neppure criticare.
      Non c'e' nulla da ridere sui colossali danni del pensiero di plastica e demagogico di lustri di berlusconismo. Mi chiedo come una persona come te possa scandalizzarsi su queste osservazioni.
      Il fatto che la colonizzazione degli amici per gli amici sia fatta da tutti i partiti non significa affatto che se la faccia B. non sia criticabile.

      > Esistono cose giuste e cose sbagliate. Certo, lo dico io.

      Io ti ho definito un criterio etico. Ora definisci il tuo.
      Altrimenti se non mi dai il tuo metro di misura io non posso neppure capire cosa tu intenda con "aberrazione".
      Insomma, fammi capire cosa sia 'sto sesso "normale".

      Elimina
    33. x Francesco:
      > la Minetti comunque è una figa della madonna
      Ecco, allora facciamo che poiche'e' figa e ti piace, io chiedo che la quota di tasse sul mio stipendo che mi succhiano sia caricata sul tuo.
      Vediamo se poi continua a piacerti cosi' tanto.

      Elimina
    34. basta così poco per la Minetti ? non credo mica sai ? :-)

      per fisicità intendo proprio quello che dicevi tu.... ti può anche eccitare una gangbang, e ti fa venire un pisello duro come il marmo..... ma quando poi sei lì in mezzo non so mica....

      (anzi, lo so, non mi verrebbe duro nanche a pagare)

      Elimina
    35. Che Berlusconi abbia piazzato amici e amiche ovunque abbia potuto, facendo esattamente quello che hanno fatto tutti per 70 anni, non rende la cosa "giusta".

      APPUNTO.

      Quindi il fatto che "n" persone facciano o non facciano una certa cosa non la rende "giusta". Cosi come il fatto che i semi-cavernicoli delle cascine sparse nelle campagne assolvessero funzioni biologiche completamente a caso non significa che fosse una cosa "giusta".

      UomoCoso, forse non mi faccio capire. Io non voglio che tu viva secondo i miei "criteri etici". Voglio solo che tu non mi sbatta in faccia i tuoi (o la mancanza dei).

      Il concetto di "aberrazione" è vago, meglio abbandonarlo.

      Diciamo che l'etica esiste perché esistono delle necessità. Contrariamente alla vulgata, la "morale" non è questione di metafisica, di trascendente, verbo divino che cala dall'alto. E' invece la risposta a delle necessità pratiche che sono inerenti o la vita individuale o la vita sociale.

      Faccio un esempio banale che però rende l'idea: le persone che prendono i voti fanno anche voto di castità. Quindi il "celibato" dei preti è una questione che non si pone nemmeno, in teoria.

      Prima necessità: il prete è un essere umano quindi continua a funzionare come un essere umano anche se prende i voti. Risposta, doppia morale, puoi infrangere il voto di castità purché tu lo faccia con discrezione.

      Seconda necessità: per il primo punto nella antichità nascevano dei figli dei preti. Necessità: regolare le questioni ereditarie, considerato che prendendo i voti si conferivano alla Chiesa dei beni di famiglia e che i preti comunque hanno in gestione altri beni della Chiesa. Soluzione: tripla morale, puoi infrangere il voto di castità ma non puoi sposarti cosi non viene formalizzato l'asse ereditario e i tuoi figli non ereditano i beni della Chiesa.

      Spero non serva spendere ulteriori parole per descrivere a quali necessità risponde la cosiddetta "morale sessuale".

      Un compito a casa potrebbe essere considerare il contrario e cioè a quali necessità risponde la abolizione della cosiddetta "morale sessuale" o al elaborazione di una altra "morale sessuale".

      Elimina
    36. Per inciso a me il gagbang mi fa schifo anche nella finzione.

      Elimina
    37. Si, la morale sessuale da sempre risponde a delle necessita'.
      Ad esempio i miei criteri etici per la sessualita'

      1 - accordo tra pari tra le persone
      2 - assenza di effetti su terzi ed ambiente
      3 - miglioramento della vita e dell'ambiente

      sono assolutamente incompatibili con i criteri di altre morali sessuali che rispondono ad interessi bellici, egemonici, religiosi, crescitisti.

      Una definizone operativa, chiara, dei tuoi principi etici per la sessualita' oltre che gradita a me sarebbe utile a te.
      Altrimenti diventi antagonista.
      Questo mi fa schifo, quello e' aberrante, questi, UUiC, sono i tuoi criteri.
      Scrivi cio' che ti piace, cio' che e' sano/normale, i tuoi criteri.

      Elimina
    38. UomoCoso, io dovrei darti dei criteri se ti dicessi come devi vivere.

      Ma, lo ripeto per la centesimo volta, non ti sto dicendo come devi vivere, ti sto dicendo che certe cose non dovrebbero essere raccontate in un blog in mezzo ad un flusso di cento mila altre cose.

      Non vorrei essere esposto IO alla descrizione delle tue avventure, non voglio impedire a te di viverle.

      Se mi chiedi perché sono infastidito da questi argomenti, mi tocca esplicitarlo. Siccome io ho un mio sistema di valori, necessariamente UomoCoso viene misurato in questo sistema e giudicato di conseguenza. Se vuoi è come la logica "don't ask - dont tell" per gli omosessuali. Io non ti chiedo, tu non mi racconti, questo mi evita di essere obbligato a confrontarmi con una certa realtà e a dovere prendere una posizione di conseguenza. Anche se lo so, fintanto che tu non me lo sbatti in faccia io posso comunque ignorarlo. Se invece mi forzi la mano, dai e dai, il mio modo ti pormi ne risente inevitabilmente.

      Sopratutto, senza motivo, inutilmente.

      Elimina
  6. Non credo che sia particolarmente interessante per chi legge questo commento, ma a me il sesso di gruppo non attira, perché la stupidità della gente è tale da renderlo estremamente rischioso. Ho superato da tempo l'età dell'avventatezza e della "fame atavica" (quella dei vent'anni) che può portare ai compromessi più irrazionali pur di avere la possibilità di scaricare le gonadi. Ora faccio due conti, e mi dico "no, grazie" -- ai miei occhi attuali il rapporto costi/benefici è nettamente deficitario.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sempre meno rischioso di uscire con una che ha 20 anni di meno

      Elimina
    2. Non penso che sia una questione di scaricare le gonadi, da questo punto di vista la masturbazione e' sufficiente.
      E' il fatto di andare in territori poco conosciuti. Ci sono cose che tecnicamente puoi fare solo in tre o piu', ad esempio.
      Certo che c'e' un rischio in ogni cosa.
      Anche nel rimanere da soli, eh!?

      Francesco, tu dici prendere delle sbandate?
      Mi sembra frequente.
      _tra ha 11 anni in meno di me ma ... avevo preso un principio di sbandata.

      Elimina
    3. @Fra perché indichi come rischioso uscire con una che ha cent'anni in meno?

      Io ho avuto una frequentazione del genere e posso assicurarti che chi avrebbe rischiato e messo tutto in discussione ero io.

      Alla fine siamo stati entrambi abbastanza saggi da capire che non era fattibile ed è finita lì.

      Elimina
    4. ci vorrebbe un giorno intero per esprimere bene il concetto

      Elimina
    5. Eh son curiosa, ma posso capire il tuo ragionamento. Un gap così è difficile da gestire.

      Elimina
    6. diciamo che la carne fresca ha pregi ma pure qualche rischio.

      Elimina
    7. Per rischio intendi che hai paura di quello che potresti fare?

      Elimina
    8. no, delle aspettative che potrebbero crearsi dopo. in lei, non in me.

      ho visto amici miei coetanei messi al tappeto da ragazze molto più giovani.

      Elimina
    9. Ecco, io avevo scritto "sbandate", avevo intuito bene.

      Elimina
    10. no, avevi intuito male.

      parlo delle sbandate che può prendere una ragazza, e delle cose che ti può chiedere dopo. tu volevi farti una chiavata con una avente carne fresca e farla finire lì, ed invece.....

      Elimina
    11. Mi ricorda certi tizi che conoscon una qualche bella topa magari moldava o rumena, poi si fanno fare tutte le cose possibili perche' sono menati letteralmente in giro da esse per il cazzo.
      In un certo senso sono "messi al tappeto" poiche' non hanno piu'arbitrio, scelta, dipendono da quelle belle figliole.
      Sbagliato?

      Elimina
    12. vabbè, ma se è slava è ovvio che finisca così. idem se è latinoamericana.... no no, io parlo di una nostra bella ragazza, bolognese, milanese, napoletana.... su cui puoi esercitare un certo fascino.....

      Elimina
    13. Non capisco come uno possa essere rovinato da un altro quando si trova in posizione di superiorità, di forza. Se tu mi avessi detto che temi di perdere la testa per una più giovane, sfasciare la famiglia, vendere casa, cose di questo genere, allora avrebbe avuto senso. Ma se mi dici che temi che la ragazza si immagini una relazione seria che tu non vuoi avere perché per te è solo un divertimento, a parte la giusta preoccupazione per l'eventuale dispiacere che daresti alla ragazza, come puoi essere "rovinato" dalla cosa?

      Boh.

      Elimina
    14. Abbe, c'è il caso che la ragazza si presenti dalla moglie ma questo non c'entra coi vent'anni in meno. Con una qualsiasi avventura extra-coniugale corri dei rischi.

      Elimina
    15. Lorenzo, pensi che l'onestà intellettuale paghi nelle relazioni di coppia? Se va bene, una volta su cinque.

      Una mia massima è che ciò che vale oggi non vale domani. Nella coppia non è eccezione, è regola. Parlo per me, parlo per tantissime mie conoscenze. Stare con una giovane è stare con una che ha la valigia sempre pronta nell'ingresso

      Elimina
    16. Hai ragione ma come questo ti può rovinare?
      Ti può rovinare solo se tu per stare con una giovane fai delle cose insensate, che altrimenti non faresti mai.

      Elimina
  7. Uomo, per me la tua logica regge.
    Ti prendi quello che vuoi, ricambi e passi oltre. Minima spesa, massima resa.

    Molto meglio che infilarsi in una storia incasinata, confusa, strampalata.

    RispondiElimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.