giovedì 6 novembre 2014

Tre zanze



Tre zanzare in casa possono diventare una guerra. Battaglie ripetute, almeno quattro, questa notte, ora sono schiantato dalla stanchezza. Ad un certo punto ho cambiato strategia. Mi sono spostato su una parte del letto che ha, alle spalle, una parete bianca (ho una enorma mappa del mondo con la projezione di Peters alle spalle della "testiera" che rende di fatto impossibile individuarle per mimesi) ed è stata la scelta strategica vincente. Una alla volta mi hanno poi risvegliato, ho acceso la luce, le ho viste sulla parete bianca... ciac!
Molto sollievo e piacere quando, via via, le ho ammazzate tutte.
_rio quando mi è venuto a trovare coi suoi due bipedini, mi diceva che ormai cerca di non ammazzare più neppure le zanzare. Egli, così a destra una volta quando io ero così idealista, svampito freak-sinistrese.
Ammazzare quelle merde luride gonfie del mio sangue è stata una piccola grande soddisfazione oltre al fatto oggettivo che il mio sangue non verrà utilizzato per farne crescere altre. Le due ultime ore le ho dormite di seguito e bene. Mors tua, vita mea!

32 commenti:

  1. Si vabbe', ma questo ragionamento potrei permettermelo io...Tu che fai? Vuoi fermare il proliferare della natura? Zanzara, figlia di Gea fa bene a massacrare l'uomo che vive al di sopra degli standard degli altri esseri viventi, succhiando linfa vitale alla Natura-omia... ;-)

    (mood molto provocatorio, lo so...tra l'altro gli insetti hanno tassi di riproduzione esponenziali. Hai visto che tipo di rischi permette Madre Natura?) :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perfettamente conscio.
      Io ho usato la biologia, ovvero la guerra.
      Non ho usato né uso la cultura, l'artificiale, ovvero la chimica.
      Dal punto di vista ecologico le zanzare sono utili proprio per il fatto che... rendono difficile in molte aree la vita degli homo.
      E rendere la vita difficile alla specie ecocida per definizione è estremamente positivo.
      Il fatto che le zanzare mi abbiano martoriato, stanotte, il mio danno, non ha nulla a che fare con un azione ... ecologica in sé.
      Porto al contorno: dal punto di vista ecologico l'azione di massima edologia che posso fare sarebbe e una strage e il suicidio.
      Insomma, le valutazioni degli homo, i loro metri di giudizio sono spesso antitetici a quelli dell'ecologia.

      Elimina
  2. Certo che tu sei un grande logorroico, eh, Uomo? : ) Mica per le zanzare, in specifico. Ti leggo da (da quanto?) diciamo due mesi e mezzo, ed ancora prima di entrare sento il rumore degli ingranaggi cerebrali. Solo Lorenzo, forse, ti batte. Forse.
    A parte questo.. bellissima la carta geografica di Peters.

    RispondiElimina
  3. ma le zanzare non sono ancora morte?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tre zanze spiaccicate.
      Una alla volta in orari ca. 2:50 3:50 e quattro e passa.

      Elimina
  4. Risposte
    1. allora wannabe, che si dice ?

      Elimina
    2. Nulla :-))

      Sono solo in detox da blogger...

      Elimina
  5. Io per farle andare via accendo il ventilatore :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Funziona!?
      Ventilatore posto in quale direzione?

      Elimina
    2. Si, funziona...perché le stronze sono attratte dall'odore del nostro sudore, se punti il ventilatore sul letto (basta al minimo, ad una distanza di 2-3 metri), loro non sentono piu' l'odore e quindi non vengono a rompere. Garantito.

      Elimina
  6. Fino a che si riducono ad esserne 3 o 4 si può provare a rovinarsi una notte per spiaccicarle, con sommo godimento. Ma quando diventano molte di più, perchè ci si dimentica una finestra aperta in campagna senza zanzariera, come mi è successo, allora diventa un incubo ad occhi aperti. Nei paesi solitamente infestati da zanzare si utilizza letti circondati da una alta zanzariera appesa al un baldacchio o al soffitto. Niente chimica a gas e niente esenuanti agguati notturni e sangue sulle pareti. Consigliatissimo.
    Complimenti per i tuoi post!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In estate usai una zanzariera appesa sopra il letto, appunto, che misi via ai primi freschi.
      Ora è tornata la pioggia, si sono alzate le temperature, sono tornate quelle essere infernali.
      Grazei per l'apprezzamento.

      Elimina
  7. Risposte
    1. Ti lovo,cara.
      Mi mancavano i tuoi appellativi di snobbo, di barbaro.
      :)
      :*

      Elimina
  8. Mosquito Coast, 1986. Film fantastico! A un certo punto Harrison Ford, in un contesto memorabile, pronuncia una frase che mi ha segnato: nel momento in cui mette in atto il proprio piano per assassinare i delinquenti che stavano depredando e ricattando la sua famiglia sotto la minaccia delle armi, schiaccia una zanzara sul proprio collo, si rivolge al figlio sconvolto e, mostrandogli la poltiglia sbudellata, gli dice in un sussurro gelidamente pacato: "Non avere pietà per quest'insetto. Il sangue che vedi non è il suo, è il mio." Una massima per tutte le stagioni. Particolarmente per la nostra.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella bella la citazione (e la scena).

      Elimina
    2. > Non avere pietà per quest'insetto. Il sangue che vedi non è il suo, è il mio.

      Ehhhh.
      Metafora alquanto stringente!

      Elimina
  9. Io sono troppo pigra, la notte, anche per ucciderle. Le rare volte che le scopro in camera mi copro completamente e dormo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi vengono a pungere il viso, l'unica parte che rimane fuori. E quando un qualche pezzo di UUiC esce dal piumone, un ginoccio, un braccio, 'na zampa. le luride subito si gettano avide su di esso.

      Elimina
  10. Risposte
    1. Io una Bat-Mobile

      scherzo. Man, prendi nota! Questa è la giusta risposta ecologica: ogni tanto devi lasciar entrare i pipistrelli anche in camera, però sono animali discreti...

      Elimina
    2. Maaa, io sono stato molto ecologico.
      Ho usato le mani che, notoriamente, sono prive di effetti ecologici indesiderati, non inquinano.
      Conosco delle aziende di permacultura, dalle mie parti, che hanno creato delle microcaverne in cui far insediare colonie di pipistrelli in modo che possano combattere gli insetti parassiti, fitofagi, etc. e sbaffarsi le zanzare di piccoli bacini di accumulo per le acque per l'irrigazione estiva.
      Poi qualcuno mi dica che la decrescita è rozza, eh!?

      Elimina
  11. A me le zanze me rimbalzano. Addirittura ne ho lasciata una sul braccio, una volta, a zappettarmi sulla pelle un due minuti buoni. Il giorno dopo non c'era traccia di nulla. Lavorano meglio di quelli della manutenzione stradale che lasciano indelebili cicatrici d'asfalto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me le zanze fanno/farebbero prelievi che farebbero impallidire l'AVIS.
      'ste stronze!
      (ora mi gratto un po' alla piegatura tra la prima e seconda falange del mignolo sinistro, punto in cui fu eseguito un tale prelievo nella notte tra mercoledì e ieri).
      Come dite a Roma? Li mortacci...

      Elimina
  12. Zanzare e scarafaggi (questi con sommo disgusto) riesco a far fuori. Solo loro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A volte io butto le cimici nel fuoco.
      >:)
      Le chiocciole, i rospi, invce mi son simpatici e li salvo. Anche gli scoprioni, che ne ho trovato uno piccino in casa e l'ho buttato in giardino.

      Elimina

Rumore, robaccia fuori posto, pettegolame, petulanze, fesserie continuate e ciarpame vario trollico saranno cancellati a seconda di come gira all'orsone.